Come fatturare un rimborso spese

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Raggiungete i vostri clienti in auto con i mezzi o con la vostra auto? Spesso pernottate e mangiate fuori casa? La cancelleria è il vostro "pane quotidiano"? Che siate dipendenti o liberi professionisti, ogni giorno, per lavoro, affrontate delle spese che vi consentono di svolgere le vostre mansioni! Certamente fate parte di una categoria che ha diritto di presentare una nota spese ovvero fatturare un rimborso spese, vediamo come.

27

Conoscere se stessi ed i propri limiti

È importante che conosciate bene la categoria a cui appartenete per sapere quali siano i vostri diritti, ovvero quali spese siano rimborsabili e quali no. Ogni contratto impone dei limiti, cioè delle determinate tipologie ed importi, fissati dalla legge o dall'accordo stesso tra le parti.
Vediamo di seguito cosa serve e in che modo formulare la richiesta di rimborso.

37

Conserva fatture e scontrini


Innanzitutto occorre precisare che mantenere ordinata la propria contabilità, conservando fatture e scontrini delle varie spese sostenute, organizzandole per date di emissione, importi e tipologie, vi sarà utile nella compilazione di moduli prestampati (forniti dalle aziende nel caso di lavoratori dipendenti) ai quali dovrete allegarne l'originale avendo l'accortezza di conservarne una copia.

Continua la lettura
47

Presenta la tua "nota" all'ufficio contabilità (per dipendenti)

Una volta compilata la vostra "nota", presentatela all'ufficio competente che la prenderà in carico e la analizzerà per valutare se rimborsare o meno l'importo complessivo. È chiaro che una parte delle spese sostenute sono rimborsabili a prescindere dalla suddetta analisi, che verterà prevalentemente sulle eccedenze e le cosiddette spese "atipiche", che dovranno essere correttamente ed adeguatamente motivate e questo sarà vostro compito e soprattutto interesse.

57

Ricorri ai servizi di un contabile/ragioniere/dottore commercialista (per liberi professionisti)

Nel caso in cui siate liberi professionisti o titolari di partita IVA, le spese per voi rimborsabili sono tassativamente stabilite dalla legge, quindi vi consigliamo di conservare fatture, scontrini e quant'altro, sempre in maniera ordinata, e rivolgersi ad un professionista che segua la vostra contabilità, evitando così di incorrere in errori che nel migliore dei casi potrebbero farvi perdere il vostro diritto al rimborso.

67

Tenetevi sempre aggiornati

Alcuni parametri, come ad esempio le tariffe per il rimborso del carburante, sono stabiliti da appositi enti od organi, e spesso vengono modificati per adeguarli ai costi in crescita o diminuzione delle risorse o delle materie prime. Proprio per queste "oscillazioni", per evitare di incorrere in soprese, bisogna essere sempre aggiornati e vigili!

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come ottenere la deduzione e il rimborso spese relativi a un'adozione internazionale

Qualora tu abbia proceduto alla adozione di un bambino straniero sostenendo delle spese nel corso dell'anno 2009, puoi ottenere un aiuto da parte dello Stato italiano. La normativa del nostro paese, infatti, prevede aiuti in favore delle famiglie che...
Finanza Personale

Come reclamare e richiedere il rimborso per le spese di surrogazione del mutuo

Hai un mutuo e hai deciso di trasferire il tuo debito ad una banca che ti offre condizioni economiche migliori? Se il nuovo istituto di credito ti ha fatto pagare istruttoria, perizia e notaio, hai diritto richiedere il rimborso. Infatti l'articolo 8...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso per un pacco arrivato in ritardo

Se spedite dei pacchi alle poste, dovrete sapere che a seconda del servizio che scegliete, esistono delle garanzie sugli stessi servizi. Un servizio tra questi è quello che chiede il rimborso relativo ad un pacco che è giunto a destinazione con ritardo,...
Finanza Personale

Come Fatturare con ritenuta d'acconto

Chi offre prestazioni di lavoro occasionali, per delle competenze tecnico-pratiche che possiede, può ora fatturare con ritenuta d'acconto senza però essere costretto ad aprire una posizione i. V. A.. Infatti per chi non svolge attività a fini di lucro...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso dell´IVA a credito

Dal 2015 sono cambiati alcuni dettagli legati ai limiti, alle condizioni e ai requisiti per richiedere il rimborso del'IVA a credito. Le novità introdotte sono state moltissime, soprattutto dal punto di vista della procedura per ottenerne il rimborso....
Finanza Personale

Come fatturare con il regime dei minimi

L'articolo 1 commi 54-59 della Legge di Stabilità ha introdotto un nuovo regime contabile applicabile ai lavoratori autonomi con partita Iva. Sebbene non sia obbligatorio e si possa scegliere il regime semplificato o quello ordinario, è bene conoscere...
Finanza Personale

Come detrarre le spese mediche dalla dichiarazione dei redditi

Il momento della dichiarazione dei redditi è sempre fonte di preoccupazione e grattacapi e si vorrebbe poter detrarre il più possibile per pagare un'imposta ridotta o addirittura per vedersi riconosciuto un rimborso. Sono molte le spese che si possono...
Finanza Personale

Come Richiedere Il Rimborso Di Imposte Versate In Eccesso

Se un contribuente ha versato imposte in eccesso, quindi non dovute, può richiederne il rimborso. Le modalità per effettuare tale richiesta sono diverse e diversi sono i modi in cui l'amministrazione finanziaria provvede al rimborso. Sicuramente vi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.