Come gestire un team di lavoro

Tramite: O2O 29/05/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

In ogni azienda, grande o piccola che sia, giunge un momento in cui diventa indispensabile suddividere il lavoro in più fasi, ognuna da assegnare ad un team di lavoro con caratteristiche diversificate. Qualcuno si troverà quindi a dovere essere a capo di un gruppo di persone che devono lavorare insieme per uno stesso scopo e non sempre questo compito di rivela facile e immediato. Per non avere problemi bisogna infatti alternare e bilanciare la giusta dose di fermezza e disponibilità, per far sì che il risultato lavorativo sia ottimale. In questa piccola guida cercheremo di fare alcuni consigli si come dirigere e gestire un team di lavoro.

26

Occorrente

  • Capacità di cominicazione e di motivazione.
  • Velocità.
  • Innovazione.
36

La comunicazione

La dote-chiave che devi coltivare e potenziare per riuscire a gestire un team di lavoro è la comunicazione, in tutte le sue forme. Infatti, il manager moderno non deve solo saper "organizzare", ma deve soprattutto saper "relazionare". Perciò, se vuoi emergere nel mondo del lavoro, devi riuscire a coordinare le varie persone che fanno parte del tuo team per sviluppare progetti efficaci in tempi rapidi. (Fonte immagine: motherg.com).

46

Diventare il leader

Come fare in pratica? Dovrai diventare il leader del tuo team. Prima di tutto, devi conquistare la fiducia del gruppo. Come? Dimostrando di avere ben chiari gli obiettivi del progetto di lavoro. Un buon leader, inoltre, ha la capacità di mantenere la calma nei momenti di stress e si mostra sempre molto determinato, capace di prendere delle decisioni senza tentennamenti. Dimostrandoti deciso e calmo, farai sentire gli altri sicuri e fiduciosi nel seguirti.

Continua la lettura
56

Motivare gli altri

Per riuscire a raggiungere gli obiettivi di successo è fondamentale che ogni persona del gruppo lavori al meglio delle sue capacità. E qui torna in gioco la tua capacità di comunicazione: devi saper motivare gli altri. Per farlo è necessario stabilire un certo grado di feeling, non solo con il gruppo nel suo insieme, ma anche con le singole persone che ne fanno parte. Infatti, anche la demotivazione di uno solo di loro può intralciare pesantemente il lavoro dell'intero team. Si tratta, quindi, di avere un rapporto individuale con ogni membro per capire quali sono le sue doti più sviluppate e aiutarlo a metterle a disposizione del gruppo.

66

La velocità

Un'altra dote vincente è la velocità. Questa è fondamentale per realizzare un progetto importante nei tempi giusti. Quindi, allenati a prendere decisioni rapide ed organizzare al meglio il tuo team, soprattutto quando le scadenze sono molto ravvicinate. Per essere un buon leader devi dare la giusta priorità ai vari impegni e gestire bene il tuo tempo e quello degli altri. Solo così riuscirai ad essere veloce ed efficiente allo stesso tempo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come gestire l'ansia da colloquio di lavoro

Si sa, che quando si viene chiamati ad un colloquio di lavoro, sempre un minimo di tensione o stress c'è. Questi sintomi, vengono riscontrati, anche negli individui, che sono più freddi, e riescono a mantenere la calma mentale, nelle situazioni più...
Lavoro e Carriera

Come organizzare un evento di team building

Sapere come organizzare un evento di team building è necessario per migliorare le relazioni professionali e risolvere criticità. Per raggiungere l'obiettivo, molte aziende si affidano a società terziste specializzate in questo tipo di evento. Tuttavia,...
Lavoro e Carriera

10 idee per un team building

Il team building è un'idea perfetta per ottenere sempre una squadra affiatatissima. Questo fenomeno è sempre più diffuso ed è molto utile per ottenere determinate competenze trasversali da parte di tutti i dipendenti dell'azienda. Se volete potete...
Lavoro e Carriera

Come diventare team manager

Il team manager è quella figura che si sviluppa all'interno di una società sportiva, che si prefigge di rispettare diversi compiti, tra i quali: organizzare gli allenamenti delle diverse squadre della società, in modo che non si creino sovrapposizioni...
Lavoro e Carriera

5 idee per un team building estivo

Le stagioni più apprezzate dagli italiani risultano certamente la primavera e l'estate. Durante i mesi primaverili, la temperatura atmosferica è molto gradevole per via della bassa afosità. Nel periodo estivo, si comincia invece a temere il caldo eccessivamente...
Lavoro e Carriera

Consigli per gestire la segreteria di un ufficio

Un libero professionista ha spesso molti impegni da rispettare e una ricca agenda di lavoro da gestire. Per questo molti liberi professionisti scelgono di dedicare, nel proprio studio, un piccolo o uno spazio apposito per la segreteria. Se anche voi avete...
Lavoro e Carriera

Come organizzare il lavoro di squadra

Per organizzare un gruppo di lavoro e farlo rendere al meglio, è necessario stabilire delle regole di base che valgano per tutti indistintamente. Le regole servono per fissare dei limiti nelle competenze di ognuno ed evitare che le figure professionali...
Lavoro e Carriera

5 modi di affrontare il mobbing sul posto di lavoro

Oggi per vivere è indispensabile lavorare e avere un impiego rappresenta un privilegio che non tutti hanno. Purtroppo, però, può accadere che il solo pensiero di recarsi sul posto di lavoro rappresenti un incubo da cui vorremmo svegliarci, perché...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.