Come gestire contabilmente il contratto di factoring

Tramite: O2O 26/09/2019
Difficoltà: media
17
Introduzione

Il factoring è un tipo di contratto, a stampo anglosassone, in cui il soggetto imprenditoriale (chiamato "cedente") si impegna a cedere i crediti, presenti e futuri, della propria attività ad un gestore professionale (chiamato factor) che, dietro compenso per il suo intervento, offre un determinato numero di servizi, quali la contabilizzazione, gestione e riscossione dei crediti ad esso ceduti e perfino la garanzia in caso di inadempimento dei debitori, generalmente svolta attraverso prestiti o pagamento anticipato dei crediti ceduti.
A livello legislativo si parla di factoring solo dagli anni novanta, con la legge 52 del 1991 (disciplina della cessione dei crediti d'impresa), la legge 263 del 1993 (riguardante i rapporti internazionali) e il decreto legislativo 385 del 1993.
Vediamo insieme come gestire contabilmente il contratto di factoring.

27

Funzione del contratto

Il contratto di factoring può svolgere una triplice funzione: gestionale, finanziaria o di servizio.
In funzione di gestione, il factor si occupa dei cicli attivi dell'imprenditore.
In funzione di servizio, il factor si occupa dell'incasso, similmente alle operazioni svolte dalla banca.
In funzione finanziaria, il factor gestisce i fondi dell'imprenditore ed anticipa i crediti di fornitura.
Questo tipo di contratto è generalmente usato da imprenditori che lavorano con debitori che pagano a lunga scadenza (ad esempio la pubblica amministrazione) per far sì che abbiano liquidità disponibile in ogni dato momento; in questo caso il factoring funge da finanziamento vero e proprio per l'imprenditore.

37

Clausole del contratto

Come si è detto, con la stipula di un contratto di factoring, l'imprenditore cede i suoi crediti ad un soggetto professionale che li gestisca, a seguito del pagamento di una commissione.
Il contratto stesso può contenere due diverse clausole: pro soluto o pro solvendo.
Nel primo caso, ossia con clausola pro soluto, il factor assume il rischio di inadempimento del debitore e s'impone di rispettare tutti gli obblighi che ha assunto.
Nel secondo caso, ossia con clausola pro solvendo, il rischio dell'inadempimento dei debitori rimane a carico del cedente (l'imprenditore).
Questo vuol dire che il factor risponde in modo completamente diverso qualora il debitore non paghi: nel contratto pro solvendo, infatti, il factor può chiedere indietro quanto ha corrisposto all'imprenditore al momento della stipula; richiesta impossibile nel contratto pro soluto.

Continua la lettura
47

Pagamento a scadenza

Il factoring pro solvendo è la forma maggiormente realizzata nella prassi per la maggiore semplicità e il minor rischio sostenuto dalla factor.
Se l'impresa di factoring cede i crediti alla loro naturale scadenza, si parla di "maturity factoring".
Da un punto di vista contabile, la 1° scrittura in partita doppia prevede, alla data di firma del contratto, l'addebitamento delle commissioni, il cui pagamento sarà regolato in seguito con chiusura del debito verso la società di factoring:
1. Commissioni di factoring a Debiti vs Factor
2. Debiti vs Factor a Banca c/c
La peculiarità dell'operazione con pagamento a scadenza è il mantenimento in bilancio dei crediti commerciali da parte dell'impresa cedente. Infatti, i rischi sono ancora in capo alla suddetta società e saranno eliminati solo alla riscossione.
A questo punto la rilevazione contabile sarà la seguente:
3. Banca c/c a Crediti vs Clienti.

57

Pagamento anticipato

Invece, nel "conventional factoring", una parte dei crediti viene anticipata dalla factor prima della naturale scadenza degli stessi. Ciò comporta che la società di factoring assuma in questo caso, al contrario di quello esaminato in precedenza, il ruolo di società finanziatrice e non di mera garante dei crediti.
Alla data di concessione dell'anticipo la società cedente dovrà rilevare contabilmente l'operazione come segue:
1. Diversi a Debiti vs Factor Banca c/c Interessi passivi di Factoring Commissioni di Factoring.
Alla data di riscossione dei crediti, che ricordiamo essere sempre in bilancio della cedente per via della clausola pro solvendo, viene riscosso il saldo del finanziamento e contestualmente chiusi il debito verso la factor e i crediti commerciali:
2. Diversi a Crediti vs Clienti Banca c/c Debiti vs Factor.

