Come gestire un progetto ERP in azienda

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Gestire un progetto ERP in azienda richiede competenze informatiche ed organizzative. Per ERP, Enterprise Resource Planning, si intende un sistema integrato di gestione. Si tratta di un software, che raggruppa tutte le informazioni aziendali. Si creerà un database unificato, capace di gestire tutti gli aspetti imprenditoriali. Il progetto, grazie ad una pianificazione dettagliata, è in grado di ottimizzare l'efficienza gestionale.
In questo tutorial, vi indicheremo come gestire al meglio una realtà ERP. Vi delucideremo anche i diversi aspetti del progetto, così da poterli coordinare con facilità.

26

Occorrente

  • Software ERP
  • Raccolta di file statici e dinamici
  • Account aziendale
  • Aggiornamento regolare del software
36

Metodo organizzativo

METODO ORGANIZZATIVO.
Prima di integrare l'intero progetto nel pacchetto ERP dell’azienda, dovete porre attenzione ad alcuni aspetti. Inserite gli obiettivi strategici, così da ottenere una panoramica dettagliata della situazione. Definite con cura i valori metrici quantificabili, sia hardware che software. Inoltre, dovete specificare i requisiti tecnici del progetto. Mappate i file statici e dinamici, prima dell'implementazione ERP. Nei file statici, includerete i prodotti, i compratori e le matrici di prezzo. All'interno di quelli dinamici, inserirete le somme di credito e debito e le spese di magazzino. Vi consigliamo di affiancare anche la cronologia delle vendite, il costo dei prodotti e gli ordini aperti.

46

Account

ACCOUNT.
Per gestire nel modo migliore il progetto ERP dell’azienda, dovete crearvi un account. Munitevi anche delle varie autorizzazioni, necessarie per la gestione del progetto. Ricordate che la configurazione del profilo utente deve includere anche alcuni attestati aziendali. In particolare, dovete inserire la documentazione per le procedure operative standard del progetto. Sarà indispensabile per gli utenti, dopo l'implementazione ERP. Potete comunque modificare le varie certificazioni, a seconda delle esigenze dell’azienda.

Continua la lettura
56

Fase finale

FASE FINALE.
Vi consigliamo di inserire un programma di formazione per gli utenti finali. In questo modo, riusciranno a comprendere l’efficacia del progetto ERP. Avranno anche la possibilità di esercitarsi virtualmente con il software, così da prendere confidenza con i comandi. Nella fase finale, dovrete implementare il software con i dati raccolti in tempo reale. In questo modo, riuscirete a gestire il progetto ERP della vostra azienda, con fluidità e spirito organizzativo.
Un suggerimento. Inizialmente, optate per un sistema ERP Open Source. Vi permetterà di controllare bene la validità del software, senza acquistarne la licenza.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel progetto ERP, ponete estrema attenzione sulla scelta del software. Deve risultare adatto alle esigenze della vostra azienda. Un errore, infatti, porterebbe provocare disservizi e danni economici.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

5 strategie per promuovere una piccola azienda

La promozione della propria attività imprenditoriale è fondamentale se si vogliono generare utili dalla propria attività di business. In questi anni di crisi economica sono diminuite moltissimo le commesse alle piccole imprese. Attenzione però, la...
Aziende e Imprese

Come aumentare la produttività aziendale

Fare di più con meno risorse è un must in ambiente di business competitivo di oggi, e questa dinamica non è destinata a cambiare in un futuro prossimo. A prescindere da quello di cui un'azienda si occupa, migliorando la sua produttività può portare...
Lavoro e Carriera

Come formare un team vincente

Le aziende si imbattono con ambienti sempre maggiormente instabili, per cui l’assetto organizzativo è costretto ad effettuare costanti modifiche per adeguarsi alle spinte provenienti dall'esterno. Tutto ciò conduce le varie imprese a cercare di costruire...
Aziende e Imprese

Come migliorare l'organizzazione in azienda

L'efficienza e la produttività di un'azienda sono fattori sempre migliorabili. Non importa se alla tue spalle ci sia una storia di successo o se la tua impresa è appena all'inizio. Se sei il proprietario di un' azienda e vuoi migliorarne l'assetto,...
Aziende e Imprese

Come definire i ruoli aziendali

Fra le svariate problematiche che potrebbero nascere all'interno di una qualsiasi realtà aziendale, numerose sono quelle che si originano da una sbagliata definizione dei compiti. Non stabilire chiaramente responsabilità e limitazioni di ciascun lavoratore...
Aziende e Imprese

Come organizzare eventi aziendali

In un'azienda è necessario creare un ambiente collaborativo e coeso, curando ogni aspetto. Non conta solo assolvere alla realizzazione di un progetto, pianificandolo al meglio, ma è anche necessario comunicare con il proprio target di riferimento nel...
Lavoro e Carriera

Come organizzare riunioni aziendali

È facile denigrare quelle riunioni noiose che vengono organizzate sul posto di lavoro, ma in realtà questi incontri posso rivelarsi molto utili e produttivi. Le riunioni aziendali vengono solitamente convocate per risolvere i problemi relativi alla...
Aziende e Imprese

Come gestire le finanze aziendali

In questa breve guida cercheremo di analizzare come gestire le finanze aziendali in maniera ottimale. Innanzitutto, si deve aver ben presente che l'obiettivo è quello di incrementare il valore dell'azienda e per fare ciò è necessario che ci siano quattro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.