Come mettersi in regola senza aprire la partita IVA

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Da qualche anno a questa arte, la prestazione occasionale è diventata estremamente richiesta ed esercitata da moltissime persone, molte delle quali la effettuano come secondo lavoro per arrotondare il proprio stipendio. Per prestazione occasionale si intende esattamente un'attività compiuta da un lavoratore del tutto autonomo, il quale si impegna a portarla a termine in cambio di una somma di denaro accordata prima di svolgere il relativo servizio. La prestazione occasionale viene maggiormente esercitata online, soprattutto da articolisti, e-commerce eccetera. Dal momento in cui il lavoratore eserciterà una prestazione occasionale, non avrà l'obbligo di aprire la Partita Iva, non sarà inoltre necessaria nemmeno la stipulazione di un vero e proprio contratto di lavoro controfirmato dalle parti, ma il tutto avviene tramite una semplice lettere che dichiari l'assunzione. A tal proposito, continuate a leggere per apprendere in maniera piuttosto semplice come mettersi in regola senza aprire la Partita Iva.

25

Inserite i vostri guadagni nella dichiarazione dei redditi

Se il vostro hobby dovesse assumere determinati requisiti di abitualità, allora in questo caso sarete obbligati ad aprire la Partita Iva. Al contrario, se ad esempio amate realizzare delle creazioni varie quali gioielli, vestiti eccetera e desiderate guadagnare tramite esse potrete provare a metterle sul mercato tramite internet, in questo caso trattandosi solo di un hobby occasionale non sarete costretti a possedere una partita iva. È ovvio, però, che tutti i guadagni percepiti attraverso la vostra attività occasionale dovranno essere inseriti nella vostra dichiarazione dei redditi a fine anno.

35

Non collaborate troppo tempo con il medesimo commissionario

È previsto però un importantissimo limite per i lavoratori che effettuano specifiche attività occasionali, si tratta precisamente del divieto di non superare i trenta giorni di collaborazione con il medesimo commissionario. Inoltre durante tutto il periodo di collaborazione con lo stesso commissionario non deve assolutamente essere superato un riscontro economico pari a cinquemila euro. In caso contrario il lavoratore occasionale non sarà ritenuto più esente dagli specifici obblighi fiscali.

Continua la lettura
45

Rilasciate le apposite ricevute

Infine, per svolgere ancor più correttamente la vostra prestazione occasionale, potrete decidere di rilasciare apposite ricevute a coloro che usufruiscono della vostra attività, la quale deve contenere il relativo numero progressivo della ricevuta, i vostri dati personali, il luogo e la data della prestazione.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • al momento in cui il lavoratore eserciterà una prestazione occasionale, non avrà l'obbligo di aprire la Partita Iva, non sarà inoltre necessaria nemmeno la stipulazione di un vero e proprio contratto di lavoro controfirmato dalle parti, ma il tutto avviene tramite una semplice lettere che dichiari l'assunzione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come chiedere il rimborso dell´IVA a credito

Dal 2015 sono cambiati alcuni dettagli legati ai limiti, alle condizioni e ai requisiti per richiedere il rimborso del'IVA a credito. Le novità introdotte sono state moltissime, soprattutto dal punto di vista della procedura per ottenerne il rimborso....
Finanza Personale

Come funziona la cessione del credito IVA

La cessione del credito IVA è una specifica direttiva proposta dal Ministero delle Finanze, che prevede la possibilità da parte di un soggetto lavoratore di trasferire il suo credito ad un altro individuo secondo delle modalità ben precise. In genere,...
Finanza Personale

Come compilare la dichiarazione IVA

Tra gli argomenti più ostici e meno facili da capire ed interpretare c'è sicuramente quello che riguardo il sistema tributario, in merito a ciò infatti abbiamo pensato di realizzare questa guida per spiegare come compilare la dichiarazione Iva. Essa...
Finanza Personale

Come scorporare l'iva

L'imposta sul valore aggiunto, meglio conosciuta come IVA, è la tassa di tipo indiretto che rappresenta la più grande fonte delle entrate dello Stato. Viene applicata ai beni e ai servizi di cui si usufruisce giorno dopo giorno. Tramite alcune semplici...
Finanza Personale

Come Calcolare Importo della Merce senza IVA

Quando si apre un'attività commerciale, la cosa più importante da sapere è quanto si spenderà per la merce che dovrà essere poi venduta. Purtroppo l'IVA è arrivata ad una percentuale molto alta e questo fa si che i prezzi lievitino parecchi. Per...
Finanza Personale

Come mettere in regola la badante

Sempre più famiglie si servono della collaborazione di colf o domestiche. Gli orari lavorativi rendono impossibile la gestione della casa e della famiglia. A tal proposito, per mettere in regola una badante basta poco. Il percorso burocratico è molto...
Finanza Personale

Come aprire un'attività onicotecnica

Sei in possesso di fantasia e di una mano ferma da vera artista? Allora potresti fare del trattamento unghie il tuo prossimo lavoro. Le donne amano avere unghie belle e forti da mostrare con orgoglio a se stesse e agli altri. Offrire un servizio di qualità...
Finanza Personale

Come aprire un negozio di compro oro

Avere un negozio del tipo compro oro consiste essenzialmente nella vendita di gioielli e oggetti preziosi e di altra natura a privati, grossisti, intermediari e società di fusione dei metalli. Ciò che caratterizza questa tipologia di negozio e che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.