Come incentivare forza vendita

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In un periodo di forte crisi aumentare le vendite non è certo facile. Una crisi però, può sempre essere sfruttata ed essere trasformata in opportunità. Infatti le difficoltà fanno in modo che una persona si concentri e trovi un modo originale e nuovo per superare i problemi. In questo modo si realizzano dei nuovi prodotti e si aprono nuovi scenari di mercato. Ovviamente tutto questo richiede impegno e dedizione, non bisogna pensare che le cose migliorino da un giorno all'altro. Il primo obiettivo che bisogna porsi è quello di aumentare le vendite. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come incentivare la forza vendita.

24

Mantenere la mission aziendale

Può sembrare una cosa ovvia e scontata, tuttavia per chi svolge un determinato lavoro è importante avere ben presente qual è la mission aziendale. Le vendite non devono essere proposte a chiunque, ma occorre chiarire qual è il progetto aziendale, i suoi obiettivi e dove si vuole arrivare. Occorre mantenere una certa figura, che lasci trasparire la professionalità dell'azienda.

34

Usare dei bonus

Il più classico dei metodi per incentivare i venditori (o il reparto commerciale) consiste nell'istituzione di premi al raggiungimento di determinato obiettivi. Ad esempio ogni 100 contratti portati a buon fine un bonus di 200 euro: in questo caso il premio è strettamente legato alla vendita. Gli incentivi possono essere legati, appunto, alla vendita oppure istituiti a priori. È il caso delle auto aziendali che vengono date in cessione a venditori e rappresentanti della ditta. Non solo: i premi possono anche essere non monetari ma consistere in pacchetti benessere, regali o gadget aziendali. Spesso questa strategia rende migliore il clima di lavoro e stimola i venditori a produrre di più. Con un premio allettante, in denaro o sotto forma di promozione, i venditori s'impegneranno maggiormente ad incrementare le vendite. L'idea che sta alla base di questi contest è quella che più si produce, più si guadagna: non solo in termini di azienda, ma a beneficio del singolo. Un'altra ottima strategia è quella del ranking: ovvero dei livelli, delle fasce di qualità che si possono risalire con la possibilità di fare carriera. Un'idea per molti allettante.

Continua la lettura
44

Fare dei corsi di aggiornamento

Il reparto commerciale deve restare sempre aggiornato sulle novità in fatto di prodotti e di possibili acquirenti. Per questo è necessario che partecipino innanzitutto a dei corsi di aggiornamento. È importante poi che frequentino fiere espositive, convegni, corsi di formazione, ecc. Per fare in modo da entrare in contatto con possibili acquirenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

10 modi per incentivare i dipendenti a lavorare con passione

In un luogo di lavoro, non è sempre facile trovare il clima giusto, adatto alle proprie esigenze. In realtà però, esistono vari modi per incentivare i dipendenti a lavorare con passione. Se siete a capo di un'azienda e avete dei dipendenti, eccovi...
Aziende e Imprese

Come incentivare i dipendenti

Negli ultimi anni le politiche degli uffici del personale delle imprese sono cambiate radicalmente, infatti, l'azienda è riconoscente al personale impiegato e cerca di incentivarlo per migliorare il rendimento e dare vita ad un maggiore profitto ed interesse...
Aziende e Imprese

Come aprire un'attività di vendita e produzione Di Vini

L'apertura di un'azienda agricola che sia di tipo vinicola, non è un'impresa proprio così facile e semplice. Seguendo però accorgimenti e consigli piccoli, potrà risultare una soluzione ottima per ricavare dei profitti non indifferenti. Tutte queste...
Aziende e Imprese

Come mettere in vendita un'attività

Vendere un'impresa è un compito non facile che coinvolge diverse considerazioni e può richiedere la consulenza di mediatori, commercialisti e avvocati. Dal guadagno dell'attività dipenderà la ragione della vendita, i tempi della vendita, la forza...
Aziende e Imprese

Come organizzare rete vendita

La rete di vendita è il ponte tra l'azienda ed i potenziali acquirenti dove la crescita, la qualità dei servizi e le dinamiche del mercato sono alla base di una efficace organizzazione di vendita. Ma come organizzare la stessa per aumentare, così,...
Aziende e Imprese

Come programmare una giornata di vendita

Per incrementare i volumi di vendite, è possibile pensare di organizzare una giornata di vendita particolare, che preveda il raggiungimento di specifici obiettivi facendo leva su una politica economica aggressiva. Chiaramente ciò non è sempre possibile...
Aziende e Imprese

Come Gestire la vendita di merci in un'azienda

Alcune imprese svolgono come attività principale quella legata alla vendita di merci, che possono essere o acquistate da altre ditte per poi essere rivendute, o possono anche essere prodotte direttamente dall'azienda, nel caso in cui si tratti anche...
Aziende e Imprese

Come organizzare una vendita promozionale

La necessità di rinnovare i locali, di svuotare i magazzini troppo pieni o la immediata necessità di denaro liquido sono alcune delle motivazioni che possono portare all'idea di organizzare una vendita promozionale all'interno del proprio negozio. L'articolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.