Come gestire la contabilità

Tramite: O2O 07/05/2020
Difficoltà: media
17

Introduzione

In qualsiasi attività commerciale, impresa, ditta o negozio, la contabilità riveste un ruolo di primaria importanza. Essa è fondamentale: oltre al fatto che senza una corretta gestione della contabilità si può incorrere in pesanti sanzioni amministrative, non bisogna dimenticare il fatto che avere i conti in ordine ci aiuterà a rispettare le scadenze e gli adempimenti tributari. Tuttavia, la contabilità non è utile solo per interfacciarci con lo Stato, essa ci serve anche per capire l'andamento e la solidità della nostra azienda o attività. Ogni imprenditore che si rispetti dovrà avere sempre ben chiari i profitti e le perdite della sua azienda, pena il fallimento o la cattiva gestione della stessa. In questa breve guida cercheremo di darvi dei consigli utili su come gestire al meglio la contabilità.

27

Occorrente

  • registro acquisti
  • registro vendita
  • registro IVA
37

Regole generali di contabilità

Per una corretta gestione della contabilità, sarà necessario avere sempre sotto controllo gli acquisti e le vendite, ovvero le uscite e le entrate. A seconda del tipo di attività (grandezza, complessità, volume d'affari, regime fiscale) si potrà scegliere di rivolgersi ad un commercialista o ad un consulente fiscale che svolga questo delicato compito in maniera professionale. Se la nostra è una piccola impresa (unico proprietario / a gestione familiare) possiamo anche scegliere di risparmiare, gestendo la nostra contabilità in maniera autonoma. Le piccole attività possono usufruire della contabilità semplificata, che richiede di tenere meno registri contabili e si basa sul principio di cassa e non di competenza. Gli adempimenti fiscali saranno obbligatori per qualsiasi tipo di attività e dovranno essere puntualmente presentati all'Agenzia delle Entrate, che li regolerà in base a codici, modalità e aliquote prefissate.

47

Gestire la contabilità

Per gestire la contabilità di un negozio, bisognerà aver cura di registrare puntualmente gli acquisti e le vendite, cioè avere sotto controllo tutte le nostre uscite ed entrate. Se l'impresa si avvale del regime di contabilità semplificata (quelle in regime di contabilità ordinaria sono di grandi dimensioni per cui avranno sicuramente o un contabile fisso o un commercialista) dovrà tenere il registro degli incassi e il registro dei pagamenti, oppure il registro IVA integrato. Il reddito imponibile sarà calcolato considerando i ricavi conseguiti in un determinato periodo d'imposta, a questo andranno tolte le spese sostenute dall'impresa nello stesso periodo di riferimento. La documentazione da conservare ai fini fiscali è costituita dalle fatture di acquisto e di vendita, con annesse le corrispondenti ricevute di pagamento. È inoltre fondamentale sapere che la contabilità si riferisce sempre all'anno solare di esercizio. L'IVA ha cadenza trimestrale, quindi tre mesi successivi alla chiusura dei conti annuali bisognerà provvedere anche alla sua liquidazione (dichiarazione annuale dell'IVA). La tenuta della contabilità si può fare con il classico metodo cartaceo, anche se oggi, con le ultime riforme, gran parte della documentazione e dei pagamenti avvengono online (invio telematico della fatturazione). L'ultima finanziaria ha introdotto l'obbligo di fatturazione elettronica tra aziende, consumatori privati e pubbliche amministrazioni. I numerosi CAF presenti sul nostro territorio offrono adeguata assistenza per l'invio telematico delle fatture alla Pubblica Amministrazione, evitando così di incorrere in sanzioni o errori.

Continua la lettura
57

Azienda artigiana e contabilità

Se il nostro negozio è di tipo artigianale, come ad esempio la realizzazione e la vendita di manufatti, ci saranno altri costi di gestione da inserire nella contabilità, come la tassa di iscrizione annuale da versare alla Camera di Commercio, il rilascio di scontrini fiscali, oltre naturalmente all'obbligo di versare trimestralmente i contributi INPS e INAIL. L'INPS non potrà mai essere inferiore ai 3500 Euro (calcolati su una base imponibile di 15000 Euro), suddivisi in 4 rate, mentre l'INAIL avrà un importo variabile che dipenderà dalla classe di rischio dell'attività. Questi costi di gestione vanno inseriti ed inviati in modo telematico attraverso il modello unificato di pagamento (F24). In questa sezione si trova anche la tassazione IMU, l'IVA e altri oneri fiscali, a carattere regionale.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Qualora vogliate avviare un'attività ma non capiate nulla in materia contabile, affiancatevi sempre un professionista. Oggi si trovano anche moltissimi consulenti contabili online, che vi consentono di risparmiare parecchio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come gestire il proprio stipendio

Ultimamente la vita costa sempre di più ed è difficile arrivare a fine mese. Bollette, affitto, auto e spese varie da pagare, influiscono a esaurire velocemente lo stipendio. Tanto che, si arriva in rosso facilmente. In questo modo spesso si è costretti...
Finanza Personale

Come gestire il rischio di cambio

L'economia finanziaria è un terreno ostico, soprattutto per coloro che hanno poca dimestichezza con la terminologia e le pratiche inerenti alla branca in questione. Tra gli argomenti più dibattuti in assoluto in economia finanziaria vi è quello del...
Finanza Personale

Come gestire le fatture

Oggigiorno, tutte le imprese che esercitano un'attività commerciale acquistando beni o servizi primari, devono necessariamente emettere delle fatture. Alla chiusura dei conti da contabilizzare, potrebbero venire a galla della incongruenze, causate dai...
Finanza Personale

Come gestire la Postepay online

La comodità di una carta prepagata, come la Postepay è ormai risaputa. È possibile prelevare denaro, pagare gli acquisti presso tutti gli esercenti commerciali, ed effettuare acquisti su Internet. La sua gestione è altrettanto semplice, in quanto...
Finanza Personale

Come gestire il rischio di credito

Il rischio di credito o di insolvenza non è altro che la possibilità di perdita totale oppure parziale dei prestiti di capitali ed i relativi interessi. Generalmente la banca si tutela contro questa componente di rischio attuando preventivamente un'oculata...
Finanza Personale

Come calcolare e gestire la durata finanziaria di un portafoglio

All'interno di questa guida vedremo e soprattutto spiegheremo al meglio come gestire e come usare un semplice portafoglio online con il quale si tende a gestire il finanziamento o tutto ciò che riguarda il mondo finanziario. Quindi, vediamo nei passi...
Finanza Personale

Come gestire una richiesta documentazione 36 ter dell'Agenzia delle Entrate

In questo tutorial vi indicheremo come gestire una richiesta di documentazione 36 ter dell'Agenzia delle Entrate. Questo Ente, possiede tra le sue voci quella dell'accertamento formale. Questa procedura sta a significare avere un riscontro delle dichiarazioni...
Finanza Personale

Come gestire gli investimenti in Borsa con Excel

Tantissime persone al giorno d'oggi, per aumentare i propri guadagni, cercano di puntare tutto sugli investimenti in borsa. Questo da un punto di vista economico/finanziario, può essere anche considerato un lavoro a tutti gli effetti, ma altrettanti...