Come funziona il sistema fiscale in Thailandia

Tramite: O2O 04/06/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

La Thailandia (termine che sul posto corrisponde ad un aggettivo e significa 'libero'), è il territorio che anticamente veniva chiamato Siam. È uno Stato appartenente al sud-est asiatico e confina ad est con il Laos e la Cambogia, a sud con il Golfo di Thailandia e la Malesia e ad ovest con il Mar delle Andamane e la Birmania. Con circa 514.000 chilometri quadrati di superficie, questo Stato risulta essere il 51º nel mondo per estensione, con dimensioni paragonabili a quelle della Spagna, ma nei prossimi passi non ne illustreremo le caratteristiche geografiche: parleremo invece del suo sistema fiscale, cercando di spiegare come funziona correttamente.

25

Il sistema fiscale Thailandese simile a quello italiano

Come accade anche in Italia, il sistema fiscale Thailandese impone che le tasse vengano incassate sia dall'autorità centrale, sia tramite le amministrazioni locali. Il Ministero delle Finanze provvede quindi ad amministrare le riscossioni nella seguente maniera:
tramite la Dogana, la cui responsabilità è quella di raccogliere di imposte derivanti da importazioni, esportazioni e dazi.

35

Come pagare le tasse imposte in Thailandia

Tutti gli individui, sia stranieri che o tailandesi, che lavorano in Thailandia o che hanno un reddito imponibile deve valere per il numero di identificazione di un contribuente che viene rilasciato dal Dipartimento delle Entrate su presentazione di una carta tailandese d'identità o il passaporto straniero. Per registrare la compravendita di immobili si versa lo 0.5% del suo valore e prevede un costo di trasferimento pari allo 0.01%; inoltre viene chiesta una somma sul guadagno dello 0.11% soltanto se la struttura è stata posseduta per meno di 5 anni. Le imprese individuali e le società semplici pagano le tasse a tassi che variano dal 10 al 35 per cento sugli utili netti. Le Società in accomandita semplice, le società semplici registrate e le società a responsabilità limitata pagano un'imposta sul reddito delle società al tasso generale del 23 per cento dei loro profitti netti per i periodi contabili.

Continua la lettura
45

Il contribuente in Thailandia dichiara il proprio reditto tramite l'auto-dichiarazione

In questo Paese, il Fisco adotta il metodo dell'auto-dichiarazione: il contribuente dichiara il proprio reddito e le documentazioni con i relativi versamenti vengono controllati dagli uffici competenti e le autorità possono successivamente eseguire degli approfondimenti in caso di irregolarità o dichiarazioni non veritiere, ma viene consentito ai contribuenti di ricorrere eventualmente in appello contro i vari provvedimenti presi nei loro confronti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale a San Marino

Il sistema fiscale è l'insieme delle norme fiscali vigenti in una nazione. Le norme fiscali regolamentano tasse, versamenti e contributi e risultano, quindi, essere molto importanti per il cittadino che risiede in quel determinato Stato. Stai pensando...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Croazia

Ogni nazione del mondo ha una sua forma di governo, una sua forma di Stato e un suo proprio sistema fiscale. Esso varia in base alle necessità dei diversi paesi e il più delle volte riflette le varie situazioni economiche, politiche e sociali. Il sistema...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale alle Maldive

Le Maldive sono un complesso di isole che si trovano a sud dell'India (nell'oceano indiano) e ogni anno ricevono milioni di visitatori e turisti da tutto il mondo che decidono di trascorrere in questo paradiso terrestre una fantastica vacanza e godersi...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Moldavia

La materia fiscale per molti è assai spinosa e incomprensibile. Spesso viene richiesto l'ausilio di professionisti e consulenti del settore. Le difficoltà normalmente aumentano quando addirittura dobbiamo conoscere un sistema fiscale di un Paese straniero....
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in India

In tempi recenti il sistema fiscale e tributario indiano è stato sottoposto a una riforma che ha avuto il fine di modernizzare il sistema nel suo complesso. Il primo obiettivo è stato dunque quello di ridurre la tassazione a favore di determinate categorie...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Algeria

Ogni nazione possiede la propria storia, la propria tradizione culturale, risorse economiche differenti e un sistema fiscale ben determinato. In Algeria, ad esempio, essendo un paese a lungo colonizzato dalla Francia, vige un sistema giuridico e fiscale...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Regno Unito

Il Regno Unito ha un sistema fiscale ben determinato, che segue delle procedure specifiche. Conoscere il funzionamento dei diversi sistemi tributari permette di confrontarli e prendere spunto per idee o riflessioni riformiste in tale settore. Inoltre,...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Messico

Il sistema fiscale messicano comprende una serie di caratteristiche lodevole rispetto a molti altri paesi industrializzati. Secondo alcuni, le principali priorità per le riforme dovrebbero prevedere delle misure di allargamento della base, come l'eliminazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.