Come identificare un Prestito A Tasso Zero

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Devi stipulare un prestito e non vuoi rimetterci somme di denaro? Desideri saperne di più per quanto riguarda il tasso zero? Ecco tutte le informazioni che devi assolutamente conoscere prima di impegnarti in un prestito! Oggi, grazie alle nuove leggi, la trasparenza è stata messa in primo piano e molti indici vengono esposti per bene proprio nella prima pagina del contratto. La cosa principale e, dunque, da tenere bene a mente è che esistono due indici da valutare: il TAN (tasso annuo nominale) e il TAEG, ovvero, il tasso annuo effettivo globale. A questo proposito, molti rivenditori propongono soluzioni definite “a tasso zero reale”, in cui entrambi i tassi sono azzerati. In questa breve e semplice guida, potremo insieme identificare un vero prestito a tasso zero.

26

Occorrente

  • Contratto
36

il TAN è il tasso di interesse puro che viene applicato ad un finanziamento; si ricorda che nell'ambito della matematica finanziaria il tasso può essere espresso come nominale oppure come effettivo; la sostanziale differenza fra le due tipologie di tasso è che il primo non tiene conto di un’eventuale anticipazione delle quote degli interessi. Il TAEG è un indice comprensivo del TAN e delle altre spese relative al prestito in questione (spese che, sfortunatamente, non sono quasi mai di poco conto). Il tasso zero è uno dei finanziamenti che allettano la maggior parte di coloro che non hanno una “coscienza economica”.

46

Oggi non hai più bisogno di leggere in caratteri minuscoli e a piè di pagina, il vero costo di un finanziamento. Ma grazie alle nuove leggi, sul contratto potrai leggere chiaramente TAEG, importo del credito, rata e importo dovuto (comprensivo di spese e interessi). Soprattutto puoi calcolare se veramente il TAEG corrisponde a zero. Puoi assicurarti che il tuo finanziamento è veramente a tasso zero, se nel contratto che sottoscrivi siano inseriti nel TAEG (tasso annuo effettivo globale), il costo effettivo del prestito, gli oneri di intermediazione, le commissioni, le imposte e tutte le spese a carico del cliente, comprese anche quelle di servizi accessori.

Continua la lettura
56

Altro fattore da valutare è l'imposta di bollo. Infatti, se il tuo prestito prevede che l'imposta di bollo venga addebitata alla finanziaria, allora sarai di fronte ad un reale prestito a tasso zero. Secondo la legge, l'imposta di bollo costa 14,62 euro per i contratti che hanno una durata di non oltre 18 mesi. Quelli che superano l'anno e mezzo, invece, prevedono un'imposta di bollo pari allo 0,25% del totale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se sei insicuro circa la richiesta di un prestito, fatti consigliare da chi lo già ottenuto in passato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Le cose da controllare quando si chiede un finanziamento

Capita di compiere acquisti di una cera entità e necessitare di un finanziamento sotto forma di prestito o mutuo. Così come la banca o la finanziaria, chiederanno al clienti documentazione in grado di attestarne la solvibilità, il cliente ossia, colui...
Finanza Personale

Come richiedere il prestito revolution di bnl

Molto spesso ci si trova in una situazione in cui bisogna ricorrere a svariate forme di finanziamento, per affrontare alcuni disagi economici, per esempio acquisti che richiedono grandi somme di denaro. L'ambiente a cui si fa riferimento, quando si affrontano...
Case e Mutui

Come calcolare il TAEG

Il TAEG o più precisamente il Tasso Annuale Effettivo Globale rappresenta il costo esatto di un finanziamento, che può essere quello di un fido, di un prestito o di un mutuo. L'importanza del TAEG risiede nella possibilità di poter scegliere un prestito...
Banche e Conti Correnti

Come leggere il modulo Secci

Quando richiedete un finanziamento agli istituti di credito, ricevete uno schema conosciuto con il nome di modulo Secci, contenente le informazioni europee basilari sul credito ai consumatori e rilasciato all'acquirente gratuitamente come una comunicazione...
Case e Mutui

Mutui: quale scegliere?

Molto spesso, soprattutto a causa della crisi economica, le persone fanno affidamento ai mutui. In poche parole quando non si hanno tante disponibilità economiche, il soggetto per far fronte ad una determinata spesa (acquisto di casa, ristrutturazione...
Case e Mutui

Mutuo: come sceglierlo

Pur essendo un periodo di crisi, sempre più italiani compiono il grande passo di "andare a vivere da soli". E sempre più persone optano per comprare una casa, piuttosto che affittarla. Comprare una casa però, richiede necessariamente il dover stipulare...
Banche e Conti Correnti

Come calcolare il TAEG di un finanziamento

Come ben tutti potete sapere o almeno la maggior parte di voi, l'acronimo TAEG sta per Tasso Annuo Effettivo Globale. Il TAEG è presente ogni qualvolta vorrete stanziare un finanziamento. Quindi è molto importante sapere cos'è e come va calcolato,...
Finanza Personale

Come calcolare il tasso d'interesse

Calcolare preventivamente il tasso d'interesse per usufruire di prestiti o mutui, limita le possibili fregature. Il tasso d'interesse, sostanzialmente, rappresenta in percentuale la remunerazione del capitale finanziato. Viene applicato dall'organo erogante,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.