Come fondare un giornale

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

L'idea di fondare un giornale da stampare e vendere nelle edicole è abbastanza geniale. È il sogno di chi adora la scrittura e vuole intraprendere una carriera gratificante. Fondare un giornale non è una cosa molto semplice. Bisogna investire un bel po' di denaro anche se si vuole cominciare in piccolo. Un giornale ha bisogno di un numero minimo di dipendenti; occorre un editore, un valido direttore iscritto all'albo dei giornalisti ed una stamperia. Leggendo questo tutorial si possono avere dei consigli su come si può fondare un giornale.

26

Occorrente

  • Direttore responsabile
  • Editore
  • Tipografia
  • Commercialista
36

Come in ogni impresa per avere un giornale proprio occorrono dei soldi. Se non si ha un piccolo capitale da investire nelle varie procedure e negli stipendi dei dipendenti non vale la pena cominciare. In seguito servono i componenti del giornale, almeno i principali. Occorrono un editore, un direttore responsabile (un giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti o dei professionisti), una persona che segue le varie fasi ed una tipografia a cui rivolgersi per stampare il tutto.

46

Se si ha tutto questo a disposizione si può passare alle fasi tecniche. All'inizio bisogna farsi un'idea di come si vuole realizzare la testata; occorre avere ben chiaro il progetto, gli argomenti da trattare, il target, la periodicità, la grafica ecc. Successivamente si deve trovare un locale per iniziare l'attività. Il locale non deve essere molto ampio, basta che è comodo e munito di elementi basilari come fax, computer efficiente e linea telefonica. È opportuno puntare su un giornale locale che aggiorna i cittadini sui fatti di cronaca o di politica che accadono nella cittadina di appartenenza. In un secondo momento, dopo che il giornale ha acquistato una certa notorietà, si può ampliare introducendo notizie regionali o nazionali.

Continua la lettura
56

Quando le idee sono ben chiare bisogna registrare il giornale presso il Tribunale della città in cui si vive o si intende fondarlo. Bisogna andare presso la cancelleria del Tribunale per farsi dare l'opportuna documentazione. Si deve compilare una domanda in carta semplice con bollo, firmarla ed inviarla al Presidente del Tribunale. La dichiarazione deve essere consegnata e firmata dal proprietario e dal direttore responsabile. Bisogna inserire le informazioni che riguardano il giornale (periodicità, titolo, carattere, sede, editore, direttore, tipografia ecc).

66

Alla domanda vanno allegati: certificato di cittadinanza italiana, certificato di iscrizione alle liste elettorali, certificato penale generale e certificato di iscrizione all'albo giornalistico del direttore.
A ciò si devono aggiungere le tasse sulle concessioni governative che sono di circa 130 euro. Dopo tale procedura i collaboratori devono osservare delle regole ben precise. È consigliabile farsi un giro nelle questure locali ed a fine serata dare le informazioni sui fatti di cronaca accaduti in giornata. Sono poi i collaboratori che devono elaborare i fatti esponendoli con la massima veridicità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come fondare un comitato di quartiere

Avrete sicuramente avuto l'occasione, almeno una volta, di aver captato qualche informazione relativa a un determinato comitato di quartiere. In questa guida ci dedicheremo proprio a loro, andandovi a spiegare come fondare un comitato di quartiere. Possiamo...
Aziende e Imprese

Come fondare un gruppo di investimento

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di investimenti e lo faremo, come indicato dal titolo della guida, al fine di spiegarvi Come fondare un gruppo di investimento.Cos'è un gruppo d'investimento? Un gruppo d'investimento si definisce tale...
Aziende e Imprese

Come fondare un circolo di scacchi

Si tratta di un gioco che richiede pazienza, attenzione e buone abilità strategiche. Per le sue caratteristiche, gli scacchi appassionano davvero molte persone, anche se spesso sono considerati un gioco non alla portata di tutti. In realtà, come per...
Aziende e Imprese

Come costituire un'associazione di volontariato

In una società come quella attuale, in cui la ricerca spasmodica di una fonte di guadagno economico è all'ordine del giorno, volersi unire in un gruppo che svolga del volontariato, corrisponde a un'azione tanto encomiabile quanto "fuori moda". Fondare...
Aziende e Imprese

Come avviare una società di produzione televisiva

Oggi vi spiegheremo quali sono i passi, principali, per avviare una società di produzione televisiva. Come prima cosa bisogna tenere conto delle nostre risorse e fin da subito è importante, avere un quadro ben definito di ciò che la nostra azienda...
Aziende e Imprese

Come Compilare il giornalmastro

Il giornalmastro, detto anche più semplicemente libro giornale o giornale mastro, è un registro contabile alla cui tenuta sono obbligate le società che si trovano in un regime di contabilità ordinaria, e non semplificata. Compilarlo in maniera corretta...
Aziende e Imprese

Come aprire un'etichetta discografica

Al giorno d'oggi l'industria della musica è sicuramente uno dei settori lavorativi più fruttuosi ed apprezzati. Per questo sono numerose le persone che tentano questa carriera lavorativa ed intendono aprire un'etichetta discografia. Tuttavia questo...
Aziende e Imprese

Come tenere la contabilità in primanota

Se viene bollato, secondo le norme di legge, può fare le veci del libro giornale, la prima nota è un registro delle entrate e delle uscite di immediata lettura; esso non è obbligatorio, ma è un valido aiuto per un'attività commerciale. Con questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.