Come integrare fattura intracomunitaria

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Questa guida illustrerà come integrare fattura intracomunitaria.
La materia è regolata dalle seguenti disposizioni normative:
- Decreto del Presidente della Repubblica 633/1972;
- Decreto Legge n. 331/93;
- Legge n. 228/2012 c. D. "Legge di Stabilità 2013" che ha recepito nell'ordinamento Nazionale n. la Direttiva (in tema di fatturazione) n. 2010/45/UE.

24

Come specificato dalla normativa vigente sono considerate operazioni intracomunitarie quelle aventi i seguenti requisiti:
- devono trattare acquisto di beni o prestazioni di servizi a titolo oneroso;
- l'operazione deve avvenire tra soggetti passivi Iva, ovvero persone fisiche o giuridiche che operano nell'esercizio di imprese, arti o professioni;
- l'operazione deve avvenire tra due soggetti residenti in uno dei Paesi dell'Unione Europea.

34

Dal 1 Gennaio 2013 sia per gli acquisti che per le cessioni intracomunitarie il momento impositivo coinciderà con l'inizio del trasporto del bene dal Pese di origine verso l'Italia. Entro il giorno 15 del mese successivo all'effettuazione dell'operazione (partenza dei beni per l'Italia) il cedente deve emettere fattura. In tale fattura deve essere evidenziato il termine di "operazione non imponibile" annotando anche la normativa di riferimento.

Continua la lettura
44

Il soggetto passivo Italiano dopo aver ricevuto dal cedente la fattura deve (entro il giorno 15 del mese successivo alla registrazione della fattura originaria) attribuire un numero progressivo al documento.
Inoltre deve:

- integrare il documento con l'indicazione del controvalore in euro del corrispettivo. La conversione deve essere effettuata sulla base del tasso di cambio del giorno dell'operazione o, in mancanza, alla data della fattura. Se alla data di emissione della fattura non vi era quotazione al giorno più prossimo all'operazione. In alternativa per tutte le operazione intracomunitarie effettuate nell'anno solare si può far riferimento al tasso di cambio pubblicato dalla Banca Centrale Europea;

- indicare l'aliquota IVA per quel determinato tipo di bene in Italia.

La fattura integrata dovrà essere annotata (entro il giorno 15 del mese successivo a quello di ricevimento della fattura) nel registro delle fatture di vendita al fine da determinare l'imposta a debito;

Inoltre, essa dovrà anche essere annotata nel registro degli acquisti al fine di determinare l'imposta a credito. Tale operazione può essere effettuata entro la data di presentazione della dichiarazione ai fini Iva e comunque non dopo i due anni a quello in cui il diritto alla detrazione è insorto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Partite Iva intracomunitarie: 5 cose da sapere

L'economia di un Paese è influenzata in maniera determinante dagli scambi di natura commerciale, non solo all'interno dei suoi confini ma anche quando tali scambi avvengono con altri Stati. Riuscire a garantire un buon numero esportazioni, è garanzia...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare La Lquidazione Iva

Lo Stato italiano per controllare le attività delle imprese che si dedicano all'importazione oppure all'esportazione dei prodotti all'interno dell'Unione Europea, obbliga l'iscrizione nel Registro degli Operatori Intracomunitari, tramite l'Agenzia delle...
Richieste e Moduli

come emettere una fattura accompagnatoria dei beni in un'azienda

Le tipologie di fattura esistenti sono tre:1) FATTURA IMMEDIATA.2) FATTURA DIFFERITA.3) FATTURA ACCOMPAGNATORIA.La fattura immediata prevede una emissione ed una spedizione il giorno stesso dell’avvenuta vendita.La fattura differita funge da certificato...
Lavoro e Carriera

Come scrivere una fattura

Come scrivere una fattura in modo corretto rispettando la legge vigente in materia.L'emissione di una fattura (documento fiscale), quindi la sua scrittura, è obbligatoria per legge e deriva dalla necessità di poter contabilizzare acquisti e vendite...
Aziende e Imprese

Come fatturare in reverse charge

Il termine Reverse charge, che letteralmente significa inversione contabile, non è altro che un meccanismo che fa ricadere il peso dell'IVA sul destinatario di beni e servizi quando questi è soggetto passivo sul territorio italiano. Lo scopo è quello...
Lavoro e Carriera

Come compilare e ordinare correttamente una fattura

Per il popolo della Partita Iva l'emissione della fattura si rileva un obbligo finalizzato all'ottenimento del pagamento della vendita di merci o della prestazione di servizi. Si tratta di una documentazione che deve corrispondere a precisi canoni. Non...
Aziende e Imprese

Come Recuperare Un Credito Su Fattura

Per chi ha un'attività in proprio è necessario tutelarsi e riscuotere i propri crediti. A volte infatti capita che, dopo aver emesso una fattura di vendita ad un cliente, e purtroppo quest'ultimo sia diventato un cattivo pagatore, ed il credito rimanga...
Aziende e Imprese

Come controllare una fattura

La fattura rappresenta un documento fiscale obbligatorio che deve essere emesso dal venditore nel caso in cui sia il titolare di una partita Iva. Attraverso la fattura è possibile comprovare la cessione dei beni o l'esecuzione dei servizi che danno allo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.