Come inserire annunci pubblicitari Adsense sul blog

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Sempre più internauti scelgono di condividere le proprie idee e le proprie passioni sui blog, una piattaforma vetusta che con il passare degli anni è stata soppiantata dai social network, ma non per questo dimenticata. La monetizzazione di un blog è oramai divenuta cosa semplicissima ed immediata, lo possono fare davvero tutti e in breve tempo, e probabilmente è stato proprio questo fattore a determinare la continua attività e nascita di blog su Internet.


Per generare guadagni attraverso un blog esistono molti metodi, ma i principali sono gli sponsor ed i banner pubblicitari. In quest'ultimo caso, il re della pubblicità online è certamente il colosso tecnologico Google, con il suo programma di monetizzazione AdSense accessibile a chiunque. In questa guida, vedremo dunque come inserire gli annunci pubblicitari di Google AdSense sul proprio blog.

27

Occorrente

  • Account Google AdSense
  • Blog
37

Registrare un account AdSense

Iscriversi è semplicissimo e viene fatto attraverso una breve procedura guidata, durante la quale non è necessario specificare il metodo di pagamento. Verranno illustrate le norme del programma alle quali bisogna acconsentire, ed è molto importante leggerle con attenzione. Sono regole abbastanza basilari che andrebbero rispettate alla lettera, al fine di evitare la rimozione di parte del ricavato o la sospensione dell'account.

La registrazione procede con l'inserimento di alcuni dati personali e l'indirizzo del blog, se già lo avete. Se la procedura è andata a buon fine, riceverete a distanza di poco tempo una conferma sulla corretta registrazione al programma AdSense.

47

Scegliere gli annunci AdSense

A registrazione completa, si prosegue creando i banner pubblicitari che andranno a comparire sul blog. In base agli argomenti trattati sul blog, allo stile grafico e allo spazio disponibile, si potranno scegliere numerose caratteristiche tra cui dimensioni e categorie degli annunci.

Il tipo di annuncio più comune è quello per contenuti, il quale personalizza la pubblicità a seconda del contenuto della pagina su cui viene visualizzato. È inoltre possibile posizionare un campo per la ricerca Google con relativi annunci, e persino pubblicità sotto forma di video anziché semplice testo o immagini.

Continua la lettura
57

Posizionare gli annunci pubblicitari sul blog

Dopo aver scelto il tipo di annuncio da inserire, verrà generato un codice HTML da inserire sul blog. Questa procedura cambia in base alla piattaforma che ospita il blog, ma generalmente è sempre disponibile un editor HTML o un widget dedicato agli annunci AdSense.

Nel primo caso, bisognerà aprire l'editor HTML ed inserire il codice dell'annuncio generato nel punto in cui lo si vuole vedere. Sicuramente serviranno diversi tentativi per ottenere l'effetto desiderato, soprattutto se non si ha dimestichezza con il linguaggio HTML.

Nel secondo caso, le piattaforme che offrono spazi per pubblicare un blog offrono widget o funzionalità che facilitano l'inserimento di piccoli codici HTML, soprattutto se si tratta di codici AdSense. È sufficiente configurare il suddetto widget con i codici generati in precedenza per avere gli annunci sul proprio sito, come avviene ad esempio per Wordpress.
Nel caso in cui la piattaforma utilizzata sia Blogger, gestita proprio da Google, la procedura è ancora più semplice: basterà selezionare la voce "Visualizza annunci tra post" in "Layout", sotto "Corpo della pagina", per visualizzare appunto annunci pubblicitari tra un post e l'altro del blog, e sempre in "Layout" aggiungere il gadget AdSense e configurarlo a piacimento.

67

Riscuotere i guadagni

I guadagni vengono generati in parte con le visualizzazioni degli annunci, ed in parte con i click che essi ricevono. In base al tipo di annuncio e alla sua categoria, si riceverà un compenso che andrà a depositarsi sull'account AdSense. Al raggiungimento dei primi 10 euro, Google spedirà una lettera a casa con un codice di conferma per l'account, e raggiunta la soglia di 70 euro si potrà richiedere il primo pagamento attraverso un bonifico SEPA.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come fare marketing con un blog aziendale

Il blog aziendale è uno strumento molto immediato, facile ed economico, per raggiungere molti obiettivi che un'azienda dovrebbe avere nella sua agenda. Il blog aziendale è molto poco diffuso in Italia, perché le aziende principali sono gestite in maniera...
Aziende e Imprese

5 motivi per cui un hotel dovrebbe avere un blog

Avere un albergo è sicuramente una grande responsabilità, perché la struttura deve soddisfare in pieno le aspettative degli ospiti che andranno a soggiornare nel vostro albergo. Un albergo deve avere tutti i comfort necessari per accogliere gli ospiti...
Aziende e Imprese

Come inserire il nome della propria ditta sull'auto

Molto spesso infatti sulle auto sono apposti anche i contatti e i recapiti dell'azienda o ditta in questione. Per poter utilizzare questa forma di pubblicità, occorre però seguire delle regole precise. Questo per non andare incontro a pesanti sanzioni...
Aziende e Imprese

come inserire la propria struttura sul database delle agenzie cinematografiche

Se avete una stupenda abitazione e non volete tenere la sua disarmante bellezza soltanto per voi, potete tranquillamente decidere di renderla disponibile alle agenzie cinematografiche, affinché possa apparire in un film. Per candidare la vostra abitazione...
Aziende e Imprese

Come inserire un'azienda su Google Maps

Al giorno d'oggi internet è diventato uno strumento imprescindibile per pubblicizzare un'attività. Avere un sito web è un po' come avere un biglietto da visita che tutti i potenziali clienti possono facilmente leggere da ogni parte del mondo. Un sito...
Aziende e Imprese

Come ricavare dallo stato patrimoniale la variazione delle rimanenze da inserire in conto economico

Le rimanenze di magazzino sono considerate quei beni acquistati da un'azienda e destinati alla vendita o che concorrono alla produzione nella quotidiana attività dell’impresa. All'interno delle rimanenze vengono annoverate le materie prime, le materie...
Aziende e Imprese

Come inserire un lavoratore delle categorie protette Legge 68/99

Negli ultimi anni sono state emanate diverse normative con il fine di disciplinare le assunzioni di lavoratori appartenenti alle categorie protette. Non sempre però queste norme sono state in grado di fugare i dubbi sulle modalità di inserimento di...
Aziende e Imprese

Come Considerare, Valutare E Inserire In Bilancio Le Soppravvenienze Attive E Passive

Nell'ambito dell'economia aziendale, essere in grado di saper valutare ed inserisce in bilancio le sopravvivenze attive e passive, riveste un ruolo molto importante. Non a caso infatti all'università, al fine di conseguire una laurea in materia, lo studente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.