Come gestire il rischio di cambio

Tramite: O2O 15/11/2018
Difficoltà: media
18

Introduzione

L'economia finanziaria è un terreno ostico, soprattutto per coloro che hanno poca dimestichezza con la terminologia e le pratiche inerenti alla branca in questione. Tra gli argomenti più dibattuti in assoluto in economia finanziaria vi è quello del rischio di cambio, concetto di eccezionale attualità visti i tempi che corrono. Per "rischio di cambio" si intende un particolare rischio di mercato in cui, a causa dei cambiamenti dei tassi di cambio tra due valute, colui che possiede moneta appartenente ad una determinata valuta si trovi in una posizione di perdita del potere di acquisto in merito alla propria moneta. Un fenomeno di tale tipologia ha un portata rilevante nei mercati finanziari: da solo, il rischio di cambio è in grado di modificare i valori di import-export di intere aziende, le quali dovranno ricorrere a strumenti appositi per gestire al meglio il rischio stesso. Entriamo più nel dettaglio e vediamo proprio come gestire il rischio di cambio.

28

Occorrente

  • Manuale di economia finanziaria (per approfondire i concetti legati alla gestione del rischio di cambio)
  • Registri contabili
  • Redazioni di bilancio
38

Un esempio di necessità di gestione del rischio

Gestire il rischio di cambio è un'operazione fondamentale per tutte quelle aziende che muovono beni e denaro in più valute. Per fare un esempio pratico, un'azienda tenuta ad effettuare operazioni relative alla gestione del cambio è quella che importa sulla base di una determinata valuta, ma le cui entrate, provenienti dall'estero, sono riferite ad una valuta differente rispetto a quella di import. Pur risultando un'operazione relativamente complessa, la gestione del rischio di cambio comporta diversi vantaggi per le aziende che praticano una copertura di questo tipo. Vediamo quali.

48

I vantaggi nella gestione del rischio di cambio

Innanzitutto, gestire il rischio del cambio in maniera sapiente e rigorosa permette alle aziende di conoscere il prezzo delle materie prime importate. Ciò si traduce in una sicurezza generale di fondo grazie alla quale l'azienda stessa è in grado di pianificare al meglio il proprio operato finanziario. Ma è sul piano pratico che si riscontrano i vantaggi più consistenti: con la gestione del rischio di cambio l'azienda potrà diminuire l'impatto e gli effetti della variazione delle valute, potendo quindi contare su una maggiore sicurezza sul piano contrattuale (nei confronti di aziende esterne) e sulla possibilità di modificare il proprio budget d'investimento senza incorrere in ulteriori problematiche.

Continua la lettura
58

L'identificazione del rischio di cambio

Abbiamo compreso l'utilità delle operazioni relative alla gestione del rischio di cambio che ogni azienda dovrebbe adottare in vista di commerci con valute estere. Ma veniamo all'aspetto pratico della questione, ovvero la gestione vera e propria del rischio. Per gestire eventuali problemi derivanti dalla variazione delle valute finanziarie, un'azienda dovrà prima di tutto identificare e misurare l'entità potenziale del rischio a cui essa va incontro. A tutto ciò segue una fase in cui l'azienda stabilisce la politica da adottare in merito alla gestione del budget a propria disposizione: in questo caso si parla proprio di adeguamento periodico del budget, da realizzare sulla base della redazione del bilancio di previsione.

68

Le strategie operative di gestione del rischio

Dopo la fase di adeguamento del budget, che si protrarrà nel tempo a seconda delle necessità dell'azienda, seguirà la fase in cui l'azienda stessa definirà la procedura da attuare in merito alle scelte strategiche operative. Per giudicare l'operato del management, però, bisognerà analizzare i risultati finanziari nell'ultima fase, in cui avviene una vera e propria misurazione dei dati economici sulla base dei report ufficiali derivanti dai mercati. Se l'operato verrà giudicato positivo, si potrà parlare di rischio gestito; al contrario, in caso di operato negativo, il rischio di cambio comporterà conseguenze di rilevanza variabile sui conti dell'azienda a seconda dell'entità della variazioni dei tassi di cambio. Se desideri altre informazioni su come gestire il rischio di cambio consulta il link: http://www.ramconsulting.it/uploads/1/2/4/2/12422371/la_gestione_dei_rischi_di_cambio_e_tasso_in_ottica_aziendale.pdf.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Essendo la gestione del rischio di cambio un'operazione finanziaria di grande delicatezza, qualsiasi azienda che operi nei mercati di import-export con l'estero deve tenere in considerazione l'eventualità di dover far fronte a problemi con le variazioni dei tassi di cambio delle valute. In questi frangenti è bene avvalersi di consulenti finanziari professionisti del settore, onde evitare l'insorgere di problematiche durante la fase strategica operativa.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come calcolare il rischio di un portafoglio costituito da due titoli

Quando si investe del denaro in obbligazioni e azioni è di fondamentale importanza essere a conoscenza del fatto che non si ha alcuna certezza su quello che sarà il rendimento finale. Il campo dell'economia è davvero molto vasto e nessuno, nonostante...
Finanza Personale

Come richiedere il cambio di residenza

Nel momento in cui dovete fare il cambio di residenza per motivi personali o lavorativi, sappiate che passerà un po' di tempo dalla richiesta che naturalmente andrà effettuata presso il Comune in cui si andrà ad abitare. Per espletare l'operazione...
Finanza Personale

Come gestire i risparmi

Al giorno d'oggi gestire i propri risparmi è diventata una missione molto difficile; risparmiare e soprattutto gestire in modo oculato il proprio denaro è di importanza vitale, non solo per affrontare con sicurezza il presente e migliorare la propria...
Finanza Personale

Come gestire la contabilità

Se abbiamo un esercizio commerciale o un negozio, è importante gestire la contabilità in modo corretto, per non incorrere in sanzioni amministrative e per regolarci in modo adeguato man mano che ci sono delle scadenze che bisogna rispettare. Nel...
Finanza Personale

Come Compilare un'istanza di cambio residenza

Ogni cittadino è, per legge, libero di decidere dove stabilire la propria residenza e, nel caso, di poterla spostare. Quando una persona decide di modificare la propria dimora abituale, tuttavia, è tenuta a darne adeguata informazione al comune presso...
Finanza Personale

Come gestire il proprio stipendio

In questa bella guida, che abbiamo pensato di proporvi, vogliamo aiutare tutti i nostri cari lettori, a capire come e cosa dover fare, per poter gestire nella maniera migliore, il proprio stipendio, in modo da non sprecarlo, ma riuscire anche a mettere...
Finanza Personale

Come gestire le fatture

Oggigiorno, tutte le imprese che esercitano un'attività commerciale acquistando beni o servizi primari, devono necessariamente emettere delle fatture. Alla chiusura dei conti da contabilizzare, potrebbero venire a galla della incongruenze, causate dai...
Finanza Personale

Come gestire la Postepay online

La comodità di una carta prepagata, come la Postepay è ormai risaputa. È possibile prelevare denaro, pagare gli acquisti presso tutti gli esercenti commerciali, ed effettuare acquisti su Internet. La sua gestione è altrettanto semplice, in quanto...