Come lavorare in proprio: 10 consigli

Tramite: O2O 31/08/2020
Difficoltà: media
111

Introduzione

Lavorare in totale autonomia e senza stare alle dipendenze di nessuno è probabilmente il sogno di tutti i lavoratori dipendenti. Tuttavia, essere il capo di se stessi non è facile poiché si diventa anche il rappresentante delle risorse umane, il responsabile dell'ufficio e il contabile. Le pratiche finanziarie possono diventare complicate, soprattutto quando arriva il momento di fare i conti con le tasse. A tal proposito, ecco allora 10 consigli su come lavorare in proprio senza sbagliare.

211

Pianifica la tua scelta

Se stai pensando di lasciare il tuo lavoro da dipendente, perché non fissarti un termine di alcuni mesi per farlo? Se combinato con un periodo di preavviso, ciò dovrebbe darti del tempo sufficiente per formulare correttamente i piani e identificare i tuoi potenziali clienti prima di abbandonare il tuo attuale impiego. Una scelta troppo affrettata potrebbe infatti escluderti definitivamente da entrambe le parti.

311

Cerca di capire se puoi lavorare in proprio

Dopo alcuni anni trascorsi in un ufficio o in una fabbrica, lavorare in maniera autonoma potrebbe comportare delle difficoltà, soprattutto nei primi periodi. Per questo motivo, prima di fare questa importante scelta, dovrai cercare di capire se hai effettivamente le giuste abilità per lavorare in questo modo. Per farti un'idea, puoi consultare qualcuno che già lavora in proprio per farti dare dei consigli a riguardo e fare quindi tutte le dovute valutazioni.

Continua la lettura
411

Crea un ufficio a casa

Se decidi di lavorare da casa, dovresti cercare di dare un'immagine più professionale possibile di te stesso ai tuoi clienti e cercare di separare famiglia e lavoro (anche se vivi da solo), arredando al meglio lo spazio di lavoro. Se non hai una stanza libera puoi sfruttare una grande camera da letto o il soggiorno per collocare la tua scrivania, una sedia e tutto il materiale lavorativo. In questo modo avrai tutto in ordine ed eviterai di lasciare il materiale per il lavoro in giro per la casa.

511

Prepara un fondo di emergenza

Quando inizierai a lavorare per conto tuo, scoprirai ben presto che il lavoro non sarà continuativo come invece lo era quando lavoravi come dipendente. Per questo motivo, la cosa migliore è prendere una parte dei guadagni e depositarla su un conto corrente. In questo modo, andrai a creare un fondo di emergenza dal quale potrai attingere nei periodi in cui il lavoro è scarso o assente. Ovviamente dovrai reintegrare questo fondo ogni qualvolta una parte di esso viene spesa.

611

Crea un sito web

A prescindere da quale sia l'attività che svolgi in proprio, avrai bisogno di un sito internet che ti garantisca la tua presenza online. Questo è ancor più importante se la tua attività si basa sulla vendita e/o la sponsorizzazione di prodotti e servizi. Se non sei capace di creare da solo un sito web, puoi imparare online o consultare un web master. In alternativa, puoi anche utilizzare i social network come Facebook, Twitter o Instagram.

711

Non rifiutare mai il lavoro

Quando lavori in proprio potrebbe capitare che il lavoro scarseggia ma, contrariamente, anche di averne fin troppo. In quest'ultimo caso, rifiutare è senza dubbio la mossa più sbagliata che puoi fare. Un rifiuto, infatti, comporterebbe non solo la perdita di guadagno, ma anche del cliente stesso, il quale sicuramente si rivolgerà altrove. Cerca piuttosto di spostare qualche altro lavoro, oppure assumi temporaneamente un valido aiutante per smaltire il carico di lavoro.

811

Concediti delle pause programmate

Proprio come succedeva quando lavoravi da dipendente, anche quando sei in autonomia dovrai ritagliarti degli spazi per concederti una pausa dagli impegni lavorativi che non si limiti solo alla domenica e ai giorni festivi, anche se con questa modalità di lavoro non saranno pagate. Tuttavia, avrai comunque bisogno di "staccare un po' la spina" per riposarti ed evitare quindi di rimanere prigioniero del tuo lavoro.

