Come iniziare a fare il fotoreporter

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il fotoreporter è specializzato nello scattare foto di eventi o di personaggi di attualità per la pubblicazione su quotidiani, riviste e altri mezzi di comunicazione. Le sue attività possono comprendere: scattare foto di avvenimenti politici, sportivi, culturali, per l'inserimento in quotidiani e periodici; realizzare fotografie per pubblicazioni; fare dei reportage fotografici completandoli con un proprio testo; riprodurre e stampare foto, effettuare ingrandimenti e riduzioni di stampe fotografiche e diapositive in tutti i formati; utilizzare programmi di foto ritocco per migliorare la qualità o le caratteristiche delle proprie foto; realizzare documentazioni fotografiche per archivi; tenere contatti con editori e case editrici; organizzare mostre delle proprie foto. Vediamo quali sono i requisiti fondamentali e come iniziare questa affascinante professione.

25

Occorrente

  • passione per la fotografia
  • forte motivazione
  • disponibilità a viaggiare
35

Il fotoreporter è anche una figura di giornalista che, oltre a raccontare la cronaca con le immagini, è anche autore degli articoli che compongono il servizio. Solitamente il fotoreporter accompagna il giornalista scrivente nelle missioni dove è inviato. Quando si tratta di un fotografo stimato e di lunga esperienza nel settore, capace di raccontare con le immagini azzerando la parola, la condizione può anche invertirsi.

45

Esiste, inoltre una tipologia particolare di fotoreporter che lavora in condizioni di grande difficoltà. Stiamo parlando del fotoreporter di guerra che svolge il suo lavoro direttamente del posto in cui si sta consumando la guerra. Lo strumento di lavoro del fotoreporter è la macchina fotografica, spesso digitale, della quale conosce tutte le opzioni più nascoste e gli accessori necessari a creare immagini maggiormente spettacolari. Per diventare fotoreporter non esiste un percorso di studi apposito, ma deve esistere una grande passione per la fotografia. Esistono, tuttavia, una serie di master professionali, come ad esempio il master in fotografia di reportage la cui frequenza può essere utile ad acquisire conoscenze e competenze necessarie allo svolgimento della professione.

Continua la lettura
55

Un ulteriore motivo per cui riteniamo estremamente utile la frequenza di un corso o di un master consiste nel fatto che molto spesso questi istituti, vuoi nelle attività di stage, vuoi nelle attività pratiche, consentono di entrare in contatto con professionisti del settore ai quali può essere molto utile chiedere consigli. L'esperienza di stage, in una casa editoriale, può inoltre trasformarsi in una opportunità di lavoro, se sapremo sfruttarla al meglio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare reporter di guerra

Riuscire ad esercitare una professione che si ama, non è purtroppo un obiettivo estremamente semplice da raggiungere. Specialmente ai nostri giorni, dove il tasso di disoccupazione è alle stelle, praticare il mestiere per il quale si è perseguito un...
Lavoro e Carriera

Come compilare una fattura per una prestazione occasionale

Alcuni individui effettuano prestazioni lavorative occasionali che non raggiungono valori di fatturazioni elevati, tanto da obbligare all'apertura della partita IVA, in questi casi generalmente si ricorre alla fattura per prestazione occasionale la quale,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.