Come fare una scrittura privata per risoluzione consensuale del contratto di locazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Spesso, quando si parla di locazione, si pensa immediatamente all'affitto di un'immobile, anche se esiste la possibilità di affittare un'automobile, una barca, persino vestiti e strumenti vari. Durante il periodo di locazione previsto, può accadere che una delle parti decida di rescindere anticipatamente dal contratto di locazione per una serie motivi. I percorsi da seguire sono diversi, a seconda se le due parti siano d'accordo oppure no. A tal proposito, nei passi a seguire, vedremo come fare una scrittura privata per risoluzione consensuale del contratto di locazione.

27

Occorrente

  • Dati anagrafici delle parti
  • Modulo di scrittura privata
  • Modello RLI
  • F24
37

La comunicazione di recesso con preavviso

Innanzitutto, bisognerà rispettare perfettamente ogni singolo passo burocratico, per non ritrovarsi nel futuro con problematiche legali che potrebbero comportare notevoli fastidi oltre che perdite di soldi. Il locatario, ossia colui che ha preso in locazione l'oggetto (di solito un immobile), dovrà comunicare entro i giusti termini di anticipo la sua intenzione di recedere dal contratto al locatore, ossia il proprietario dell'immobile. I termini di preavviso sono indicati nel contratto stesso, di norma si aggirano intorno ai 6 mesi, salvo sia stato disposto diversamente dalle parti e precisato nel contratto in un paragrafo dedicato proprio alla risoluzione anticipata della locazione. La comunicazione di recesso deve essere inviata a mezzo posta Raccomandata (con ricevuta di ritorno, da oggi è possibile farlo anche con altre aziende riconosciute oltre a Poste Italiane!), oppure consegnarlo a mano al locatore e farsi firmare una ricevuta. Nel documento di preavviso dovranno essere riportate, oltre all'intenzione di voler recedere dal contratto, anche il numero stesso con cui è stato registrato e protocollato il contratto, i vari dati anagrafici e fiscali dell'una e dell'altra parte, i dati dell'immobile in questione.

47

Le motivazioni per recedere dal contratto

Attenzione alla giusta causa: sebbene difficile da oppugnare, esiste il vincolo di giusta causa per recedere anticipatamente da un contratto di locazione da parte del locatario. Le cause in questione devono essere abbastanza gravi da portare quest'ultimo a non essere più in condizione di continuare a mantenere in corso il contratto. Ad esempio: perdita di lavoro o notevole cambio della situazione economica familiare, cambiamento della sede di lavoro abbastanza lontano dall'ubicazione dell'immobile, cambiamento del nucleo familiare (ad esempio, con la nascita di uno o più figli l'immobile potrebbe risultare troppo piccolo). Da parte del locatore, invece, non c'è possibilità di recedere anticipatamente dal contratto di locazione, neanche in caso di morte del proprietario: il contratto resterà in essere fino a scadenza con gli eredi come nuovi locatori. A fine contratto, sarà possibile non rinnovarlo. Se invece il contratto è previsto con la clausola del tacito rinnovo per uguale periodo (ad esempio 4+4 o 6+6), il locatore potrà decidere di recedere dal contratto alla fine del primo blocco di anni, dandone preavviso al locatario entro i termini stabiliti e apportando motivazioni valide (ad esempio, poiché la casa serve per uso personale o di un proprio familiare diretto).

Continua la lettura
57

I costi della cancellazione del contratto

Se le parti sono d'accordo alla risoluzione anticipata del contratto, saranno anche consapevoli del fatto che non vi sarà alcun corrispettivo economico a carico né dell'una e né dell'altra parte. Sulla scrittura privata per la risoluzione del contratto di locazione, si dovrà precisare anche la registrazione del contratto di locazione, inserendo luogo e data. Oltre a ciò, le parti sceglieranno chi dovrà pagare le spese di registrazione, che ammontano a circa 67 euro. Solitamente, queste spese spettano a chi decide di rescindere il contratto di locazione, anche se le parti potranno decidere di dividersi la quota. Per ultimo, la scrittura privata andrà firmata dalle parti.

67

Il modulo F24 per la cancellazione della registrazione

Una volta firmata la scrittura privata, come già accennato in precedenza, andrà pagata l'imposta di registro con modulo F24; il codice del tributo è 1503. Il pagamento dovrà avvenire entro 30 giorni dalla registrazione della risoluzione del contratto. Successivamente, entro 20 giorni dal pagamento, bisognerà portare la ricevuta dell'F24 all'Agenzia delle Entrate, insieme al modello RLI compilato in tutte le sue parti. Infine, se si è scelto il regime della cedolare secca, non sarà prevista nessuna imposta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come annullare un contratto di locazione firmato

Un contratto di locazione firmato si può annullare per motivi di diversa natura. Ad esempio si trova un locale più confortevole, oppure ci si deve necessariamente trasferire presso una nuova abitazione. Se l'immobile si trova in affitto, si può decidere...
Case e Mutui

Come recedere da un contratto di affitto

Nel momento in cui si stipula un contratto d’affitto tra il proprietario dell’immobile, cioè il locatore, e l’inquilino, cioè il conduttore, si fissa la durata del contratto.Essa è stabilita per legge e varia in relazione al tipo di contratto,...
Richieste e Moduli

Come comunicare la risoluzione del contratto di locazione

Il contratto di locazione è il documentario mediante il quale il locatore (ovvero il proprietario dell'immobile) e l'affittuario (colui che prende in affitto l'immobile) si impegnano a rispettare tutte le clausole trascritte al suo interno. Il contratto...
Case e Mutui

Come disdettare anticipatamente un contratto di locazione

Il Codice Civile nostro, prevede anche il contratto di locazione, fra gli altri tipi di contratto. Esso non è altro che un contratto di fitto mediante il quale il locatore, cioè il proprietario di un immobile, conferisce in affitto la sua proprietà...
Case e Mutui

Locazione a canone libero: 5 cose da sapere

Il contratto di locazione a canone libero (detto anche 4+4) è stato introdotto dalla legge 431 del 1998 ed è una forma di locazione che prevede che siano il locatore (colui che possiede il bene immobile) e il futuro inquilino (o conduttore) a decidere...
Finanza Personale

Come comportarsi con il recesso anticipato di un contratto di locazione

In questa breve guida che svilupperemo nei tre passi che seguiranno l'introduzione che state leggendo in questo momento, ci occuperemo, come indicatovi anche attraverso il titolo della guida, di spiegarvi come comportarsi con il recesso anticipato di...
Case e Mutui

5 tipologie di contratti di locazione residenziali

In Italia esistono ben 5 tipologie di contratti di locazione per fini residenziali. È facile confondersi e non sapere bene quale scegliere. In questa lista troverai indicate tutte le tipologie con le loro caratteristiche ed i loro regolamenti così da...
Richieste e Moduli

Cosa fare per non rinnovare il contratto di locazione

Il contratto di locazione consiste in una forma contrattuale vincolante, tra l'inquilino ed il padrone di casa. Pertanto, nel caso in cui si avesse la necessità di interrompere anticipatamente il contratto di affitto, occorre prendere in considerazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.