Come giustificare un licenziamento in un colloquio di lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Fare colloqui di lavoro, se si ha in licenziamento alle spalle, può risultare difficile giustificare le motivazioni vi si nascondono. Chi vi sta proponendo il posto infatti, se non vi conosce, potrebbe pensare che il licenziamento che pesa sul vostro curriculum sia dovuto ad una vostra mancanza, oppure alla vostra negligenza. Ma se così non fosse? Ogni storia ha sempre due prospettive diverse, e non è detto che un a brutta esperienza non possa tramutarsi in un'occasione. Ecco quindi come agire

.

24

Siate sinceri

Racconta quello che è successo, senza inventarti niente, e cerca di raccontare la questione con distacco e in maniera ragionata. Se ci sono, ammetti le tue colpe, e le tue mancanze, cercando di spiegarne il motivo, siamo tutti umani, se siete stati licenziati perché in un brutto periodo della vostra vita non siete stati in grado di dare il massimo, anche se non state parlando con un vostro amico vi capirà. Inoltre la sincerità che avrete nell'ammettere le vostre colpe sicuramente verrà apprezzata, sempre meglio la verità bella e cruda che una bugia, si sanno no? Quelle hanno le gambe corte. A chi vi sta parlando, per controllare quello che state dicendo, non basta che alzare il telefono e verificare. Quindi sopratutto se i rapporti con il vostro precedente datore di lavoro non sono cristallini siate sinceri.

34

Non parlatene troppo

Se vi mettete a parlare per troppo tempo per spiegare la faccenda, rischiate di coinvolgere troppo i vostri sentimenti e di farvi prendere dalle emozioni di rabbia e di rancore che l'episodio vi ricorda. Inoltre un colloquio non dura in eterno se vi focalizzate troppo sulla vostra faccenda, non darete a chi vi sta ponendo domande la possibilità di valutare le vostre effettive qualità, e quindi al termine del colloqui non sarà in grado decidere se valete l'assunzione o meno. Passate quindi sull'argomento solo il tempo necessario a raccontare in linea di massima gli avvenimenti, ciò di cui dovete veramente parlare è altro.

Continua la lettura
44

Evitare di rispondere non serve a nulla

Se vi chiedono il motivo del licenziamento, non passate oltre alla domanda, come detto prima rispondete sinceramente, altrimenti potreste far capire che siete nel torto, o che non siete sicuri delle vostre capacità. Chi ha un licenziamento alle spalle può passare un colloquio con successo solo se confida in se e se dimostra agli altri di aver capito di essere stato in difetto. Bisogna saper rispondere a testa alta alla domanda, i questo modo, si farà capire che anche un evento negativo si è tramutato per voi un un opportunità, e che siete stati in grado di imparare dai vostri errori.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Le domande più frequenti in un colloquio di lavoro

Il colloquio conoscitivo è molto importante in ambito lavorativo perché sarà esso ad aprire la strada alla propria carriera. Dal colloquio dipenderanno molti fattori: la mansione che il dirigente vorrà affidarvi; la sua fiducia in voi e la possibilità...
Lavoro e Carriera

Le 10 frasi da evitare ad un colloquio di lavoro

Se avete a breve un colloquio di lavoro, non entrate subito nel panico, preparate un buon curriculum che vi rappresenti e siate sicuri di voi stessi. Quando ci si presenta ad un colloquio, è anche importante evitare di dire stupidaggini che possano compromettere...
Lavoro e Carriera

Come affrontare un colloquio di lavoro

Il colloquio di lavoro è un’esperienza importante in ogni individuo che inizia ad affacciarsi sul mondo del lavoro. In esso si gioca la buona o la cattiva impressione che passa di noi di fronte al selezionatore. Abbiamo già affrontato esami, magari...
Lavoro e Carriera

10 suggerimenti per fare una buona impressione al colloquio di lavoro

Quando si ottiene finalmente un colloquio di lavoro, quello a cui si tiene maggiormente è fare una buona impressione, per avere una chance di essere ricontattati. Ecco allora che la mente viene assalita da mille dubbi: cosa dire? Come comportarsi? Cosa...
Lavoro e Carriera

Le domande da non fare al primo colloquio di lavoro

Affrontare un colloquio di lavoro non è facile. Nonostante le numerose esperienze lavorative, può essere stressante sottoporsi ad una candidatura. Chi ha fatto molta esperienza in questo campo, conosce già le regole di base. Tra queste ci sono le norme...
Lavoro e Carriera

Come presentarsi al meglio a un colloquio di lavoro

Un passo decisivo nell'incontro tra offerta e domanda di un posto di lavoro è l’immagine che si trasmette di sé. Ecco perché è indispensabile valorizzare le proprie competenze professionali cercando di far capire di essere un buon candidato, per...
Lavoro e Carriera

Colloquio di lavoro: come presentarsi

Oggigiorno, con una forte mobilità del mercato del lavoro, è sempre importante trovarsi preparati ad affrontare un colloquio di lavoro. Bisogna infatti sempre considerare la possibilità di dover gestire in quattro e quattr'otto una convocazione per...
Lavoro e Carriera

Cose da evitare durante un colloquio di lavoro

Dopo aver scritto un curriculum degno d'interesse e averlo inviato a molte aziende, finalmente una di queste ti ha convocato per un colloquio di lavoro. Questa è la tua occasione d'oro per convincerli che sei tu la persona da assumere. Per avere successo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.