Come funzionano i fondi comuni di investimento

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il fondo comune di investimento raccoglie diverse cifre di denaro messe a disposizione dai risparmiatori e le investono in azioni, obbligazioni e quant'altro. È quindi uno strumento che adempie al servizio della gestione del risparmio collettivo: lo controllano le società di gestione del risparmio (o sgr), le quali svolgono anche servizi di gestione individuale del risparmio. I fondi comuni di investimento nascono con la finalità di sviluppare il mercato finanziario attirando i piccoli risparmiatori che, fino ad allora, investivano prevalentemente in depositi bancari. Vediamo dunque in questa guida come funzionano i fondi comuni di investimento.

27

L'investimento

Tutti gli investitori possono apportare la propria somma al fondo comune di investimento, formando così un patrimonio in continua espansione. Naturalmente sarà necessaria una delega alla sgr per la gestione da parte della società del risparmio investito. L'obiettivo della sgr è dunque quello di proporre al mercato un fondo comune di investimento staccato dal patrimonio della società. Nel proporre il fondo al pubblico, la società fa una "sollecitazione al pubblico risparmio" promuovendo quindi una nuova iniziativa mobiliare e proponendo di sottoscrivere delle quote. A questo punto sarà il mercato a dover valutare l'opportunità e, se gli investitori sono d'accordo, potranno sottoscrivere le quote di partecipazione al fondo. Tali quote fanno parte di un "patrimonio separato", sia giuridicamente che nell'ambito del contabile. La fase di raccolta è così conclusa; segue l'investimento (con le relative modalità e asset class finanziarie in cui investire) da parte della sgr: essa però metterà come responsabile un fund manager, che deciderà le asset class del fondo. Una volta investito il denaro, l'investitore potrà verificare l'andamento di esso attraverso il NAV (net asset value - valore netto del fondo), pubblicato periodicamente dalla sgr. Il valore unitario della quota di partecipazione si ottiene dividendo il NAV per il numero di quote. Il NAV è dato dalla differenza tra attività e passività del fondo anche se in un fondo comune di investimento le passività sono residuali.

37

Il fondo della sgr

Quando la sgr procede lanciando un fondo, è obbligata a dichiarare le specifiche del fondo stesso e il mercato in cui andrà a investire; dopodichè, sarà libera di investire all'interno di esso. I FCI più conosciuti sono i fondi "aperti": in tal caso, il risparmiatore ha il diritto di chiedere quando vuole la liquidazione delle quote. A capo del FCI c'è un agente; i sottoscrittori del FCI pagano quindi alla sgr una commissione di gestione ed una commissione di performance. Le sgr, come le banche e le società di investimento mobiliare, vivono di reputazione: se è questa è buona rispetto a un benchmark di riferimento, attireranno sempre più clienti.

Continua la lettura
47

Il ruolo dell'investitore

L'investitore deve conoscere le caratteristiche del fondo: in tal modo potrà capire che limiti ha da rispettare il gestore e che diritto ha di ricevere i documenti contabili. Tuttavia l'investitore non potrà mai denunciare la sgr se è in linea con quanto dichiarato all'FCI, anche se la performance o reputazione è inferiore al benchmark con il fondo in perdita. D'altrocanto, se l'investitore non segue quanto detto dalla sgr per fare un investimento, diventa perseguibile dalla legge. Nell'ambito dei fondi aperti possiamo distinguere diverse tipologie di fondi comuni di investimento, tra cui: fondi azionari, obbligazionari, bilanciati, monetari e flessibili.

57

I fondi chiusi

Esistono però anche i fondi chiusi. In essi la raccolta e la possibilità di uscita dell'investitore sono possibili solo per determinate scadenze. Sono i fondi più utilizzati dalle piccole e medie imprese (non quotate) per rafforzare il patrimonio e la loro crescita strutturale. Parlare di "attività di private equity" è sinonimo del fondo chiuso. Si investe quindi nelle imprese attraverso quote di partecipazione al capitale di rischio per poi poter disinvestire dopo un periodo di tempo medio. Proprio in base ai differenti obiettivi del fondo chiuso rispetto al fondo aperto, l'attività del fondo chiuso è più rischiosa e, proprio per questo, ha un rendimento più elevato. Le sgr fanno investimenti attraverso fondi chiusi effettuando uno scouting per selezionare le attività migliori. A causa del rischio elevato legato a tale tipo di investimento, questo deve riferirsi necessariamente ad un certo tipo di investitori. Per questo dunque vi è una ampia scrematura di ingresso. L'entrata è consentita solo agli investitori istituzionali e ad high net worth individual, cioè investitori che detengono quote di risparmio molto elevate.
La normativa stabilisce che qualora il fondo chiuso sia destinato anche ad investitori retail, da parte della sgr ci sia l'obbligo di richiedere la quotazione delle quote nel mercato secondario entro sei mesi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di sottoscrivere un qualsiasi contratto, informatevi bene su cosa andrete ad investire.
  • Create una tabella con i pro e i contro dell'investimento da fare.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come trasferire fondi di investimento

Tra i motivi che impediscono agli investitori di chiudere i rapporti con una banca e aprirne altre con un nuovo istituto, quando la situazione è divenuta insostenibile per la lievitazione dei costi di gestione del conto corrente o magari per le difficoltà...
Finanza Personale

Come acquistare fondi indicizzati quotati

I fondi negoziati in borsa sono ormai mainstream, infatti, i singoli investitori e consulenti finanziari simili hanno abbracciato la flessibilità di voli low cost e portafogli fiscali. Eppure i fondi indicizzati quotati non sono strumenti perfetti. Non...
Finanza Personale

Come Disinvestire Fondi di investimento

Gestire in prima persona i propri risparmi non è sempre facile, specie per chi non ha competenze finanziarie. In molti casi, l'alternativa è quella di mettere insieme tanti piccoli capitali e farli gestire da un pool di esperti: ciò comporta l'acquisto,...
Finanza Personale

Come creare un buon portafoglio di investimento

Un portafoglio di investimento, detto anche "asset", è l'insieme delle attività finanziarie volte a trarre il massimo profitto da un investimento. In questa guida scopriremo come creare il miglior portafoglio di investimento. Bisogna però tenere presente...
Banche e Conti Correnti

Differenza tra fondi comuni e fondi del mercato monetario

I fondi comuni e i fondi del mercato monetario sono strettamente correlati; i primi rappresentano essenzialmente la prole più sicura dei fondi comuni di investimento. Sia che si investe in fondi comuni che in fondi del mercato monetario, il denaro viene...
Aziende e Imprese

Come investire in fondi infrastrutturali

Negli ultimi anni sui mercati internazionali sono presenti diversi fondi specializzati in infrastrutture (trasporti, energia, approvvigionamento idrico, telecomunicazioni). Investire in questa tipologia di fondi è attraente per il rendimento favorevole,...
Finanza Personale

Differenze tra fondi indicizzati e fondi comuni

Dal punto di vista dell'investitore i fondi indicizzati o ETF (cioè quotati sul mercato) e fondi comuni sono prodotti tra loro intercambiabili. In entrambi i casi parliamo comunque di un metodo per puntare su un mercato con una quantità di rischio...
Aziende e Imprese

Sicav: cosa sono e come funzionano

Le Sicav rispetto ai fondi comuni di investimento che escludono i sottoscrittori a partecipare all'attività di gestione del patrimonio, invece coinvolgono direttamente gli investitori che assumono una figura di socio, con la possibilità quindi di incidere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.