Come mettere in mora un condominio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nella guida che prenderemo ora in esame andremo ad occuparci di un condominio. Lo faremo, nello specifico, cercando di comprendere le modalità che possano permetterci comprendere come riuscire a mettere in mora un condominio. Argomenteremo su questo tema in modo graduale e sintetico.
Il condominio, rappresentato dall'amministratore eletto in nome e per conto dei proprietari degli immobili in un edificio, è una vera e propria azienda; infatti, ci sono delle regole ben precise da rispettare e tutelate anche sotto l'aspetto giuridico. In caso di contenzioso tra uno o più condomini, o da parte di aziende che hanno effettuato lavori di manutenzione o ristrutturazione e che vantano crediti nei confronti dell'amministrazione intera, c'è la possibilità di intervenire con la messa in mora. Nei passi successivi vediamo di cosa si tratta, e come mettere in mora un condominio.

26

Come anticipatovi precedentemente all'interno di passo introduttivo, andiamo a comprendere come mettere in mora un condominio. Non perdiamo tempo e cominciamo immediatamente ad argomentare su questo tema specifico.
Solitamente, la messa in mora di un condominio avviene nella maggior parte dei casi attraverso l'amministrazione condominiale e non tra i condomini stessi.
Infatti, se per esempio si effettuano dei lavori di consolidamento statico all'edificio e la somma totale viene ripartita (in base alla tabella millesimale) tra i vari condomini, può accadere che uno o più di essi non riesca a far fronte ai pagamenti stabiliti, il tutto a discapito del creditore.

36

L'impresa in questo caso, può rivolgersi ad un avvocato per inoltrare un avviso bonario, con tanto di somma da riscuotere, dopodiché trascorsi 15 giorni dalla ricezione, l'amministratore deve risponderne, e convocare una riunione straordinaria per risolvere il problema, comunicando nel contempo a tutti i membri del condomino, di far fronte al pagamento richiesto per evitare i rischi di messa in mora. In questi specifici casi, il regolamento legislativo, prevedere attraverso delle specifiche norme giuridiche che qualora uno o diversi condomini vengano meno all'obbligo delle obbligazioni a loro rivolte, come possono essere i pagamenti prestabiliti, i membri restanti, avranno l'obbligo di autotassarsi, per poi provare a rifarsi finanziariamente sui componenti morosi. Tuttavia, si potrebbe attingere anche ad un fondo specifico, detto fondo di cassa, istituito proprio per queste determinate evenienze dal condominio stesso, come fondo di cautela e prevenzione rispetto al concretizzarsi di queste situazioni ipotetiche. Qualora, anche dopo svariati tentativi comprendenti anche tutto l'iter burocratico la situazione non dovesse essere sistemata, a questo punto, l'avvocato, in nome e per conto dell'impresa avente dei crediti, va a concedere un periodo di proroga di due settimane. Per essere più precisi, quindici giorni.

Continua la lettura
46

Qualora dovesse verificarsi un esito ulteriormente negativo della situazione, allora arriverebbe la messa in mora del condominio, che non può far altro che pagare, qualora volesse evitare situazioni di pignoramento di immobili o capitali. Tuttavia, il condominio ha comunque la facoltà di contestare l'esito dei lavori compiuti, basandosi sull'inadeguatezza degli stessi. Questo sin qui descritto è solo un esempio di come è possibile mettere in mora un condominio, ma tuttavia c'è da aggiungere che se un singolo membro per evitare i suddetti inconvenienti si fa carico della spesa totale, lui stesso potrà in futuro agire legalmente per recuperare quanto gli è dovuto.
Vi consiglio la lettura di quest'articolo: http://www.studiocataldi.it/formulario/atti-civile/lettera-di-messa-in-mora.asp.
Spero che questa guida su come mettere in mora un condominio possa esservi utile.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgetevi ad un legale
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Fotovoltaico in condominio: come richiederlo

Il condominio è caratterizzato da una serie di titolari di immobili che hanno un diritto di proprietà proporzionale al valore dell'appartamento. Le innovazioni per il miglioramento delle cose comuni possono essere disposte da una maggioranza qualificata,...
Richieste e Moduli

Come gestire un condominio senza amministratore

Nella guida, andremo a spiegarvi come gestire un condominio senza amministratore.Ci sono tantissimi condomini che, per scelta, vengono fatti gestire appositamente da un soggetto che l'amministra. Inoltre, tramite una legge approvata nel 2015, è stata...
Richieste e Moduli

Come sollecitare l'intervento dell'amministratore di condominio

A partire dal 18 giugno 2013, avere un amministratore di condominio è diventato obbligatorio per tutti gli stabili in cui vi alloggiano più di otto nuclei familiari. Questo perché, maggiore è il numero di abitanti in un palazzo, maggiore è il rischio...
Richieste e Moduli

Come dimettersi dalla carica di amministratore di condominio

Un edificio a più unità immobiliari. Necessita di una figura professionale per mettere tutti coloro che posseggono un appartamento nello stesso ugual piano. Seguendo, naturalmente le quote delle loro relative proprietà e le conosciute tabelle millesimali....
Richieste e Moduli

Come richiedere l'ecobonus per il condominio

Per richiedere l'Ecobonus 2017 per le part comuni del condominio bisogna innanzitutto conoscerne il significato, in effetti si tratta di un'agevolazione riferita alle spese per riqualificare l'immobile dal punto di vista energetico e ottenere poi la...
Richieste e Moduli

Amministratore di condominio: nomina revoca

L'amministratore di condominio negli ultimi tempi è diventata una figura fondamentale; questa funzione viene riconosciuta direttamente dal codice civile. L'importanza di questa figura è aumentata sempre di più in quanto è sempre maggiore la realizzazione...
Richieste e Moduli

Come contestare le spese di un condominio

L'approvazione delle spese di un condominio da parte dei singoli condomini riuniti in assemblea, è causa frequente di discussioni. Non sempre ogni spesa è chiara, spesso sembra gonfiata e soprattutto inutile. Durante un'assemblea di condominio, l'approvazione...
Richieste e Moduli

Come dimettersi da amministratore di condominio

L'amministratore di condominio è quella figura che, nominata dagli aventi diritto, in sede di assemblea condominiale, assolve a tutti i compiti che riguardano la gestione ordinaria e straordinaria di uno stabile suddiviso in più proprietà, e ne assume...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.