Come garantire il proprio credito

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Al giorno d'oggi sia per i privati che per le imprese, diventa sempre maggiormente difficile garantire il credito proprio. Tutto questo a causa della crisi economica che incide sia sul salario del dipendente che a volte si riduce a zero, in caso di licenziamento, sia sui profitti dell'azienda. Se prendete in prestito per la vostra attività, oppure un mutuo per la casa vostra, potrete, a lungo andare, non essere più capaci di provvedere alle spese, perciò genererete insolvenza con l'istituto di credito che vi ha prestato il denaro. Per non rischiare tale avvenimento, e perciò vedersi la propria azienda o la propria casa espropriate da parte delle banche, vi potrete rivolgere a delle società assicurative che potranno, in tal modo, garantire la copertura del vostro debito. In questo articolo vedremo quindi come garantire perfettamente il proprio credito. Buona lettura!

24

I costi relativi ad un'insolvenza possibile del privato e della società, grazie all'assicurazione del credito si potranno trasferire alla compagnia assicurativa

I costi relativi ad un'insolvenza possibile del privato e della società, grazie all'assicurazione del credito si potranno trasferire alla compagnia assicurativa. In tale maniera, una società avrà la possibilità di ricevere dalla Banca, il capitale giusto per reinvestire e ricapitalizzare, in modo da garantire perciò il lavoro a dipendenti. Inoltre, ci sarà la possibilità di crescita a tutti, non soltanto garantendo allo Stato il pagamento delle imposte, e perciò delle entrate sicure che altrimenti per mancanza di credito o per paura che questo manchi, non sarebbero possibili.

34

Che cosa è il rating di credito

Il rating di credito è utilizzato per aiutare i creditori nella decisione se prestare denaro insieme all'interesse da pagare. È meglio evitare chiaramente, tutto quello che potrà portare ad un impatto negativo sul rating del credito. L'azienda potrà ampliare il proprio mercato in Italia e nel mondo, grazie alle garanzie sul credito, tutelandosi se dovesse capitare l'insolvenza nei suoi confronti da parte delle persone per la quale lavora, vendendo la propria attività senza rischio di poter lasciare dei buchi nel bilancio.

Continua la lettura
44

Per sapere quale compagnia assicurativa offre le migliori condizioni consultate il web

Dovrete ricercare e spaziare su internet per sapere quale compagnia assicurativa offre le migliori condizioni. Vi dovrete ricordare che il punteggio "FICO" non è l'unico fattore degli istituti di credito da prendere in considerazione, quando si deciderà se offrire un prestito e il tasso di interesse. La dimensione di un acconto, oppure l'estensione del rapporto con un debitore potrà svolgere anche un importante ruolo. Tanti istituti di credito hanno anche i punteggi di credito di proprietà. Vi ricordiamo infine che dovrete annullare le carte di credito non usate, perché riducono la probabilità che possano essere vittime di frodi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come funziona una carta di credito virtuale

Il commercio elettronico continua a crescere e a dimostrarsi un'eccellente opportunità, che consente di risparmiare e di acquistare beni e servizi in tutta comodità. Le transazioni vengono completate nella maggior parte utilizzando una carta di credito...
Finanza Personale

Carta di credito: come funziona l'addebito

I possessori di carta di credito ormai conoscono pienamente le funzionalità ad essa correlate, ma non sempre conoscono l'esatto funzionamento di queste funzioni. È ormai prassi pagare e richiedere addebiti su conti bancari e carte di credito. Questi...
Finanza Personale

Come controllare la validità di una carta di credito

Nei Paesi maggiormente ricchi, la maggioranza delle persone ha mediamente due o tre carte di credito dentro il portafoglio. Moltiplicando questo dato per il numero di consumatori americani, si potrà evincere che il numero delle carte di credito in circolazione...
Finanza Personale

Come contestare un addebito su carta di credito prepagata

I titolari di carte di credito prepagate possono presentare controversie alle emittenti per una serie di motivi, tra cui anche per aver notato degli addebiti non autorizzati a loro carico. Qualunque sia la ragione, è necessario mantenere sempre la pazienza...
Finanza Personale

Carta di credito: come contestare una transazione

La carta di credito: uno strumento tanto pratico, quanto pericoloso! Una moneta elettronica, un utilissimo strumento di pagamento. Ma anche un'arma a doppio taglio che ci espone alle truffe altrui. In realtà, la carta di credito non è altro che una...
Finanza Personale

Come addebitare i pagamenti su carta di credito

La carta di credito è uno degli strumenti più utilizzati, ad oggi, nel mondo delle transazioni. Qualsiasi acquisto può essere completato con l'utilizzo di una di queste carte, fornite su richiesta dagli istituti bancari. Nel momento in cui avviene...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso dell´IVA a credito

Dal 2015 sono cambiati alcuni dettagli legati ai limiti, alle condizioni e ai requisiti per richiedere il rimborso del'IVA a credito. Le novità introdotte sono state moltissime, soprattutto dal punto di vista della procedura per ottenerne il rimborso....
Finanza Personale

Come disdire la carta di credito

La carta di credito risulta essere esattamente uno strumento finanziario collegato ad un conto corrente bancario o postale, la quale consente di far fronte a qualsiasi tipo di spesa. Capita, però, di dover disdire una carta di credito per le più svariate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.