911

Gestisci il lavoro con continuità

Puoi approfittare della tua nuova flessibilità di lavoro per creare la giusta sintonia tra vita privata e lavorativa. Tuttavia, devi evitare di fare troppa confusione lavorando a tratti, evitando quindi di lavorare ad esempio 4 ore alla mattina e 4 ore alla sera. Anche se puoi lavorare quando vuoi, dovrai comunque adattarti alle tue responsabilità e ai tuoi interessi se vuoi massimizzare i profitti della tua attività.

1011

Impara a sfruttare i periodi vuoti

Lavorando in proprio, attraverserai dei momenti in cui sembra che ci sia poco da fare, come ad esempio in occasione delle festività natalizie, nel mese di agosto quando molti sono in vacanza, o nei periodi in cui si verifica una depressione economica globale. Ebbene, puoi sfruttare questi momenti in modo produttivo, magari aggiornando il tuo inventario o seguendo dei corsi di formazione inerenti sempre al tuo lavoro.

1111

Definisci la quantità di lavoro giornaliera

Un ultimo consiglio per massimizzare la qualità del lavoro in proprio consiste nel determinare la quantità di lavoro da svolgere nell'arco dell'intera giornata lavorativa. Ogni mattina rivedi il tuo programma lavorativo settimanale e crea un elenco di tutte le attività da svolgere per la giornata. In questo modo, distribuirai equamente i tuoi compiti ed eviterai di sovraccaricarti.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

5 consigli per lavorare in radio

La situazione economica che gli italiani devono affrontare comporta varie problematiche, come quella di onorare le spese giornaliere o di trovare un lavoro adeguato. Le attività lavorative che si possono effettuare sono comunque tante, ma il problema...
Lavoro e Carriera

Come abituarsi a dormire di giorno e lavorare di notte

La grave situazione economica presente in Italia non consente di trovare un lavoro sicuro che allo stesso tempo abbraccia le proprie esigenze. La difficoltà di trovare lavoro oggi nel territorio italiano porta spesso ad accettare una professione da svolgere...
Lavoro e Carriera

Come iniziare a lavorare senza esperienza

Se stai cercando un lavoro ma non hai l'esperienza giusta, non è il caso di rinunciare ad un colloquio. Infatti ci sono alcune cose che puoi evidenziare e che se ben esposte potrebbero sopperire a tale deficit. Nello specifico si tratta di dimostrare...
Lavoro e Carriera

Come iniziare a lavorare come fotografo

La fotografia non è soltanto un'arte o un hobby: per i più fortunati diventa un mestiere entusiasmante, che permette di girare il mondo, fare conoscenza con tante persone ed esprimere se stessi e la propria creatività. Nella seguente guida, passo dopo...
Lavoro e Carriera

Come scrivere un curriculum per lavorare nel mondo della moda

Come avremo modo di constatare nel corso di questa guida, scrivere un curriculum per lavorare nel mondo della moda non è un'impresa facile. È risaputo che il mondo della moda sia un settore molto competitivo, il quale richiede inevitabilmente il possesso...
Lavoro e Carriera

Come lavorare in radio

Lavorare per un'emittente radiofonica è un'esperienza davvero entusiasmante perché offre la possibilità di stare sempre a contatto con la gente e con ciò che succede nel mondo, permette di conoscere persone nuove ed interessanti e perfino di incontrare...
Lavoro e Carriera

Come lavorare come modella freelance

Vorresti lavorare come modella freelance ma non sai da che parte iniziare? Nessun problema! In questo articolo vogliamo aiutare tutte le nostre care lettrici, che sono amanti della moda e del mondo che c'è intorno ad essa, a capire come si può fare...
Lavoro e Carriera

Come lavorare in ambito teatrale

All'interno della guida che andremo a produrre, ci occuperemo specificatamente del teatro, in quanto, come abbiamo già ampiamente mostrato nel titolo della guida, ora andremo a spiegarvi come lavorare in ambito teatrale. Incominciamo subito a valutare...