Come lavorare allo zoo

Tramite: O2O 08/04/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il mondo animale incuriosisce da sempre grandi e piccini. Nell'epoca moderna, si vive soprattutto in città. Ci sono bambini che mangiano la carne, le uova e il pesce e non hanno mai visto un pollo, un vitello o una gallina. La televisione ci mostra leoni, tigri, elefanti, che possiamo incontrare solo nel circo. Il giardino zoologico, chiamato comunemente zoo, riproduce l'habitat naturale di pinguini, orsi, coccodrilli e uccelli di varie specie. Ci possiamo imbattere in giraffe, serpenti e scimmie in ambienti controllati. Lavorare allo zoo è un'occupazione alternativa al mondo del lavoro tradizionale Questa guida passo dopo passo spiegherà come lavorare allo zoo. Vi consiglierà cosa scrivere nel curriculum e quale ruolo è più adatto per la propria passione.

25

Cicerone

Esistono tre settori in cui si può lavorare allo zoo: cicerone, educatore animali o veterinario. Sono impieghi molto impegnativi e di grande responsabilità. Lo stipendio non è molto alto. Si deve avere assolutamente molta passione. Per fare il cicerone bisogna conoscere la biologia animale. Per fare ciò bisogna aggiornarsi continuamente. È consigliata la laurea in biologia. Nel curriculum bisognerà scrivere tutte le proprie conoscenze ed eventuali esperienze lavorative simili. Durante il colloquio esporremo la passione per gli animali e delle loro abitudini. Faremo esempi pratici di intrattenimento con bambini e adulti durante le visite guidate.

35

Educatore animali

Per essere un educatore di animali non è necessaria la laurea. È necessario frequentare dei corsi sulle varie specie animali e sui modi di interazione con essi. Vigilerà sul benessere degli animali. Starà attento alle situazioni che possono arrecare pericolo ai visitatori. Spesso i bambini non sono consapevoli dei rischi che corrono quando interagiscono con le varie specie. Anche per questa qualifica vale l'indicazione di inserire eventuali esperienze pregresse nella compilazione del curriculum.

Continua la lettura
45

Veterinario

Il veterinario dello zoo è un laureato in medicina veterinaria. Deve essere consapevole che deve intervenire in soccorso, sia di una tranquilla tartaruga, che di un feroce felino. Passerà dalle ferite di una giraffa, ai problemi respiratori di un cinghiale. Naturalmente, interverrà nei parti delle varie specie animali. È sicuramente un lavoro stimolante. Bisogna mettere in conto, che non si osserveranno orari d'ufficio. Si tratta di un lavoro faticosissimo e un po' rischioso, ma che può dare molte soddisfazioni. Naturalmente, nella scelta del candidato, gioca un ruolo indispensabile un'esperienza lavorativa in altri zoo o strutture simili.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Frequentare corsi di aggiornamento

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come lavorare con gli animali

Oggi, trovare un lavoro che soddisfi le proprie passioni non è sempre possibile, ma quando questo accade, diventa ambizione e talvolta il sogno di tantissime persone si avvera. Molte persone desiderano lavorare con gli animali, anche se non hanno un...
Lavoro e Carriera

Come lavorare in radio

Lavorare per un'emittente radiofonica è un'esperienza davvero entusiasmante perché offre la possibilità di stare sempre a contatto con la gente e con ciò che succede nel mondo, permette di conoscere persone nuove ed interessanti e perfino di incontrare...
Lavoro e Carriera

Come lavorare come modella freelance

Vorresti lavorare come modella freelance ma non sai da che parte iniziare? Nessun problema! In questo articolo vogliamo aiutare tutte le nostre care lettrici, che sono amanti della moda e del mondo che c'è intorno ad essa, a capire come si può fare...
Lavoro e Carriera

Come lavorare da casa col PC

Oggigiorno è sempre più difficile trovare un lavoro a tempo pieno e stabile, nonostante si sia in possesso di diploma, di laurea e di buone capacità pratiche ed intellettuali. I giovani, infatti, che un tempo ripiegavano su occupazioni stagionali per...
Lavoro e Carriera

Come lavorare nell'editoria

Il mondo del lavoro oggi è davvero un giungla che nasconde tantissimi ostacoli e tantissime insidie. Sapersi muovere in questo mondo formato da sabbie mobili è quindi fondamentale. In questa guida concentreremo la nostra attenzione su un settore specifico,...
Lavoro e Carriera

Lavorare come infermiere in Germania

Sono molte le persone che scelgono di trasferirsi in Germania per lavorare. Alcuni lo fanno per crescere a livello professionale e accumulare esperienze lavorative. Altri invece cercano un'occupazione fissa che in Italia non trovano. Chi vuole trasferirsi...
Lavoro e Carriera

Come lavorare in un asilo nido

Se avete una spiccata predisposizione per i bambini, passereste con loro tutto il vostro tempo e amate starvene sedute per terra a fare con loro giochi e attività manuali, allora la vostra strada potrebbe essere quella di aprire o lavorare in un asilo...
Lavoro e Carriera

Come scrivere un curriculum per lavorare nel mondo della moda

Come avremo modo di constatare nel corso di questa guida, scrivere un curriculum per lavorare nel mondo della moda non è un'impresa facile. È risaputo che il mondo della moda è un settore molto competitivo, che richiede inevitabilmente il possesso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.