Come funzionano i certificates a capitale protetto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I certificates sono strumenti di debito che vengono emessi dalle banche. Il valore di questi certificati cartolarizzati è incostante e dipende totalmente da un altro movimento di natura finanziaria che viene definito sottostante nel gergo monetario. Questo termine indica l'attività finanziaria alla quale è collegato solitamente un titolo azionario oppure un cambio valutario. In questa utilissima guida vi spiego in maniera molto semplice e chiara come funzionano i certificates a capitale protetto e vi offro alcuni consigli per utilizzarli nella maniera migliore e più proficua.

26

Occorrente

  • Capitale da investire
36

Funzionamento

I certificates a capitale protetto sono utilissimi perché permettono al risparmiatore di mettere in salvo interamente il proprio capitale. Se siete degli investitori che non vogliono o non possono rischiare minimamente di subire perdite, questa tipologia di certificates fa proprio al caso vostro perché vi mette al riparo al 100% da qualsiasi possibilità di vedere dissipato il vostro capitale, al contrario dei certificates a capitale non protetto, che non vi mettono al riparo da questo rischio e sono quindi adatti soltanto a coloro che possono permettersi di subire perdite senza venirne danneggiati in modo grave. I certificates vengono emessi dalle banche e sono alla vostra portata sia nel caso che siate investitori privati, che nell'ipotesi che voi siate la rappresentanza degli investitori istituzionali. Questo significa che avete sempre la libertà di usufruire di questa forma di investimento.

46

Vantaggi

Tra i molti vantaggi dei certificates a capitale protetto, il più evidente è sicuramente la presenza continua del livello di barriera ed ovviamente la protezione di tutto il vostro investimento. Un altro importantissimo vantaggio di questa tipologia di certificates è la possibilità di ottenere il capitale anche durante tutte le rilevazioni di media entità, oltre che alla scadenza naturale dei certificates. Questo fattore si può tradurre in un maggiore guadagno se paragonato con il capitale iniziale.

Continua la lettura
56

Rischi

Come tutti gli investimenti, anche i certificates a capitale protetto possono andare incontro a qualche rischio, anche se in minima misura. Il primo rischio è quello emittente, dato dalla passività che questi certificati rappresentano. In questo caso si rischia il default, anche se è un evento molto raro. Il secondo rischio è invece rappresentato dalla possibile mancanza di quotazione in borsa dei certificates, che potrebbe in alcuni casi significare una mancanza di liquidità ed un prezzo alto da pagare in termini di differenziale tra costo e guadagno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I guadagni e le perdite dei certificates si calcolano allo stesso modo delle azioni
  • Ricordatevi sempre che le minusvalenze e le plusvalenze ottenute sono compensabili tra loro
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Come calcolare gli interessi composti

Per "interesse" in economia finanziaria si intende il corrispettivo ottenuto da un importo concesso in prestito per un periodo di tempo determinato. Differisce dall'interesse semplice poiché, aggiungendosi al capitale originario, genera anch'esso altro...
Banche e Conti Correnti

Come calcolare l'interesse composto

Il problema che oggi affrontiamo è quello del calcolo dell'interesse. Esistono due tipi: semplice e composto (per il primo caso rimandiamo all'apposita guida).Ricavare l'interesse composto ha un' utilità pratica evidente. A differenza di quanto si possa...
Banche e Conti Correnti

Come Trasformare Un Tasso D'Interesse Annuale In Semestrale Con L'Interesse Semplice

Quando si sente parlare di tassi d'interesse non si pensa generalmente al periodo a cui questi fanno riferimento. Normalmente, per convenzione infatti, si tratta di tassi annuali. Tuttavia un tasso può far riferimento anche ad un periodo diverso, ad...
Banche e Conti Correnti

Come calcolare il valore di una rendita perpetua

Come avrete occasione di poter comprendere tramite la lettura dei quattro passi a composizione della nostra guida, ora andremo a spiegarvi come calcolare il valore di una rendita perpetua. Possiamo incominciare le nostre valutazioni su una tematica che,...
Banche e Conti Correnti

Come acquistare online senza carta di credito

Lo shopping online è cresciuto sempre di più negli ultimi anni ed è diventato sempre più popolare. I rivenditori spesso offrono una selezione di articoli più ampia online, rispetto ai tradizionali negozi, per non parlare della comodità della consegna...
Banche e Conti Correnti

Requisiti per ottenere una cessione del quinto dello stipendio

La cessione del quinto è una tipologia di prestito offerta ai pensionati e lavoratori dipendenti. Questa opportunità di credito permette di avere un prestito sicuro, senza offrire garanzie in quanto protetto da elevate coperture assicurative. Inoltre...
Banche e Conti Correnti

Come guadagnare investendo in banca

In tempi come questi, la crisi economica mondiale ormai ha creato un forte senso di insicurezza nei confronti delle banche e degli istituti di credito in generale. A questo devono essere aggiunte le varie spese statali per sostenere i sistemi bancari....
Banche e Conti Correnti

Come scegliere la giusta banca

Con l'incalzare della crisi economica siamo costretti a guardare le banche sotto un altro aspetto e, quindi, è consigliabile spendere un po' del nostro prezioso tempo per fare una scelta più oculata e prendere delle informazioni sulla banca a cui stiamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.