Come monitorare le proprie spese

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Capita spesso: il tuo conto in banca non è quello che pensavi, nel tuo portafoglio ci sono molti soldi in meno. Purtroppo non è sempre facile gestire al meglio le proprie risorse econimiche, i mille problemi quotidiani possono portarci a perdere la cognizione delle entrate e delle uscite, con conseguente che vanno dal fastidioso al disastro! Ecco alcuni semplici consigli su come monitorare gestione della propria situazione spese:.

25

Annotare tutto

È la base ma è un'attività fondamentale: per monitorare al meglio le vostre spese dovete assolutamente annotare tutto. In particolare fate attenzione a quelle considerate entrate o uscite minori: in molti, molti casi vanno a formare una buona percentuale dall'insieme. Inoltre spesso le piccole uscite vanno a sovrapporsi l'una all'altra, creando un effetto illusorio di risparmio. Mentre al contrario le piccole entrate non sono così salvifiche come si pensa al momento. Tenente la vostra contabilità a mano (scrivere aiuta a memorizzare) e su un quaderno o un agenda da tenere in soggiorno o in cucina, in un luogo dove potete consultarlo velocemente.

35

Programmare gli acquisti

Una volta che avete tenuto traccia delle entrate e delle uscite, potete basarvi su questi dati per organizzare gli acquisti. Uno dei più insidiosi nemici del risparmio è l'acquisto caotico: è importante che fissiate una routine mensile e che facciate le vostre spese basandovi sui periodi in cui avete maggiori disponibilità. Fare molte spese dilazionate può darvi l'illusione di avere tutto sotto controllo, ma in realtà è statisticamente probabile che stiate spendendo molto più del necessario.

Continua la lettura
45

Less is more

Una domanda utile, da porsi sempre prima di un acquisto è: questo prodotto mi serve davvero? L'acquisto impulsivo è un problema comune a molte persone e spesso recidivo, ma è anche un meccanismo facile da disinnescare: spesso basta forzarsi a fermare e riflettere qualche minuto. Darsi la risposta alla domanda di cui sopra serve a mitigare il rush di adrenalina. Spesso molti dei nostri acquisti sono dettati dalla noia o dalle circostanze più che da una vera necessità e il nostro inconscio lo sa.

55

Chiedere l'aiuto di un professionista

Se le vostre abitudini economica sono davvero negative e la vostra organizzazione disastrosa, la cosa migliore da fare è chiedere aiuto a un professionista. Si può ricorrere alla classica figura del commercialista, oppure richiedere un intervento d'urto rivolgendosi a un assistente personale o a un pianificatore familiare. Questa è la soluzione più adatta a chi ha bisogno di un cambiamento radicale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come Organizzare le proprie spese

Quante volte ti sei ritrovato a fine mese credendo di aver speso poco e trovandoti con il bilancio prossimo a zero? Vorresti evitare questa spiacevole sorpresa? Questa piccola guida è pensata per offrirti alcune idee al fine di organizzare le spese quotidiane,...
Finanza Personale

Come amministrare le spese di casa

Saper amministrare le spese di casa è una pratica fondamentale. È indispensabile nei periodi di difficoltà economica. È utile anche in condizioni di agiatezza. In questi tempi di crisi, numerose famiglie si trovano a dover affrontare problemi finanziari....
Finanza Personale

Come detrarre le spese sanitarie

Con il sempre più crescente costo della sanità, si dovrebbe essere sempre vigili nella ricerca di possibilità per rivendicare le agevolazioni fiscali per le spese mediche. Ogni cittadino contribuente può potenzialmente richiedere una detrazione delle...
Finanza Personale

Come detrarre le spese scolastiche dal reddito

La vita di tutti i giorni è spesso contornata da spese di qualsiasi tipo, dal mangiare all'uso dei mezzi pubblici, dal pagamento delle bollette alle rette scolastiche dei propri figli. Risparmiare denaro e ritornare in possesso di almeno una parte di...
Finanza Personale

Come fatturare un rimborso spese

Raggiungete i vostri clienti in auto con i mezzi o con la vostra auto? Spesso pernottate e mangiate fuori casa? La cancelleria è il vostro "pane quotidiano"? Che siate dipendenti o liberi professionisti, ogni giorno, per lavoro, affrontate delle spese...
Finanza Personale

Come detrarre le spese mediche dalla dichiarazione dei redditi

Il momento della dichiarazione dei redditi è sempre fonte di preoccupazione e grattacapi e si vorrebbe poter detrarre il più possibile per pagare un'imposta ridotta o addirittura per vedersi riconosciuto un rimborso. Sono molte le spese che si possono...
Finanza Personale

Consigli per calcolo del rimborso Irpef sulle spese di ristrutturazione

Le spese per le ristrutturazioni edilizie possono essere portate in detrazione dal valore reddituale su cui viene calcolato l'Irpef (imposta sul reddito persone fisiche). Un’agevolazione introdotta nel 1997 e che in seguito ha ricevuto varie modifiche,...
Finanza Personale

Come tenere sotto controllo le spese

Al giorno d'oggi con la crisi economica che avanza sempre di più e con i prezzi che salgono alle stelle, è spesso molto difficile tenere sotto controllo le spese e riuscire ad accumulare una piccola quantità di denaro da utilizzare come più si preferisce....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.