Come funziona il contratto di locazione 4+4

Tramite: O2O 08/11/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

In questa guida vi spiegherò nel modo più semplice possibile come funziona il contratto di locazione 4+4. Partiamo dalle basi, cioè dalla definizione che il codice civile dà del contratto di locazione. L'articolo 1571 c.c. definisce la nozione di locazione: "La locazione è il contratto col quale una parte si obbliga a far godere all'altra una cosa mobile o immobile per un dato tempo, verso un determinato corrispettivo." Dunque in parole povere: ti faccio usare una cosa o vivere in una casa per un certo tempo determinato e tu mi pagherai il corrispettivo stabilito nel contratto. Da questo articolo si evince come sia fondamentale in questo tipo di contratto il fattore temporale: infatti nel contratto di locazione 4+4, il quattro sta ad indicare proprio il periodo di tempo in cui l'immobile viene locato, ovvero quattro anni più quattro anni (da qui l'abbreviazione 4+4). Ho parlato di immobile e non di cosa, perché questa è proprio la forma tipica dei contratti di locazione di immobili.

27

Occorrente

  • Locatario
  • Conduttore
  • Contratto di locazione
37

Caratteristiche del contratto di locazione 4+4

Entriamo ora nel vivo di questo argomento ed andiamo ad analizzare nel dettaglio questo tipo di contratto. Esso si caratterizza per la presenza di questi numeri 4+4, che sono di fondamentale importanza in quanto determinano la durata minima del contratto di locazione abitativa (non può essere inferiore a 4 anni). Eventuali contratti contenti clausole che prevedano una durata inferiore non saranno validi e la durata verrà riportata per legge ai quattro anni previsti. Il simbolo + nel contratto sta ad indicare che prima della scadenza dei quattro anni il contratto si rinnoverà automaticamente. Il conduttore (l'inquilino) potrà sempre recedere da questo rinnovo dando congruo preavviso, mentre il locatore (il proprietario dell'immobile) potrà recedere solo in taluni casi espressamente previsti dalla legge, avvisando il conduttore almeno sei mesi prima della scadenza di tale contratto quadriennale.

47

Contenuto del contratto di locazione 4+4

In un contratto di locazione 4+4 saranno presenti molteplici elementi: innanzitutto non potrà mancare l'oggetto del contratto, ovvero l'immobile locato e i suoi dati catastali. Dovrà essere stabilito l'importo dell'affitto da corrispondere che potrà essere fisso o variabile. Sarà fisso quando si utilizzerà la cedolare secca, che consentirà al locatario di ottenere una tassazione fissa sull'immobile locato. Sarà presente la durata, cioè il 4+4. Quasi sempre ci sarà una caparra che il conduttore dovrà versare al locatore come garanzia per eventuali danni all'immobile o, se presenti, ai mobili locati insieme ad esso. Nel contratto di locazione quando insieme all'immobile si affitteranno anche i mobili in esso presenti, sarà utile farne un inventario, magari corredato di foto che ne attestino lo stato.

Continua la lettura
57

Funzionamento del contratto di locazione 4+4

Come ho spiegato prima, il contratto di locazione 4+4 si rinnova tacitamente alla scadenza dei primi quattro anni. Vediamo ora in quali casi questo contratto si risolva anzitempo.Al conduttore viene concessa più libertà di azione che al locatore, perché egli può sempre recedere dal contratto, dando un preavviso di almeno sei mesi al primo rinnovo del contratto, cioè dopo i primi quattro anni. Inoltre può essere inclusa una clausola che gli consenta di recedere in questo modo anche nei primi quattro anni. Resta inteso che un inquilino può sempre risolvere un contratto quando ci siano dei gravi motivi che gli impediscano di portarlo avanti.Il locatore, invece, può recedere solo nei sette casi tassativamente indicati dalla legge, faccio qualche esempio: se ha bisogno dell'immobile per se o per un suo familiare entro il secondo grado, se l'immobile deve essere ricostruito o ristrutturato, se il conduttore ha già la disponibilità di un altro alloggio che sia idoneo all'uso abitativo.Esiste anche un altro caso in cui il contratto potrà finire prima della scadenza: entrambe le parti dovranno essere d'accordo in tal senso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scrivere tutto bene nel contratto, per evitare di avere problemi in seguito
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come rinnovare un contratto di locazione

In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili su come rinnovare un contratto di locazione. Il contratto di locazione è un documento molto diffuso e dalle varie tipologie, alcuni hanno durata annuale, con formula 4 x 4 e canone concordato,...
Case e Mutui

Come risolvere anticipatamente un contratto di locazione

Quando si stipula un contratto di affitto tra il locatario (proprietario dell'immobile) ed il conduttore (persona fisica che occupa il locale) vengono stabilite diverse clausole, tra cui la durata di locazione. Nel contratto vi è un intero paragrafo...
Case e Mutui

Contratto di locazione: come fare una disdetta

Quando abbiamo un locale od un appartamento da locare, capita a volte che si firmino i contratti di locazioni e ci troviamo in difficoltà per fare la disdetta per un cambio di programmi per diversi motivi. Con il tempo possono capitare questi cambi e...
Case e Mutui

Come effettuare un subentro in un contratto di locazione

Il contratto di locazione rappresenta un'ottima modalità per l'affitto, poiché le garanzie sono davvero numerose sia per il locatore, che per l'affittuario. Tuttavia, così come per gli altri contratti, bisogna conoscere alcuni particolari vincoli e...
Case e Mutui

Locazione: tutto sulla registrazione del contratto

In questa guida parleremo di locazione: ecco tutto sulla registrazione del contratto. Cominciamo col dire che registrare un contratto di locazione è un obbligo dell'affittuario. Generalmente si deve provvedere alla registrazione solo se la locazione...
Case e Mutui

Come subentrare nel contratto di locazione

Partendo dal presupposto che, indipendentemente dal fatto che voi siate dei locatori oppure dei veri e propri affittuari, un contratto di locazione regolarmente registrato risulta essere sempre una garanzia per entrambe le parti. Tuttavia, se avete intenzione...
Case e Mutui

Come effettuare la cessione di un contratto di locazione

Nel contratto di locazione una persona cede a un'altra persona un bene, per un determinato periodo, a fronte di un corrispettivo in denaro. Se si tratta di bene mobile (es. Auto, moto, barca) si parlerà di nolo o noleggio, nel caso di bene immobile (es....
Case e Mutui

Come verificare la registrazione di un contratto di locazione

Il contratto di locazione è quel contratto con cui il proprietario di un immobile concede in locazione, o come comunemente si dice "in affitto", una casa, un appartamento o altro locale, al conduttore (cioè l'inquilino). I contratto di locazione affinché...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.