Come funziona il bonus gas e luce

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La crisi economica dell?ultimo decennio e i costanti aumenti in bolletta delle tariffe di luce e gas hanno ridotto notevolmente il reddito disponibile delle famiglie italiane. Fortunatamente, a sostegno delle famiglie che versano in condizione di disagio sono state introdotte una serie di misure: in particolare, un bonus gas e un bonus luce, che rientrano nel pacchetto di agevolazioni definite Bonus Energia. Tali agevolazioni, istituite dal Governo nel 2007 e poi rese operative dall'Autorità per l'energia e dai Comuni, si applicano proprio alla bolletta dell?energia elettrica e a quella del gas naturale distribuito attraverso la rete nazionale. Restano quindi esclusi dall?applicazione del bonus i consumi del gas distribuito con le bombole e quello GPL. Ma vediamo insieme, nel dettaglio, come funziona il bonus gas e luce.

28

Occorrente

  • Modulo di domanda;
  • Attestazione ISEE valida;
  • Documento di riconoscimento;
38

I limiti di reddito

Il parametro di riferimento per la concessione dell?agevolazione è fornito dall?Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE). In particolare il valore dell?ISEE, fino al 2017 non doveva superare 7.500 euro, ma a partire dal 1 gennaio 2018 tale limite è stato aggiornato a 8107,50 euro. Questo limite viene aumentato a 20.000 euro per le famiglie numerose, in cui sono presenti almeno 3 figli a carico. Per ottenere l?attestazione è necessario presentare un?apposita richiesta per la Dichiarazione Sostitutiva Unica presso un Centro di Assistenza Fiscale autorizzato. Non vi sono limiti di reddito per il riconoscimento del bonus, invece, se in casa è presente un soggetto che versa in gravi condizioni di salute che necessita di un macchinario per il proprio sostentamento.

48

La domanda da presentare

La domanda per ottenere il Bonus Energia deve essere presentata presso il Comune di residenza o da un CAF convenzionato con il Comune, attraverso gli appositi moduli. Per presentare la domanda si dovrà utilizzare il modulo A, che potete richiedere negli uffici del vostro Comune, sul sito di SGAte o al seguente link https://www.autorita.energia.it/allegati/docs/13/009-13Modulo%20A.pdf. A tale modulo, necessario per richiedere sia il bonus elettrico che quello del gas, dovrà essere allegata l?attestazione ISEE. La domanda dovrà essere rinnovata entro dodici mesi, utilizzando sempre lo stesso modulo. Prima della scadenza, SGAte invierà una comunicazione per ricordare l?avvicinarsi del termine e permettere di rinnovare il bonus in tempo.

Continua la lettura
58

La compilazione della domanda

La domanda per il bonus sociale per disagio economico per le forniture di energia elettrica e gas naturale potranno essere presentate attraverso il modulo A. Tale modulo si ben otto sezioni. Nella prima il richiedente dovrà fornire i propri dati personali, mentre nella seconda dovrà indicare l?indirizzo della fornitura. La terza parte è quella relativa ai dati dell?Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE), e dovranno essere inseriti il numero dell?attestazione, nonché la data di rilascio e quella di scadenza. Si dovranno indicare, poi, il codice POD della fornitura, che potete trovare su ogni bolletta, di solito vicino al codice cliente. I campi 5, 6 e 7 sono relativi al bonus gas: qui è possibile indicare se si tratta di fornitura individuale, centralizzata o mista e il codice PDR identificativo della stessa. Nell?ultimo campo dovrete indicare i recapiti per eventuali comunicazioni, indicando almeno un contatto tra cellulare ed e-mail.

68

Il valore del bonus

Il valore del bonus luce, che viene scontato direttamente sulla bolletta dell?energia elettrica un po? alla volta durante l?anno, dipende dal numero di componenti del nucleo familiare. Se nel nucleo sono presenti 1 o 2 componenti, l?importo del bonus sarà pari a 125 euro, se i componenti sono 3 o 4, aumenterà a 153 euro, mentre oltre 4 componenti l?importo del bonus sarà pari a 184 euro. Stesso discorso vale per il bonus gas: se il nucleo familiare è composto da tre componenti si potrà ottenere un risparmio netto di 33 euro, che aumenta fino a duecento euro a seconda delle zone climatiche individuate. Mentre con quattro persone, si potrà ottenere un risparmio che va da 53 a 300 euro. Questo perché il valore totale del bonus può arrivare fino al 15 per cento dell?importo annuale speso per utenza, e quindi differisce per località geografiche e zone climatiche.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Recatevi in un Centro di Assistenza Fiscale autorizzato che vi assisterà nella compilazione della domanda;
  • Chiedete informazioni e il modulo da compilare al vostro Comune di residenza;
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come funziona il bonus ristrutturazioni

I soldi che tante famiglie italiane possono destinare all'aggiornamento dei loro immobili di proprietà stanno diminuendo notevolmente. Molti tirano alle lunghe per risparmiare il piú possibile, facendo qualche rinuncia nella vita quotidiana. Prima o...
Previdenza e Pensioni

Come funziona il bonus mamma domani

Prima di decidere di avere un figlio si dovrebbe tener conto di tante variabili. Una gravidanza, al giorno d’oggi, rappresenta un impegno, anche dal punto di vista economico. Fortunatamente lo Stato ha adottato una serie di misure per venire incontro...
Previdenza e Pensioni

Come funziona il bonus verde

La legge di Bilancio 2018 ha introdotto il bonus verde, un'agevolazione fiscale sui giardini, terrazzi e balconi. Quest'agevolazione, anche se viene catalogata come riguardante il domicilio, in realtà serve ad aiutare chi deve incorrere in grandi spese...
Previdenza e Pensioni

Come usufruire del bonus asilo nido

La domanda del bonus asilo nido è una forma di sostegno al reddito erogata dall’Istituto Nazionale di Previdenza in favore di quelle famiglie che effettuano i pagamenti delle rette per la frequenza di asili nido pubblici o privati autorizzati. La domanda...
Previdenza e Pensioni

Come funziona una pensione

La pensione è uno dei temi più discussi negli ultimi tempi: pensioni che sono slittate più avanti nel tempo, pensioni che alcuni non riescono ad ottenere... Ma che cos'è di preciso una pensione? Essa consiste in una quantità di denaro (una sorta...
Previdenza e Pensioni

Come funziona l'isopensione

Se nel corso della vostra vita lavorativa avete versato abbastanza contributi, una volta raggiunta l’età prevista dalla legge potrete accedere alla pensione di vecchiaia. In tal modo otterrete un trattamento pensionistico proporzionato ai contributi...
Previdenza e Pensioni

Come funziona il riscatto della laurea

Per sapere come funziona il riscatto della laurea, per inglobare gli anni universitari nella somma degli anni utili ai fini pensionistici, si può facilmente consultare il sito dell'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (l'INPS) dove si possono reperire...
Previdenza e Pensioni

Come funziona la Quota 100

Nella proposta di riforma pensionistica siglata dalle due forze di maggioranza dell'attuale governo M5S e Lega si legge un passo che chiarisce ed esplicita come funziona la Quota 100: "Daremo fin da subito la possibilità di uscire dal lavoro quando la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.