Come iscriversi all'Inpgi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'Inpgi è l'acronimo di Istituto Nazionale Previdenza Giornalisti, e si occupa, come specificato nel nome, della previdenza per la classe lavorativa dei giornalisti, siano questi professionisti o pubblicisti e dipendenti o freelance. Quel che importa e che se si è giornalisti occorre, per beneficiare della pensione in futuro, versare dei contributi a questo ente di categoria. Esistono però dei passi specifici da compiere per potersi iscrivere all'Inpgi, ed occorre avere dei requisiti specifici, primo fra tutti l'iscrizione all'albo dei giornalisti, in qualsiasi elenco, cioè professionisti, pubblicisti, praticanti ecc, vediamo in questa guida cosa e come bisogna fare per iscriversi.

27

Occorrente

  • Iscrizione all'album dei giornalisti
37

Richiesta di iscrizione

Una volta che si è già diventati giornalisti ed aver iniziato a percepire reddito, si può fare richiesta di iscrizione all'Inpgi, a seconda del tipo di contratto che si possiede. Se si è per esempio dipendenti di un giornale, i versamenti all'Inpgi verranno elargiti dal giornale stesso in maniera non dissimile di come vengono elargite le rate all'Inps dei lavoratori dipendenti. Entro il primo anno che passerà dall' iscrizione all'albo, bisogna presentare il primo pagamento all'Inpgi, che sarà in percentuale in base a ciò che si è guadagnato, ma non deve assolutamente essere inferiore ad una cifra stabilita dal regolamento dell'ente previdenziale.

47

Malattia

In caso di malattia, anche se si è già iscritti alla gestione separata, l'Inpgi elargirà un compenso, e verserà a se stessa i contributi che si sono maturati. In questa maniera il giornalista, anche se occasionale, è tutelato da ogni inconveniente e può quindi potrà dormire sogni tranquilli. Quindi ad ogni giornalista conviene proprio iscriversi all'Inpgi, perché ha tassi di rendimento pensionistici molto elevati e concede una garanzia migliore per gli associati di categoria. La gestione separata poi permette al collaboratore e di poter avere più posizioni pensionistiche aperte, infatti non si dovrà pagare in maniera esclusiva l'Inpgi, ma anche l'Inps, se si svolge attività lavorativa retribuita di altro tipo.

Continua la lettura
57

Ente previdenziale

L'unica differenza è quindi dato dall'ente previdenziale, che può essere quello dello stato, Inps, o quello giornalistico, Inpgi. Se invece si ha un rapporto di lavoro di collaborazione, il così chiamato co. Co. Pro. M bisogna iscriversi alla gestione separata, pagando una percentuale specifica, di tasca propria, in base al reddito percepito. Dunque se si è iscritti all'album dei giornalisti, conviene iscriversi subito all'Inpgi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fatelo per tempo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come E Perchè Iscriversi Alla Fondazione Enasarco

Quando nella propria vita si decide di intraprendere come lavoro, l'attività di agente monomandatario oppure quella di rappresentante di commercio, è necessario iscriversi alla Fondazione Enasarco per vedersi riconoscere, a fine attività lavorativa,...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la totalizzazione dei contributi

Tutti i lavoratori autonomi, dipendenti o liberi professionisti possono richiedere la totalizzazione dei contributi. La totalizzazione a differenza della ricongiunzione è completamente gratuita, e ciò potrebbe aiutare molto i lavoratori che la richiedono....
Previdenza e Pensioni

Come vengono tassate le liquidazioni dei fondi pensione

La pensione è una obbligazione che consiste in una rendita[1] vitalizia o temporanea corrisposta ad una persona fisica in base ad un rapporto giuridico con l'ente o la società che è obbligata a corrisponderla per la tutela del rischio di longevità...
Previdenza e Pensioni

Come funziona il meccanismo della totalizzazione nel sistema pensionistico

Tutti gli anni cambiano le leggi che regolano la pensione: contributi anni a cui si può andare in pensione, oggi giorno raggiungere la pensione è una cosa difficile da raggiungere. Dopo tuti i pasticci messi in atto dallo stato, si tenta di correre...
Previdenza e Pensioni

Come si ottiene la pensione per le casalinghe

Molti pensano che la pensione sia un contributo che spetta soltanto a coloro che hanno lavorano una vita intera, accumulando una determinata somma di contributi. Tuttavia, a partire dal 1° gennaio 1997, grazie all'istituzione del fondo casalinghe, è...
Previdenza e Pensioni

Come funziona la deducibilità in caso di previdenza integrativa

La previdenza integrativa è l'insieme delle forme di integrazione delle pensioni pubbliche con rendite private. Le necessità previdenziali sono soddisfatte con un mix di pubblico-privato in cui lo Stato copre le necessità con un sistema pensionistico...
Previdenza e Pensioni

10 cose da fare dopo il pensionamento

Quando si smette di lavorare perché si arriva all'età della pensione, spesso si rischia di andare incontro a depressione, noia e poca gioia di vivere. Non tutti reagiscono in questo modo, ma spesso ci si annoia troppo, si smette di stare a contatto...
Previdenza e Pensioni

Come fare la domanda di pensione anticipata

Negli ultimi anni, per merito anche dell'allungamento della vita media, anche l'età pensionabile è stata prolungata fino a 67 anni e 6 mesi. Tuttavia, a partire da gennaio 2012, tutti i lavoratori che hanno un'anzianità contributiva minima hanno diritto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.