Come funziona il fairplay finanziario

Tramite: O2O 10/07/2018
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il fairplay finanziario è stato introdotto dall'Uefa nel 2009 ed è entrato in vigore nel 2011 con lo scopo di portare tutte le società calcistiche ad auto-sostenersi dal punto di vista finanziario, proprio come dice il suo nome. Questo importante progetto è formato da alcuni punti molto importanti che sono la base vera e propria del fairplay finanziario, oltre ad alcuni obblighi come la mancanza assoluta di debiti di qualsiasi tipo ed il pareggio del bilancio che deve essere sempre costante. Se volete sapere come funziona il fairplay finanziario nei minimi particolari vi consiglio di leggere questa utilissima e completa guida dove vi illustro con dovizia di dettagli il funzionamento del fairplay in tutti i suoi principali aspetti.

25

Funzionamento

Il funzionamento del fairplay finanziario è molto semplice: tutte le squadre che vogliono partecipare alle competizioni europee hanno bisogno di un'apposita licenza per attestare il rispetto dei parametri fondamentali, che sono i seguenti: tutti i club devono rispettare i requisiti di break-even, cioè devono bilanciare le loro spese con i ricavi, cercando nello stesso momento di ridurre i debiti portandoli a quota zero. Secondo il nuovo regolamento sancito nel mese di giugno del 2015, le squadre devono essere incoraggiate ad effettuare investimenti più sostenibili. Il fairplay si basa su tre importanti principi cardine: l'assoluta mancanza di debiti, il pareggio di bilancio, ed infine, non meno importante, il break even rule. Tutte le regole del fairplay devono essere rispettate alla lettera per non incorrere in pesanti penalizzazioni, fino ad arrivare all'esclusione nei casi più estremi.

35

Sanzioni

Le sanzioni previste per chi non rispetta le regole sono le seguenti, che nei casi più gravi possono essere modificate in provvedimenti molto rigidi: il richiamo, la decurtazione di punti, la contravvenzione, la limitazione di giocatori iscritti alle competizioni UEFA, la squalifica e la trattenuta parziale o totale degli introiti, oltre alla revoca di tutti gli eventuali premi.

Continua la lettura
45

Limitazioni

In alcuni casi, oltre alle sanzioni vengono imposte alle squadre anche alcune limitazioni per favorire il raggiungimento degli obiettivi che vengono imposti dalla principale regola del fairplay, cioè il pareggio del bilancio, come già accennato. Talvolta le limitazioni riguardano anche le spese per i trasferimenti di gioco e tutti gli eventuali tesseramenti. Tutti i proventi ottenuti per questi motivi vengono sempre dati in beneficenza a vari enti poiché la UEFA non trattiene neanche una parte del denaro.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel pareggio di bilancio lo scarto massimo è di cinque milioni
  • Nel fairplay vengono istituite sempre due fasi di controllo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come aprire un'attività di leasing finanziario

Oggi se si vuole acquistare un'auto, una casa, un computer, ma non si hanno i soldi per pagare subito, si ha la possibilità di farlo con il leasing finanziario, corrispondendo un canone prestabilito. In concomitanza con l'aumento della domanda di questa...
Aziende e Imprese

Come funziona lo Spread

Una parola che negli ultimi anni ha allarmato non poco l'economia italiana è Spread, ma che cos'è? È una parola inglese utilizzata nel linguaggio finanziario italiano, per indicare la differenza di rendimento tra i titoli di stato italiani e quelli...
Aziende e Imprese

Come funziona la leva operativa

La leva operativa, o operating leverage, in economia aziendale esprime la variazione del reddito in relazione alle vendite. Con poche o scarse nozioni specifiche nel campo, il concetto potrebbe apparire complesso ed ostico. In realtà, è abbastanza semplice....
Aziende e Imprese

Come funziona l'Affiliate Marketing

Oggi il web offre tantissime opportunità di business, grazie ad alcune operazioni di mercato che si possono fare standosene comodamente seduti in poltrona e con un semplice click. Infatti, ad esempio c'è il cosiddetto Affiliate Marketing che se ben...
Aziende e Imprese

Come funziona la flat tax

La Flat Tax, letteralmente "tassa piatta", è un sistema fiscale che prevede l’introduzione di un’aliquota unica, più bassa, che dovrebbe servire per contrastare l’evasione fiscale e aumentare le entrate dello Stato. La Flat Tax è stata fortemente...
Aziende e Imprese

Il Fundraising: cos'è e come funziona

Il fundraising nasce in Europa ma, sin da subito, si sviluppa negli Stati Uniti grazie, soprattutto, all'azione di Henry Rosso. Quest'ultimo è conosciuto per essere il fondatore della prima scuola al mondo di fundraising ed ha descritto questo tipo di...
Aziende e Imprese

Come funziona il debito pubblico

Sintesi semplificata e accessibile per comprendere e poter spiegare a tutti la definizione di debito pubblico, per analizzare come funziona nella fattispecie rapportata alla situazione economica dello Stato italiano.Innanzitutto, per inquadrare gli aspetti...
Aziende e Imprese

Come funziona la retribuzione nel contratto a chiamata

Nell'ambito dei contratti di lavoro di tipo occasionale, esiste il "contratto a chiamata". Denominato anche "contratto a intermittenza" oppure "job on call". Si tratta di un tipo di contratto di lavoro di introduzione piuttosto recente. Si disciplina...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.