Come funziona il bonus ristrutturazioni

Tramite: O2O 06/10/2018
Difficoltà: facile
17

Introduzione

I soldi che tante famiglie italiane possono destinare all'aggiornamento dei loro immobili di proprietà stanno diminuendo notevolmente. Molti tirano alle lunghe per risparmiare il piú possibile, facendo qualche rinuncia nella vita quotidiana. Prima o poi bisogna comunque procedere ai lavori di ristrutturazione, per evitare ulteriori danneggiamenti che farebbero lievitare i costi. Esiste peró una soluzione che permette di recuperare denaro, consultando leggi governative in vigore. Nel presente tutorial di finanza personale vediamo rapidamente come funziona il bonus ristrutturazioni 2018. Innanzitutto verrà fornita una definizione, poi si vedranno i beneficiari ed infine verranno indicati i lavori per i quali viene prevista l'agevolazione.

27

Occorrente

  • Locale da ammodernare
  • Ditta costruttrice
  • Bonifico parlante
37

La definizione di bonus ristrutturazioni

Come ogni anno, anche nel 2018 il Governo italiano ha previsto dei bonus per alcune tipologie di ristrutturazione degli immobili. Si tratta di un'iniziativa pubblica finalizzata all'incremento del business per le aziende che si occupano di lavori edilizi. Cosi facendo, le società di questo genere potranno adempiere le tasse e le imposte dovute allo Stato. Il bonus ristrutturazioni 2018 prevede l'opportunità di ricevere una detrazione IRPEF (Imposta Regionale sulle Persone Fisiche) uguale al 50% dei costi sostenuti per lavorazioni immobiliari, fino ad un massimo di 96000? ed al 31 Dicembre 2018. Come s può beneficiare di tale agevolazione fiscale? Il pagamento dei lavori edilizi dovrà avvenire tramite una carta di pagamento o un bonifico postale/bancario. Sopra il modulo di pagamento occorre riportare la causale, la norma di riferimento (articolo 16-bis DPR 917/1986), il codice fiscale e la partita IVA dell'impresa che esegue i lavori. Successivamente è possibile calcolare la detrazione pari al 50% della spesa, dividendola in dieci quote costanti usufruibili annualmente. La prima di esse verrà incassata nell'anno successivo a quello di inizio ristrutturazione, purché il costo venga indicato sul 730 o modello Unico.

47

I beneficiari del bonus ristrutturazioni

Il bonus ristrutturazioni 2018 viene riservato a tutte le persone fisiche aventi la cittadinanza italiana (anche se residenti all'estero) o le aziende con sede principale in Italia. L'agevolazione non spetta però esclusivamente al proprietario dell'appartamento ristrutturato, ma pure ad ulteriori individui che ne godono sostenendo i costi. Ad esempio possono usufruire del bonus ristrutturazioni i familiari conviventi o il comodatario d'uso al momento di inizio lavori, il coniuge separato/divorziato, l'inquilino, l'usufruttuario e chi ha la nuda proprietà. Una detrazione a parte spetta a coloro che effettuano la ristrutturazione autonomamente, i quali possono detrarre soltanto i costi per materiali. L'Agenzia delle Entrate potrebbe effettuare delle verifiche nei confronti delle persone che usufruiscono del bonus ristrutturazioni. La documentazione che va assolutamente conservata riguarda l'accatastamento del locale, il pagamento dell'IMU (se prevista), l'assenso allo svolgimento dell'intervento edilizio e la concessione all'esecuzione dei lavori o dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà.

Continua la lettura
57

I lavori inclusi nel bonus ristrutturazioni

Il bonus ristrutturazioni 2018 riguarda una serie di interventi edilizi compiuti nell'immobile. Prima di tutto l'agevolazione spetta quando vengono eseguiti lavori di manutenzione ordinaria (come il mantenimento in efficienza degli impianti o le finiture interne/esterne), manutenzione straordinaria (ad esempio la rinnovazione/sostituzione di parti strutturali o la creazione di servizi igienico-sanitari) e rimozione di barriere architettoniche. Si possono inoltre citare le lavorazioni di ricostruzione post calamità naturali, bonifica di materiali tossicologici, incremento del risparmio energetico e realizzazione di posti auto. Vengono effettuati contemporaneamente interventi edilizi di ristrutturazione e riduzione dei consumi di energia? Non si può usufruire del beneficio fiscale per entrambe le tipologie di lavoro. Tra gli interventi edilizi agevolabili rientrano anche i costi di acquisto materie prime, urbanizzazione, perizia, autorizzazione e concessione.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come funziona il bonus gas e luce

La crisi economica dell’ultimo decennio e i costanti aumenti in bolletta delle tariffe di luce e gas hanno ridotto notevolmente il reddito disponibile delle famiglie italiane. Fortunatamente, a sostegno delle famiglie che versano in condizione di disagio...
Previdenza e Pensioni

Come funziona il bonus mamma domani

Prima di decidere di avere un figlio si dovrebbe tener conto di tante variabili. Una gravidanza, al giorno d’oggi, rappresenta un impegno, anche dal punto di vista economico. Fortunatamente lo Stato ha adottato una serie di misure per venire incontro...
Previdenza e Pensioni

Come funziona il bonus verde

La legge di Bilancio 2018 ha introdotto il bonus verde, un'agevolazione fiscale sui giardini, terrazzi e balconi. Quest'agevolazione, anche se viene catalogata come riguardante il domicilio, in realtà serve ad aiutare chi deve incorrere in grandi spese...
Previdenza e Pensioni

Come usufruire del bonus asilo nido

La domanda del bonus asilo nido è una forma di sostegno al reddito erogata dall’Istituto Nazionale di Previdenza in favore di quelle famiglie che effettuano i pagamenti delle rette per la frequenza di asili nido pubblici o privati autorizzati. La domanda...
Previdenza e Pensioni

Come funziona una pensione

La pensione è uno dei temi più discussi negli ultimi tempi: pensioni che sono slittate più avanti nel tempo, pensioni che alcuni non riescono ad ottenere... Ma che cos'è di preciso una pensione? Essa consiste in una quantità di denaro (una sorta...
Previdenza e Pensioni

Come funziona l'isopensione

Se nel corso della vostra vita lavorativa avete versato abbastanza contributi, una volta raggiunta l’età prevista dalla legge potrete accedere alla pensione di vecchiaia. In tal modo otterrete un trattamento pensionistico proporzionato ai contributi...
Previdenza e Pensioni

Come funziona il riscatto della laurea

Per sapere come funziona il riscatto della laurea, per inglobare gli anni universitari nella somma degli anni utili ai fini pensionistici, si può facilmente consultare il sito dell'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (l'INPS) dove si possono reperire...
Previdenza e Pensioni

Come funziona la quattordicesima dei pensionati

La pensione rappresenta una garanzia economica pensata per avere una fonte di sostentamento quanto, giunti in età avanzata, vengono gradualmente a mancare i requisiti fisici e psicologici per riuscire a lavorare come da giovani. Esistono delle variazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.