Come gestire le finanze aziendali

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questa breve guida cercheremo di analizzare come gestire le finanze aziendali in maniera ottimale. Innanzitutto, si deve aver ben presente che l'obiettivo è quello di incrementare il valore dell'azienda e per fare ciò è necessario che ci siano quattro condizioni fondamentali: la liquidità, la redditività, la solidità e la crescita.

25

La liquidità

L'azienda deve avere la capacità di far fronte ai propri pagamenti nonché investimenti. La prima cosa da analizzare, quindi, è quanti soldi possono essere impiegati o investiti. Tali finanze serviranno per acquistare attrezzature, impianti, automezzi, macchinari, locali, etc... (dipende dall'ambito in cui l'azienda opera), pagare i dipendenti, nel caso ce ne fossero, e i fornitori. Nel caso in cui l'azienda avesse abbastanza liquidità per far fronte a tutte le spese, è necessario che l'imprenditore valuti se sia il caso di rivolgersi a società di credito per ottenere un finanziamento. Proprio perché si fa ricorso a soggetti estranei, è indispensabile che l'imprenditore abbia sotto controllo costantemente la gestione finanziaria, quindi i "flussi di entrata ed uscita".

35

La solidità

Il secondo pilastro che l'imprenditore deve tenere ben presente per realizzare una buona gestione finanziaria all'interno dell'azienda è la solidità. Quest'ultima è la capacità di far fronte ai momenti avversi. La solidità permette di investire in condizioni di equilibrio e a sua volta dipende da una buona redditività.

Continua la lettura
45

La redditività e la crescita

È importantissimo che l'azienda, oltre a saper gestire bene le finanze, abbia una buona redditività, in quanto senza di essa non può esserci né liquidità, quindi investimenti, né stabilità, né crescita. È importante anche che ci sia crescita all'interno di un'azienda, in quanto se il valore è costante l'imprenditore non può permettersi di investire in quelle migliorie che aumenterebbero il valore dell'azienda stessa, nonché della sua professionalità e del suo lavoro.

55

Conclusioni

Esaminare la gestione delle finanze aziendali vuol dire accertarsi che "l'operatività" dell'impresa sia regolare e corretta. Il punto di vista finanziario non deve essere valutato "isolato" dalla restante gestione, ma al contrario, la direzione delle finanze deve essere correlata a tutti gli altri fattori, per esempio: la produzione e le risorse umane che sono considerate "consumatrici di denaro"; attività di marketing valutate come "produttrici di denaro". Sintetizzando, qualsiasi azione svolta nell'ambito aziendale produce e consuma denaro, ovvero liquidità. Un altro elemento determinante per ottenere risultati impeccabili e positivi, è il "rapporto tra le entrate e le uscite dalla cassa". I flussi di cassa tendono a variare nel tempo e il loro andamento è determinato dalle varie decisioni prese nel corso degli anni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

10 metodi per risparmiare sulle spese aziendali

Per gestire un'attività commerciale redditizia appare opportuno effettuare un'analisi periodica dei costi, così da individuare le eventuali fonti di spreco e poterle conseguentemente ridurre. A tal proposito nella seguente guida vi suggeriremo 10 metodi...
Aziende e Imprese

Come definire i ruoli aziendali

Fra le svariate problematiche che potrebbero nascere all'interno di una qualsiasi realtà aziendale, numerose sono quelle che si originano da una sbagliata definizione dei compiti. Non stabilire chiaramente responsabilità e limitazioni di ciascun lavoratore...
Aziende e Imprese

Come organizzare eventi aziendali

In un'azienda è necessario creare un ambiente collaborativo e coeso, curando ogni aspetto. Non conta solo assolvere alla realizzazione di un progetto, pianificandolo al meglio, ma è anche necessario comunicare con il proprio target di riferimento nel...
Aziende e Imprese

Come aumentare i ricavi aziendali

In un periodo di crisi economica prolungata come quello che stiamo vivendo, è davvero difficile fare in modo che l'azienda abbia una stabilità finanziaria. Il problema fondamentale è che il mercato è saturo, dunque è complicato trovare dei clienti...
Aziende e Imprese

Come gestire un progetto ERP in azienda

Gestire un progetto ERP in azienda richiede competenze informatiche ed organizzative. Per ERP, Enterprise Resource Planning, si intende un sistema integrato di gestione. Si tratta di un software, che raggruppa tutte le informazioni aziendali. Si creerà...
Aziende e Imprese

Come gestire un'azienda

In tempi di crisi, le aziende stanno attraversando dei momenti davvero bui. Quello che può salvarle non sono soltanto i fondi o i guadagni, ma anche una buona probabilità di sopravvivenza e di ripresa, che derivano, senza dubbio, da una buona gestione....
Aziende e Imprese

Come gestire più progetti di lavoro

Nella quotidianità può capitare di avere tanti impegni lavorativi. I vari progetti che portiamo avanti, le idee e le procedure che portiamo a compimento a volte si accavallano tra loro. In qesto caso incontriamo qualche piccola difficoltà nel riuscire...
Aziende e Imprese

Management: come gestire il tempo e ottimizzarlo

Un buon management è dato da un insieme di aspetti che comprendono la gestione di un'impresa, la sua organizzazione, le capacità operative dei reparti da un punto di vista individuale e nelle reciproche relazioni, fino ai risultati produttivi. In molti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.