Come funziona il congedo di maternità per disoccupate

Tramite: O2O 06/10/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per capire come funziona il congedo di maternità per disoccupate bisogna prima conoscere le caratteristiche del congedo per maternità.Le norme che disciplinano la materia riguardante i permessi e i congedi a tutela della maternità e della paternità sono contenute del decreto legislativo n.151 del 26 marzo 2001 ( chiamato Testo Unico di materia/paternità ).Secondo l'art. 2 del decreto legislativo n.151 del 26 marzo 2001 il congedo di maternità corrisponde a un periodo di astensione obbligatoria dal lavoro riconosciuto alla lavoratrice durante il periodo di gravidanza e puerperio ( periodo immediatamente successivo al parto ) .Durante il periodo di assenza obbligatoria dal lavoro la lavoratrice percepisce un'idennità economica in sostituzione della retribuzione. Il diritto al congedo ed alla relativa indennità spettano anche in caso di adozione o affidamento di minori .

26

Occorrente

  • certificato medico di gravidanza
  • certificazione medico sanitaria
36

Chi può chiedere il congedo di maternità

Il congedo di maternità spetta ai lavoratrici dipendenti titolari di un rapporto di lavoro retribuito, alle lavoratrici addette ai servizi domestici e familiari (colf e badanti) , alle apprendiste, operaie, impiegate e dirigenti aventi un rapporto di lavoro in corso alla data di inizio del congedo. Inoltre il congedo di maternità è rivolta anche alle donne disoccupate o sospese dal lavoro, se ricorre una delle seguenti condizioni, ad esempio se il congedo di maternità sia iniziato entro 60 giorni dall?ultimo giorno di lavoro, oppure il congedo di maternità sia iniziato oltre i predetti 60 giorni, ma sussiste il diritto all'indennità di disoccupazione, alla mobilità oppure alla cassa integrazione. Invece per le disoccupate che negli ultimi due anni hanno svolto lavori esclusi dal contributo per la disoccupazione, il diritto all?indennità di maternità sussiste a condizione che il congedo di maternità sia iniziato entro 180 giorni dall?ultimo giorno di lavoro e che siano stati versati all'Inps 26 contributi settimanali negli ultimi due anni precedenti l'inizio del congedo stesso. Inoltre il congedo di maternità spetta alle lavoratrici agricole a tempo indeterminato ed alle lavoratrici agricole tempo determinato che nell?anno di inizio del congedo e siano in possesso della qualità di bracciante comprovata dall?iscrizione negli elenchi nominativi annuali per almeno 51 giornate di lavoro agricolo (art. 63 del Testo Unico di maternità/paternità ). Non spetta alle lavoratrici dipendenti da Amministrazioni Pubbliche (incluse le lavoratrici dipendenti dai soppressi enti Inpdap ed Enpals) le quali sono tenute agli adempimenti previsti dalla legge in caso di maternità verso l?amministrazione pubblica dalla quale dipendono (artt. 2 e 57 del Testo Unico di maternità/paternità ) .

46

Quando dura l’indennità di maternità

Un periodo di astensione obbligatoria dal lavoro viene espresso dall? art. 16 e seguenti del Testo Unico di maternità/paternità che prevede un periodo complessivo di cinque mesi , tale periodo è composto da 2 mesi precedenti alla data presunta del parto e i 3 mesi successivi al parto (salvo flessibilità) e, in caso di parto avvenuto dopo la data presunta, i giorni compresi tra la data presunta e la data effettiva, in caso di parto anticipato, ai tre mesi dopo il parto si aggiungono i giorni non goduti prima del parto.

Continua la lettura
56

A quando può corrispondere l’assegno di maternità

L'indennità è pagata direttamente dall'Inps secondo due modalità ( bonifico presso l'ufficio postale , accredito su conto corrente bancario o postale ).Durante i periodi di congedo di maternità alla lavoratrice viene percepito un'indennità economica pari all'80% di 1/365 del reddito derivante da attività di collaborazione coordinata e continuativa per le lavoratrici parasubordinata; 80% di 1/365 del reddito derivante da attività libero professionale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per richiedere l’erogazione delle prestazioni economiche di maternità/paternità bisogna presentare il certificato medico di gravidanza ed ogni altra certificazione medico sanitaria alla Struttura Inps competente, oppure spedirlo a mezzo raccomandata postale in busta chiusa.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come compilare il modulo di maternità obbligatoria INPS

Il momento più bello della vostra vita è arrivato, finalmente siete in dolce attesa e dovete conciliare il lavoro con la maternità. All’inizio è facile e non avete nessun problema, ma quando il pancione inizierà a crescere non potrete più svolgere...
Richieste e Moduli

Come compilare il modulo di maternità facoltativa INPS

In questo articolo vedremo come compilare il modulo di maternità facoltativa INPS. Tale domanda, anche chiamata congedo parentale, può essere obbligatoria oppure facoltativa, e dovrà essere presentata all'ente in modo telematico tramite tramite l'applicativo...
Richieste e Moduli

Come compilare il modulo di maternità INPS

Per le mamme lavoratrice che intendono ottenere un assegno di maternità, è necessario seguire uno specifico iter burocratico che consiste nell’inoltrare una domanda all’INPS tramite un apposito modulo. In riferimento a ciò, ecco una guida con delle...
Richieste e Moduli

Come richiedere l'indennità per congedo straordinario

Se avete la necessità di richiedere l'indennità per congedo straordinario, prima di procedere all'inoltro della domanda è necessario verificare se ci sono i requisiti minimi previsti. Tale possibilità è infatti rivolta a quei soggetti che in famiglia...
Richieste e Moduli

Come richiedere i benefici della maternità

Le donne in dolce attesa possono usufruire di un'indennità economica messa a disposizione dall'INPS. Questi benefici riguardano le lavoratrici che devono assentarsi dal lavoro a causa della gravidanza. La legge che disciplina i congedi e permessi di...
Richieste e Moduli

Come richiedere l'aspettativa per maternità

L'aspettativa per la maternità consente alle future mamme di ottenere un congedo di 5 mesi che prevede l'astensione retribuita dal lavoro che svolgono. Tale condizione favorevole è regolata da un'apposita legge che la riconosce anche alle mamme adottive,...
Richieste e Moduli

Come chiedere la maternità anticipata

Per le mamme lavoratrici, in alcuni specifici casi stabiliti dalla legge, è possibile chiedere l'astensione dal lavoro prima del congedo obbligatorio di maternità. La maternità anticipata è stata disciplinata per tutelare la salute della mamma e del...
Richieste e Moduli

Autocertificazione di residenza: cos'è e come funziona

L'autocertificazione è uno strumento che permette di presentare una dichiarazione con cui, sotto la propria responsabilità, si attesta la propria condizione. Quando dobbiamo presentare una serie di documenti e tra le richieste c'è anche un' autocertificazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.