Come impugnare un atto amministrativo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Si può impugnare un atto amministrativo seguendo la via amministrativa o giurisdizionale, a seconda della natura del provvedimento e dei tempi entro i quali si può fare ricorso.
Per poter accedere all'atto è necessario inoltrare domanda scritta fondata ai sensi della L. 241/90, artt. 22 e successivi.
L'impugnazione amministrativa, regolata dal DPR 1199/71, può avvenire secondo due modalità:
1. Il ricorso gerarchico;
2. Il ricorso straordinario al Capo dello Stato.
Il primo caso è previsto per tutte quelle situazioni ritenute illegittime o viziate nel merito e si dovrà proseguire rispettando la via gerarchica, cioè indirizzando il documento al diretto superiore del soggetto responsabile della disposizione.
Il secondo, invece, è adottato solo in caso di azioni definitive, contro le quali non si può ricorrere per via ordinaria e si contestano vizi di legittimità, come violazione di legge, incompetenza, eccesso di potere.

26

Occorrente

  • Carta bollata
  • Marca da bollo
  • Copia dell'atto aministrativo contro cui s'intende ricorrere
36

Il contenuto di un ricorso amministrativo dovrà essere redatto con molta precisione, sintesi e chiarezza. Si dovranno indicare correttamente i dati anagrafici personali, l'indirizzo di residenza e/o domicilio. Si dovrà, inoltre, menzionare espressamente l'oggetto della contestazione, spiegando con esattezza le ragioni per cui ci si oppone.

46

Nello scrivere, evitare digressioni di carattere personale, toni polemici o ingiuriosi e racconti inutili. Ricordarsi sempre di rivolgersi al diretto superiore di chi ha firmato il provvedimento che si sta oppugnando. Un esempio pratico può essere il caso di un insegnante che, a seguito di azione da parte del preside, si oppone indirizzandosi al direttore scolastico regionale.

Continua la lettura
56

Nella stesura, oltre ad elencare le motivazioni valide, chiedere esplicitamente la sospensione del provvedimento subito. Il ricorso va stilato su carta bollata a cui andranno applicate marche da bollo. Non è necessario che sia controfirmato da un rappresentante legale. I termini per la presentazione del ricorso sono di 30 giorni dalla comunicazione del provvedimento.

66

Terminata la stesura, si può consegnare il documento direttamente all'autorità a cui è indirizzato oppure lo si può spedire a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno.
È prevista anche la possibilità di farlo notificare da un ufficiale giudiziario.
Se entro 90 giorni l'autorità interpellata non dà seguito alla notifica, il ricorso s'intende respinto e ci si dovrà rivolgere al Capo dello Stato, oppure al TAR.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Motivi per impugnare un testamento pubblico

Il testamento rappresenta un atto giuridico unilaterale, ricevuto a seguito della morte di una persona; costituisce un atto importante per poter conoscere le ultime volontà di chi è deceduto in termini soprattutto di suddivisione e distribuzione dei...
Finanza Personale

Atto di precetto: 5 cose da sapere

La crisi economica ha spinto tante famiglie o singole persone alla richiesta di finanziamenti o mutui offerti da finanziarie o istituti di credito. Può capitare però di non riuscire ad adempiere alla rate della somma erogata. Il creditore in questo...
Finanza Personale

come impugnare per vie legali un testamento olografo

Il testamento olografo è l'insieme delle volontà scritte di una persona, che non sia stata dichiarata incapace di intendere e di volere, senza bisogno di un notaio o di testimoni quindi di sua spontanea volontà. Per essere considerato valido, il testamento,...
Finanza Personale

Come redigere una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà

La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà è un documento con il quale un cittadino in un rapporto con la pubblica amministrazione o con i gestori di pubblici servizi può certificare diverse situazioni che lo riguardano. Egli infatti in questo...
Finanza Personale

Azioni esecutive e cautelari: 5 cose da sapere

La materia tributaria può generare non pochi grattacapi a chi è poco avvezzo a questo mondo. Per molti rappresenta un vero e proprio ostacolo insormontabile. Lo scopo di questa guida è quello di chiarire brevemente alcuni aspetti relativi alle azioni...
Finanza Personale

Come rinunciare all'eredità

La morte di un congiunto determina, oltre all'inevitabile dolore, varie procedure di ordine burocratico e legale, tra esse va annoverata anche l'eredità. Questa però non sempre garantisce delle agevolazioni in termini economici, infatti se da un lato...
Finanza Personale

Come comportarsi davanti a una cambiale insoluta

In questa guida, affronteremo, attraverso pochi e semplici passaggi, la problematica della cambiale insoluta che potrebbe verificarsi alcune volte, specialmente in tale periodo di crisi economica, dove esiste una bassa capacità di spesa da parte delle...
Finanza Personale

Come e perchè fare testamento da giovane

La parola "testamento" istintivamente mette tutti un po' a disagio. Viverlo come una pratica burocratica tipica degli anni del tramonto è una pura formalità di pensiero. Infatti, nessuno sa a priori quando, come e perché morirà. Pertanto, si può...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.