Come investire in borsa: le obbligazioni

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Investire in borsa in periodi di crisi come oggi non è molto semplice, soprattutto se non si ha la dovuta esperienza. I neofiti del trading online spesso spendono i loro soldi buttandoli in investimenti senza coglierne bene il rischio, perché troppo inesperti in materia. Anche se rispetto alle azioni il rendimento di questi titoli è minore, i rischi sono minimi se valutati bene, e permettono investimenti accessibili. Cominciamo a capire come investire in borsa: le obbligazioni.

25

Le obbligazioni

Le obbligazioni sono dei titoli di credito che molte società, oppure gli enti pubblici emettono nel momento che hanno bisogno di una certa liquidità. La necessità di ottenere dei finanziamenti avviene attraverso l’emissione di questi titoli sul mercato che vengono venduti agli acquirenti e ne garantiscono il rimborso del capitale versato comprensivo di interessi maturati per il periodo stabilito ad un determinato tasso. La legge prevede che per tutelare l’investitore, tutte le aziende non possono emettere obbligazioni superiori al valore del loro capitale sociale, a meno che non ci siano delle reali garanzie concrete. Di solito le condizioni dei tassi sono più favorevoli di quelli adottati dalle banche e dalle finanziare, questo per spronare gli investitori ad effettuare l’investimento e favorire l’immediato accesso alla liquidità per le aziende.

35

Le differenze

Le obbligazioni possono essere emesse dallo Stato, e quindi prenderanno il nome di Titoli di Stato, ad es. BOT, CCT; dalle società private e dalle società internazionali. A differenza delle azioni, in cui si diventa partecipante attivo e socio dell’azienda assumendosi tutti i rischi dell’attività, le obbligazioni prevedono sempre il rimborso del capitale investito che non è sottoposto a rischio. L’interesse se positivo verrà percepito in caso negativo il capitale sarà sempre garantito.

Continua la lettura
45

Il prezzo di emissione

Le obbligazioni si differenziano in base al loro prezzo di emissione che può essere: alla pari, sotto la pari e sopra la pari. Nel primo caso il valore nominale e il prezzo iniziale sono uguali e il rendimento è dovuto soltanto dagli interessi. Se invece, questa viene emessa sopra la pari il valore nominale è inferiore al prezzo d’acquisto; quando l’emissione del titolo avviene sotto la pari, l’investitore avrà un guadagno migliore dall'investimento, perché avrà pagato di meno e riscuoterà un valore nominale più alto oltre agli interessi. Esistono anche delle formule chiamate “zero coupon” che non prevedono interessi, ma il rendimento dipende solo dalla differenza tra il valore nominale e il prezzo acquistato. L’obbligazione è considerata estinta soltanto nel momento in cui il debitore avrà svolto il suo dovere di pagamento del debito nei confronti del creditore.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se siete inesperti, fatevi sempre consigliare da un'esperto prima di investire.
  • Chiedete informazioni in Banca o in Posta ci saranno degli addetti esperti che vi affiancheranno nella scelta dell'investimento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Le migliori azioni su cui investire

Tante volte abbiamo visto, in televisione o sui giornali, immagini della borsa, con abilissimi addetti ai lavori dietro ai computer o con broker urlanti per riuscire a ottenere le migliori azioni al miglior prezzo.Se questo mondo può sembrarci distante...
Aziende e Imprese

Investire: gli errori da evitare

Finalmente abbiamo una piccola somma racimolata grazie ai nostri sacrifici quotidiani e mediante risparmi, rinunce e sacrifici perlomeno se facciamo parte della categoria "media" della popolazione. Vorremmo far fruttare questi risparmi allora dovremmo...
Aziende e Imprese

Come investire in fondi infrastrutturali

Negli ultimi anni sui mercati internazionali sono presenti diversi fondi specializzati in infrastrutture (trasporti, energia, approvvigionamento idrico, telecomunicazioni). Investire in questa tipologia di fondi è attraente per il rendimento favorevole,...
Aziende e Imprese

Hedge Fund: cosa sono e come investire

Gli hedge fund sono strumenti d'investimento alternativi, sempre in contrapposizione con le forme di gestione del risparmio di tipo tradizionale, regolati da Leggi e specifici regolamenti, che ne limitano l'operatività e il rischio. "hedge", termine...
Aziende e Imprese

Come investire in immobili durante la crisi

Non tutte le persone sono a conoscenza che anche in periodo di recessione economica si potrà realizzare un numero grande di opportunità finanziarie. Investire in immobili durante la crisi ne è un perfetto esempio. I proprietari di immobili che si trovano...
Aziende e Imprese

Come acquistare titoli di stato irlandesi

Investire i propri soldi significa ricercare dei modi per farli fruttare il più possibile. Oltre agli investimenti in buoni del tesoro, azioni o obbligazioni, potete prendere in considerazione l'idea di investire all'estero, dove non mancano certo le...
Aziende e Imprese

Come funzionano le azioni in borsa

Il mondo azionario è da sempre il fulcro dell'economia. La Borsa è uno sterminato mercato in cui comperare servizi, ovvero le azioni. Di queste, ve ne sono veramente molteplici tipi, ma quelle più ambite e gettonate sono sicuramente quelle definite...
Aziende e Imprese

Differenze tra società per azioni quotate e non quotate

Una società per azioni è un'azienda che presente un'autonomia finanziaria indipendente. Lo sviluppo economico di una società per azioni accresce in base all'utilizzo delle azioni. Si definisce azione quando si investono dei soldi in borsa, cosi da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.