Come fondare un giornale

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Per conoscere le notizie importanti che accadono quotidianamente, si ha l'opportunità di ricorrere a diversi strumenti. Alcuni preferiscono informarsi attraverso i siti web dedicati (come ansa. It o rainews. It). Qualcun'altro gradisce invece raccogliere informazioni vedendo i TG o leggendo i giornali. Quest'ultimi si possono generalmente trovare online, in quanto risulta comodo e gratuito (salvo rare eccezioni). Il sogno di chi ama intraprendere una carriera lavorativa molto gratificante nell'ambito della scrittura è creare un giornale cartaceo. L'apertura di un giornale stampato non costituisce un'azione tanto semplice. Anche quando si comincia in piccolo bisogna investire grandi quantità di denaro. Oltretutto è necessario assumere un numero minimo di dipendenti: l'editore, il direttore responsabile, il vicedirettore, il caporedattore, il redattore ed i giornalisti. L'ultimo elemento fondamentale riguarda la stamperia alla quale potersi affidare per stampare i giornali da commercializzare nelle edicole. Nel presente tutorial andiamo quindi a vedere come fondare un giornale.

27

Occorrente

  • Direttore responsabile
  • Editore
  • Tipografia
  • Commercialista
  • Caporedattore
  • Vicedirettore
  • Redattore
  • Giornalisti
  • Locale commerciale
  • Soldi da investire
  • Domanda di fondazione ed allegati
  • Cancelleria del Tribunale
37

Avere sufficiente capitale da investire e trovare i migliori dipendenti

Come avviene in qualunque società, fondare un giornale personale richiede un grosso investimento. Qualora manchi un capitale da investire nelle svariate procedure e nei compensi ai lavoratori, il suggerimento è quello di non iniziare proprio. I principali componenti del giornale fondato sono l'editore, il caporedattore, il redattore, la tipografia a cui rivolgersi per la stampa, i giornalisti ed il direttore responsabile. Quest'ultimo deve risultare obbligatoriamente iscritto all'albo dei giornalisti, nella sezione riservata ai pubblicisti o a quella dei professionisti.

47

Studiare il progetto di fondazione e trovare un locale adatto

Investito il capitale e trovato i lavoratori da assumere, è possibile occuparsi delle fasi tecniche. Innanzitutto bisogna farsi un'idea sulla modalità attraverso cui fondare la testata giornalistica. Precisamente occorre conoscere bene il progetto, le argomentazioni da affrontare, il target da raggiungere, la periodicità di uscita nelle edicole e la grafica da impostare. A questo punto si deve cercare un locale di media grandezza, comodo e fornito degli elementi indispensabili (come il fax, il computer e la linea telefonica). È opportuno puntare inizialmente su un giornale locale che aggiorna la popolazione sugli eventi di cronaca o politica che accadono nella città di appartenenza. Una volta acquistata una sufficiente notorietà, si potrà ampliare il giornale introducendo notizie regionali o nazionali.

Continua la lettura
57

Compilare la domanda, firmarla ed inviarla al Presidente del Tribunale

Dopo che le idee risultano chiare, è necessario registrare il giornale nel Tribunale della città in cui si desidera fondarlo. Per ricevere la documentazione occorrente, bisogna recarsi esattamente presso la Cancelleria. La domanda andrà compilata in carta semplice con bollo, firmata e spedita al Presidente del Tribunale. L'invio e la firma di tale dichiarazione spetta al proprietario del giornale e al direttore responsabile. Occorre scrivere tutte le informazioni riguardanti il giornale fondato (come la periodicità, il titolo, il carattere, la sede centrale, l'editore, il direttore responsabile e la stamperia). Vediamo adesso cosa allegare alla domanda di fondazione ed in quali luoghi reperire i fatti di cronaca principali.

67

Allegare i certificati alla domanda e pagare la tassa di concessione governativa

Gli allegati da inserire nella domanda sono il certificato di cittadinanza italiana, la certificazione di registrazione alle liste elettorali, il certificato penale generale e la certificazione di iscrizione all'albo giornalistico del direttore responsabile. A tutto questo occorre aggiungere la tassa di concessione governativa pari a circa 130€. Terminata la procedura di fondazione, i collaboratori hanno l'obbligo di osservare delle regole ben specifiche. Il consiglio è quello di girare le questure locali e dare a fine serata le informazioni riguardo le notizie di cronaca accadute quel giorno. Saranno poi i collaboratori del giornale ad elaborare i fatti ed esporli con la massima veridicità. Ecco quindi spiegato dettagliatamente come fondare un giornale.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Valutare bene se il capitale a disposizione risulta sufficiente per fondare il giornale.
  • Assumere il personale con le migliori competenze giornalistiche.
  • Lavorare in un locale non troppo ampio.
  • Avere le idee chiare sul progetto di fondazione del giornale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come fondare un comitato di quartiere

Avrete sicuramente avuto l'occasione, almeno una volta, di aver captato qualche informazione relativa a un determinato comitato di quartiere. In questa guida ci dedicheremo proprio a loro, andandovi a spiegare come fondare un comitato di quartiere. Possiamo...
Aziende e Imprese

Come fondare un gruppo di investimento

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di investimenti e lo faremo, come indicato dal titolo della guida, al fine di spiegarvi Come fondare un gruppo di investimento.Cos'è un gruppo d'investimento? Un gruppo d'investimento si definisce tale...
Aziende e Imprese

Come costituire un'associazione di volontariato

In una società come quella attuale, in cui la ricerca spasmodica di una fonte di guadagno economico è all'ordine del giorno, volersi unire in un gruppo che svolga del volontariato, corrisponde a un'azione tanto encomiabile quanto "fuori moda". Fondare...
Aziende e Imprese

Come Compilare il giornalmastro

Il giornalmastro, detto anche più semplicemente libro giornale o giornale mastro, è un registro contabile alla cui tenuta sono obbligate le società che si trovano in un regime di contabilità ordinaria, e non semplificata. Compilarlo in maniera corretta...
Aziende e Imprese

Come avviare una società di produzione televisiva

Oggi vi spiegheremo quali sono i passi, principali, per avviare una società di produzione televisiva. Come prima cosa bisogna tenere conto delle nostre risorse e fin da subito è importante, avere un quadro ben definito di ciò che la nostra azienda...
Aziende e Imprese

Come aprire un'etichetta discografica

Al giorno d'oggi l'industria della musica è sicuramente uno dei settori lavorativi più fruttuosi ed apprezzati. Per questo sono numerose le persone che tentano questa carriera lavorativa ed intendono aprire un'etichetta discografia. Tuttavia questo...
Aziende e Imprese

Come annotare le retribuzioni in partita doppia

Se ti trovi in questa pagina significa che sei alle prese con un libro giornale ed una partita doppia, e sia che tu sia uno studente in cerca di aiuto e suggerimenti per capire il procedimento e prendere un bel voto a scuola, sia che tu sia alle prese...
Aziende e Imprese

Come aprire una cooperativa sociale

Vedremo in questo articolo come dare vita ad una cooperativa sociale. Essa è generalmente composta da un gruppo di persone che hanno un rapporto mutualistico e sono intenzionate a portare benefici e vantaggi sia ai soci che all'intera comunità attraverso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.