Come incassare un assegno senza conto corrente

Tramite: O2O 20/11/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se ricevete un assegno bancario ed intendete incassarlo ma non avete un conto corrente, la soluzione in alcuni casi è molto semplice. A tale proposito è importante sottolineare che se non si dispone di un conto, molte banche richiedono alcuni requisiti specifici prima di emettere in contanti l'importo dell'assegno. Inoltre va aggiunto che non solo l'assegno deve provenire da quella banca, ma anche da un conto che ha abbastanza denaro per coprirne l'importo. In riferimento a ciò, ecco una guida con alcuni consigli su come incassare un assegno senza conto corrente.

26

Occorrente

  • Versamenti alternativi
36

Presentare un documento d'identità

La prima cosa importante da sapere in merito all'incasso di un assegno se non si dispone di un conto corrente, è che il beneficiario del titolo di credito non trasferibile deve essere quello a cui è intestato. Una volta che riuscite a dimostrare la vostra identità presentando codice fiscale ed un documento di riconoscimento in corso di validità, la banca può procedere al pagamento dopo aver registrato i vostri dati personali in un apposito schedario. Inoltre va sottolineato che l'importo max da prelevare in contanti è di 999 euro, e ciò significa che per una somma superiore la banca potrebbe obbligarvi ad aprire un conto corrente su cui versare l'assegno.

46

Optare per l'apertura di un libretto postale

Un altro modo per incassare un assegno senza avere un conto corrente consiste nell'optare per l'apertura di un libretto postale che permette di versarne ogni tipologia, quindi quelli di una banca o della stessa posta. La tempistica è però decisamente lunga ovvero di circa 15 giorni. Il libretto postale è tuttavia la migliore opzione per incassare un assegno senza conto corrente, ed il cui importo è superiore ai minimi di prelievo in contanti. In tal caso se attendete un po' di tempo il consiglio è di aprire direttamente un conto Bancoposta, ed ottenete poi anche un libretto d'assegni ed una carta associata che potete usare sia come bancomat che carta di credito.

Continua la lettura
56

Versare l'assegno su una carta emessa dalla stessa banca

Le persone che non hanno conti bancari a volte usano carte di debito prepagate. Se anche voi ne possedete una, in alcuni casi è possibile versarvi un assegno e utilizzare poi la carta stessa per ottenere denaro in contanti prelevandoli da un bancomat. Tale operazione è però possibile solo se la carta è stata emessa dalla stessa banca a cui è intestato l'assegno. Chi la emette infatti consegna un chip con un Iban, e con quest'ultimo offre la possibilità di inviare e ricevere bonifici. In tal caso i responsabili della banca incassano a loro discrezione l'assegno, ed in circa due giorni accrediteranno l'importo sulla suddetta carta.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Conto corrente vincolato: come funziona

Il conto corrente vincolato è una moderna forma bancaria che fa del servizio bancario un incrocio fra un conto corrente e un deposito di risparmio. Per chi vuole stare molto attento alle sue spese e vuole mettere da parte un po' di soldi, questo sistema...
Banche e Conti Correnti

Come recedere da un conto corrente cointestato in caso di separazione

Quando una coppia decide di separarsi diviene assolutamente necessario prendere delle decisioni relative al destino dei beni materiali in comune, compresi, dunque, i conti correnti congiunti. Eventuali conti di risparmio, investimenti, carte di credito,...
Banche e Conti Correnti

5 regole per scegliere il conto corrente migliore

Il conto corrente è uno strumento finanziario utilizzato per gestire il proprio denaro. Può essere usato per l'accredito dello stipendio, versamenti, spostamento di bonifici, la domiciliazione delle utenze della propria abitazione o il deposito dei...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Albania

Di questi tempi, aprire un conto corrente all'estero conviene, perché i costi di gestione sono nettamente inferiori rispetto a quelli italiani, specie in paesi come l'Albania. Potrebbe sembrare un'operazione complicata, ma non è affatto così, vi basterà...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente postale in 5 mosse

Da qualche tempo è possibile aprire un conto corrente postale che risulta essere conveniente soprattutto per i signori risparmiatori italiani. In effetti il conto corrente postale permette ai cittadini che lo possiedono di effettuare delle manovre finanziarie...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente a Londra

Il conto corrente è importantissimo, per non dire primario, nel caso in cui si cercasse lavoro in qualunque regione italiana, ma riveste un ruolo ancora più importante all'estero e nelle città ricche di opportunità come Londra. Questo perché il datore...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente condominiale

Avete preso in carico l'amministrazione del condominio e volete informazioni riguardo l'apertura di un conto corrente condominiale? Grazie a questa guida avrete tutte le informazioni necessarie e, in pochi e semplici passaggi, avrete un conto in banca...
Banche e Conti Correnti

Come cointestare un conto corrente già esistente

Come vedremo nel corso di questo tutorial, cointestare un conto già aperto è un'operazione semplice e veloce, basta infatti depositare la firma di un'altra persona per godere di un conto cointestato, con tutti i vantaggi che ne derivano (come ad esempio...