67

Contratto pro soluto

La caratteristica fondante del factoring pro soluto, come anticipato, è la totale cessione dei rischi gravanti sui crediti all'impresa di factoring. La conseguenza naturale è la rimozione dei crediti commerciali in bilancio da parte della cedente e la loro sostituzione con i crediti vantati verso la factor. Contabilmente, si registrerà:
1. Crediti vs Factor a Crediti vs Clienti
Al momento dell'anticipazione da parte dalla factor, la cedente dovrà effettuare una rilevazione simile a quella discussa prima in merito al conventional factoring pro solvendo. Vi è una differenza sostanziale e rilevante, tuttavia. Nella fattispecie di prima, la cedente addebitava commissioni e interessi col conto Debiti vs Factor; ora vanno a stornare il credito vantato nei confronti dell'impresa di factoring:
2. Diversi a Crediti vs Factor Banca c/c Interessi passivi di Factoring Commissioni di Factoring.
Arrivati alla maturity del contratto, la factor salderà il debito residuo detentuto nei confronti della cedente: 3. Banca c/c a Crediti vs Factor.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come registrare contabilmente una fattura di vendita di merci

Se state studiando ragioneria, avrete sicuramente a che fare con l'analisi di quelle che è un'azienda e la sua intera struttura organica, a partire dall'imprenditore per arrivare ai beni e le persone che la compongono. Fondamentale, all'interno di un'impresa,...
Aziende e Imprese

Come trattare contabilmente gli anticipi in conto TFR

Il TFR, acronimo di Trattamento di Fine Rapporto, è una liquidazione maturata dal lavoratore dipendente presso un unico datore di lavoro, che viene pagata al termine del rapporto lavorativo. Il trattamento di fine rapporto consiste in una quota, che...
Aziende e Imprese

Come funziona la retribuzione nel contratto a chiamata

Nell'ambito dei contratti di lavoro di tipo occasionale, esiste il "contratto a chiamata". Denominato anche "contratto a intermittenza" oppure "job on call". Si tratta di un tipo di contratto di lavoro di introduzione piuttosto recente. Si disciplina...
Aziende e Imprese

Come stipulare un contratto edile

Come ben sappiamo, per moltissimi tipi di azioni si necessita della stipula di un contratto che ne regoli le varie caratteristiche e requisiti da rispettare. Forse non tutti sanni che, anche quando un privato commissiona ad una ditta l'incarico di eseguire...
Aziende e Imprese

Come annullare un contratto

I contratti sono degli accordi, principalmente scritti, che vincolano due parti alla prestazione o alla vendita di beni o servizi in cambio di un compenso. Spesso, però, dopo averlo stipulato, può capitare di accorgersi che tale contratto non sia così...
Aziende e Imprese

Le caratteristiche di un contratto di locazione commerciale

Il Codice Civile tratta la locazione all´art. 1571, definendola come "il contratto col quale una parte si obbliga a far godere all´altra una cosa mobile o immobile per un dato tempo, verso un determinato corrispettivo". Il Codice Civile deroga la disciplina...
Aziende e Imprese

Come negoziare contratto lavoro

I datori di lavoro in base all'andamento dell'economia sono chiamati a dover prendere decisioni e fare delle scelte che possono incidere sui ruoli dei dipendenti stessi, apportando cambiamenti di mansione, responsabilità e dello stipendio e anche l'accordo...
Aziende e Imprese

Come gestire la contabilità con le banche

Per tutte le imprese è molto importante gestire al meglio la contabilità, osservando tutte le regole previste dalla legge per gli obblighi di scritture e di tenuta dei libri contabili. Tra la contabilità spiccano le registrazioni e la contabilità...