Come impugnare le delibere condominiali

Tramite: O2O 23/05/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Almeno una volta all'anno l'amministratore di condominio ha l'obbligo di convocare un'assemblea condominiale. In caso di necessità, si possono effettuare delle assemblee straordinarie. I punti obbligatori sono le dimissioni e la nomina del nuovo amministratore. Ciò avviene anche se si vuole confermare l'attuale amministratore. Poi si discute delle spese sostenute nell'anno condominiale precedente. Se avviene l'approvazione, si continua con l'approvazione del preventivo di spesa per l'anno nuovo. Successivamente si esaminano ed eventualmente si approvano varie questioni, con la stesura di una delibera. In alcuni casi non si attuano le varie decisioni. Occorre, quindi, impugnare le delibere condominiali. Vediamo come fare.

25

Requisiti di una delibera

Come prima cosa, qualsiasi deliberazione assembleare deve rispondere a precisi requisiti per poter essere considerata valida. L'avviso di convocazione si comunica con sufficiente anticipo, cioè almeno 5 giorni prima del suo svolgimento e deve essere presente l'ordine del giorno. Il verbale deve contenere in maniera chiara e comprensibile, i vari punti da discutere durante l'intero svolgimento della riunione. Inoltre si deve verificare anche il raggiungimento del quorum deliberativo.

35

Motivi di impugnazione

Le delibere condominiali si possono impugnare se prima o nel corso dello svolgimento dell?assemblea non vengono seguite le regole previste dalla legge o dal regolamento condominiale. Oppure quando sono presenti dei pareri discordanti, o addirittura quando alcuni condomini risultano assenti al momento di un possibile modifica del regolamento condominiale. È quindi possibile contestare ogni irregolarità e ogni condomino non presente, dissenziente oppure astenuto al voto, può rivolgersi al giudice. Ci sono trenta giorni di tempo a partire dal giorno dell'assemblea.

Continua la lettura
45

Esecuzione ad opera dell'autorità giudiziaria

Si precisa che l'annullamento non basta a sospendere l'esecuzione del deliberato. Solo l'autorità giudiziaria può mettere in atto questo provvedimento. Infine, per riassumere brevemente l'argomento trattato, possiamo comunque affermare che una delibera condominiale può risultare nulla oppure annullabile. Nel primo caso essa si può impugnare senza dover agire entro un certo periodo di tempo. Nel secondo, non si deve invece andare oltre il trentesimo giorno. Seguendo questi pochi e semplici passi, si può facilmente impugnare una delibera condominiale. Eventualmente anche ad annullarla qualora lo riteneste necessario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come indire un'assemblea condominiale

Le assemblee condominiali servono a deliberare, e approvare bilanci annuali. Anche eventuali opere di ristrutturazione e manutenzione degli edifici. Generalmente vengono indette dall'amministratore dello stabile in oggetto. Vediamo, quindi, attraverso...
Richieste e Moduli

Come compilare il questionario condominiale

Da quando è in vigore la riforma delle norme relative ai condomini, ogni amministratore è tenuto ad avere un registro nel quale annotare tutti i dati aggiornati riguardanti gli appartamenti dei condomini che egli amministra. Il registro in questione...
Richieste e Moduli

Come sollecitare l'intervento dell'amministratore di condominio

Negli edifici in cui sono presenti almeno otto unità immobiliari è necessaria la figura dell'amministratore di condominio. La presenza di un amministratore è utile in quanto la presenza di più persone in uno stesso stesso stabile conferisce un maggiore...
Richieste e Moduli

Come mettere in mora un condominio

Nella guida che prenderemo ora in esame andremo ad occuparci di un condominio. Lo faremo, nello specifico, cercando di comprendere le modalità che possano permetterci comprendere come riuscire a mettere in mora un condominio. Argomenteremo su questo...
Richieste e Moduli

Come compilare un bollettino MAV

In quanto cittadini italiani, tutti noi abbiamo diritto ad usufruire di una serie di servizi messi a disposizioni apposta per noi. Solitamente, per beneficiare di un'utenza, dobbiamo effettuare il versamento di un importo in denaro. Il modo migliore per...
Richieste e Moduli

Come compilare la fideiussione per locazione

La crisi economica ha coinvolto molti paesi, inclusa l'Italia, questo fenomeno ha modificato l'atteggiamento di molti istituti di credito, sia nei confronti dell'erogazione di mutui, (attualmente applicabili anche ai giovani ed ai precari), che nei confronti...
Richieste e Moduli

Come contestare le spese di un condominio

L'approvazione delle spese di un condominio da parte dei singoli condomini riuniti in assemblea, è causa frequente di discussioni. Non sempre ogni spesa è chiara, spesso sembra gonfiata e soprattutto inutile. Durante un'assemblea di condominio, l'approvazione...
Richieste e Moduli

Come richiedere l'ecobonus per il condominio

Per richiedere l'Ecobonus 2017 per le part comuni del condominio bisogna innanzitutto conoscerne il significato, in effetti si tratta di un'agevolazione riferita alle spese per riqualificare l'immobile dal punto di vista energetico e ottenere poi la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.