Come inserirsi in un nuovo ufficio

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Molte persone non amato i cambiamenti, ed io sono una di quelle. In questa guida infatti voglio parlarvi di come inserirsi in un nuovo ufficio. Spesso la prima paura che si ha quando si cambia ufficio sta nel fatto di non sapere con chi ci si trova a lavorare. I colleghi infatti mi piace chiamarli come "gli amici che non ti scegli" e con i quali sei costretta a trascorrere molte ore della giornata. Sono infatti un aspetto fondamentale del lavoro, se ci si trova bene rendono tutto più leggero e divertente ma se al contrario ci si trova male, rischiano di farti odiare il fatto di alzarti ogni mattina per andare al lavoro. Ci sono però dei piccoli accorgimenti che possono aiutarci a farci apprezzare da subito, e sicuramente sarà tanto di guadagnato anche per il futuro.

24

Il primo consiglio è quello di essere positivi nella presentazione con il nuovo team di lavoro. Come detto già in precedenza, ci sarà molto tempo da trascorrere insieme a loro. Mostrarsi da subito con toni poco gentili ed educati, sicuramente aumenta il rischio di essere guardati in modo poco carino ed essere giudicati solo dall'apparenza. Bisogna essere fiduciosi e sorridenti quando si entra a far parte di un nuovo posto perché, come si dice, mai dire mai. Potresti renderti conto che in realtà stai meglio ora piuttosto che prima e aumentare senza dubbio il giro di amicizie.

34

Un altro piccolo consiglio che mi sento di dare è quello di ritagliare durante le ore di lavoro, delle piccole pause per un caffè da condividere con i colleghi. Non per forza tutti insieme, anche uno o due alla volta ed iniziare a farsi conoscere parlando un po' di sè e del proprio carattere. Sicuramente gli altri apprezzeranno il fatto che voi vogliate parlare con loro e farvi conoscere per quello che siete anche a livello personale, non solo lavorativo.

Continua la lettura
44

Come ultimo, ma non per ordine di importanza, c'è il fatto di non voler strafare con il lavoro o sentirsi superiore agli altri. Bisogna mantenere sempre un atteggiamento modesto e comprensivo verso tutti. Solo così gli altri potranno apprezzare il vostro lavoro e rendervi partecipare del loro. Se non riuscite ad entrare in sintonia con il posto, potete rendere la vostra scrivania più "personale" aggiungendo magari qualche fotografia, qualche oggetto che avevate anche nella scrivania precedente.. Un modo alternativo per sentirvi ancora a casa. Ricordate sempre che dovete fare del vostro lavoro una seconda casa, sentirsi a proprio agio con il luogo e con i colleghi è il primo passo per amare il proprio lavoro, giorno dopo giorno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come inserirsi nelle graduatorie d'istituto

Le graduatorie d’istituto sono degli elenchi graduati di personale docente da utilizzare per le supplenze e le sostituzioni degli insegnanti assenti per malattia, motivi familiari, maternità, ecc. Queste graduatorie, inoltre, vengono utilizzate per...
Lavoro e Carriera

Ufficio: i 10 errori da evitare

Se sei fra quei pochi fortunati che, in questi tempi così duri, sono riusciti a trovare lavoro, questo articolo fa per te; soprattutto se l'impiego in questione si svolge in un ufficio. Non hai mai lavorato in un ufficio prima d'ora? Stai tranquillo,...
Lavoro e Carriera

I comportamenti da evitare in ufficio

In tutti gli ambienti lavorativi esistono delle regole da rispettare. In alcuni casi vengono redatti dei codici di comportamento, in modo particolare, per le Pubbliche Amministrazioni, ma anche nelle grandi aziende e multinazionali, in modo che l'alto...
Lavoro e Carriera

10 modi per rendere l'ufficio confortevole

Si stima che una buona metà della propria vita venga passata sul posto di lavoro. Chi ha un suo ufficio personale può ritenersi fortunato, in quanto può gestire i propri orari e può arredarlo come meglio crede. Ma comunque è difficile ambientarsi...
Lavoro e Carriera

Come gestire un ufficio commerciale

L'ufficio commerciale all'interno di un' azienda assume un ruolo sempre più importante e in crescita. Subentra nell'organizzazione aziendale a supporto, o in sostituzione, di quella che era la figura del venditore, il quale si relazionava personalmente...
Lavoro e Carriera

Come gestire un ufficio stampa

Solitamente nelle grandi aziende sia pubbliche, sia private, i rapporti con la stampa vengono gestiti da un apposito ufficio che si dedica esclusivamente di trasmettere comunicati all'esterno e rispondere ad eventuali domande dei diversi mezzi di jnfirmaxione....
Lavoro e Carriera

Come organizzare una riunione in ufficio

Le riunioni di Ufficio rappresentano un importante mezzo di comunicazione e di confronto tra i vari colleghi di lavoro; precisamente, è fondamentale che queste si svolgano ottimizzando il tempo che viene dedicato alle stesse: qualora il vostro responsabile...
Lavoro e Carriera

Come essere ordinati in ufficio

Quello d'ufficio è uno tra gli impieghi più ambiti tra gli aspiranti lavoratori. Sedersi di fronte ad una scrivania e lavorare con un computer può sembrare una mansione lieve, rispetto ad altre. Ma il lavoro d'ufficio può essere stressante, faticoso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.