Come frazionare un terreno agricolo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il frazionamento catastale consiste in un processo, mediante il quale avviene la suddivisione di un terreno in più unità, definiti lotti. Questo procedimento, che porta alla divisione di un singolo terreno in lotti più piccoli, può avvenire per molteplici ragioni: da quelle di natura strettamente economica, qualora ad esempio si volesse vendere solo una parte del terreno e non tutto, a quelle di natura testamentaria, in cui più soggetti, nominati eredi di un bene unico, utilizzano la procedura del frazionamento al fine di soddisfare tutti allo stesso modo. Prima di procedere con la guida è importante fare un ulteriore distinzione, fra terreni agricoli e terreni edificabili: un terreno agricolo è un terreno con finalità meramente agricole e con dei limiti alla costruzione di fabbricati, mentre un terreno edificabile è costituito da un’area su cui può essere realizzata la costruzione di uno o più fabbricati, dalle abitazioni civili ai fabbricati industriali. Qualunque sia la motivazione che vi possa portare a decidere di frazionare il vostro terreno agricolo, è importante sapere come fare, perché conoscere la procedura che porta al frazionamento di un terreno agricolo è un'operazione che potrebbe tornarvi utile in diversi casi.

26

Occorrente

  • Terreno agricolo;
  • Planimetria del terreno;
36

Rispettare la normativa di riferimento

Ci sono delle norme piuttosto severe che disciplinano il frazionamento di un terreno agricolo, e bisogna rispettarle per non rischiare di incorrere in pesanti sanzioni economiche. Le norme fanno riferimento a diverse variabili, come tipo di terreno, piano catastale e intenti edificatori. Innanzitutto dovrete recarvi presso l’Ufficio Tecnico del vostro Comune di residenza per chiedere l’autorizzazione. E per poter ottemperare a quest’obbligo, e procedere quindi con il frazionamento, dovrete necessariamente avvalervi di un tecnico esperto che, una volta recuperati i documenti inerenti al terreno da frazionare direttamente dal catasto, si recherà per voi, prima al Comune e poi direttamente sul posto per effettuare dei rilievi. E’ importante sottolineare che, per i terreni agricoli che non raggiungono la misura minima di quindicimila metri quadrati, non è possibile procedere al frazionamento.

46

Procedere con il frazionamento

Insieme al tecnico verranno riportate sulla mappa tutte le nuove misure, prendendo ovviamente in considerazione tutti i dati catastali. Per il calcolo dei nuovi confini e delle nuove misure, il tecnico potrà usufruire dell'apposito programma Pregeo, scaricabile direttamente sul sito dell'Agenzia del territorio e che può essere adoperato solamente dagli esperti iscritti all'albo. Una volta registrate le nuove misure del terreno frazionato, il tecnico provvederà a realizzare una nuova mappatura in cui si distingueranno le particelle provvisorie, a norma di legge. Una volta che sono state individuate le caratteristiche delle particelle provvisorie, corrispondenti al numero di lotti del terreno e alle misure di ciascuna di esse, la mappatura verrà depositata presso l’Ufficio Tecnico del Comune di appartenenza. Questo passo è fondamentale proprio per le ragioni già indicate, per ovviare ad eventuali lottizzazioni abusive e un eventuale rifiuto da parte del catasto. Nel momento in cui le nuove misure del terreno agricolo, ormai frazionato, vengono accettate dal catasto, si potrà perfezionare il tutto provvedendo a redarre l'atto notarile. Nel caso in cui l'atto notarile venisse effettuato prima del frazionamento del terreno agricolo, sarà necessario invece provvedere ad un secondo atto di divisione.

Continua la lettura
56

Definire le spese con il tecnico

Ovviamente per quanto riguarda i costi, sarà il tecnico stesso, prendendo in considerazioni tutti i diversi fattori e le caratteristiche dei lotti, a definirne l'entità. Certamente prendersi cura di un terreno agricolo non è proprio una cosa semplicissima, bisogna infatti avere molta pazienza ed avere una certa cultura e dimestichezza nel campo agricolo. Se il terreno poi è di grandi dimensioni allora la questione si fa più complicata, per questo frazionarlo, dividendolo in più parti, potrebbe rivelarsi la strategia migliore. Qualora il frazionamento fosse stato effettuato per suddividere la quota tra gli eredi, al termine del procedimento, sempre dal notaio, sarà necessario preparare anche la voltura catastale. Al termine, il tecnico presenterà le parcelle per le spese sostenute al catasto, per la registrazione dei documenti, per gli atti del notaio e quelle relative al compenso del tecnico stesso.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per eseguire il frazionamento dovrete avvalervi di un tecnico esperto;
  • I terreni agricoli che non raggiungono la misura minima di quindicimila metri quadrati, non possono essere frazionati;
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come acquistare un terreno per costruire una casa

Chi ha intenzione di costruire una casa propria molto spesso ha bisogno innanzitutto di acquistare un terreno edificabile. Prima di fare ciò però è necessario informarsi bene in modo tale da non commettere errori ed incorrere in pericolosi rischi,...
Case e Mutui

Come comprare un terreno

L'acquisto di un terreno può essere una procedura relativamente semplice se si seguono determinate accortezze in fase d'acquisto. Intanto occorre avere le idee molto chiare su come adoperare il terreno e quale sia lo scopo finale: produzione agricola,...
Case e Mutui

Come stimare il valore di un terreno edificabile

I terreni edificabili hanno un valore di mercato rispetto a quelli agricoli o su cui non è possibile costruire. Un prezzo che deve tenere conto di diversi fattori, come ad esempio la metratura, il luogo in cui si trova o la presenza di particolari vincoli....
Case e Mutui

Come eseguire il rilievo di un terreno o di un edificio

Nel caso in cui vi occorra eseguire un rilievo di un terreno o di un edificio, che si tratti di ettari incolti, di un piccolo cottage di campagna o un maestoso grattacielo, avrete bisogno di seguire una metodologia ben precisa e di utilizzare la strumentazione...
Case e Mutui

Come acquistare una casa con un contratto di terreno edificabile

Stai pensando di acquistare una proprietà ma non hai denaro a sufficienza? In questa guida ti spiegherò come prendere casa con un contratto di terreno edificabile. Invece di chiedere un finanziamento tradizionale, mediante un mutuo o un leasing, esistono...
Case e Mutui

Come valutare un rustico prima di acquistarlo

Se intendete acquistare un rustico, prima di procedere con il rogito notarile vi conviene controllare alcuni importanti fattori. Nello specifico si tratta di verificare se ci siano danni strutturali gravi, se l'ubicazione è lontana da ospedali ed altri...
Case e Mutui

Come calcolare l'IMU sui terreni agricoli

Mentre la vecchia Imposta Comunale sugli Immobili, conosciuta con la sigla ICI, non prevedeva un pagamento per i proprietari di terreni agricoli, l'IMU (Imposta Municipale Unica) prevede anche il pagamento di questi ultimi, che prima erano completamente...
Case e Mutui

Come determinare i confini di un lotto

Ogni proprietà è costruita su un preciso appezzamenti di terreno detto lotto. Soprattutto in casi di proprietà assai vicine, non sono rare le controversie generate da una determinazione approssimativa dei confini del lotto di terreno sul quale poggia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.