Come fare una richiesta di cambio mansione

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Questa guida si rivolge ai datori di lavoro con dipendenti subordinati e a tutti i lavoratori che vorrebbero ottenere maggiori informazioni sulle norme di legge in merito alle mansioni da loro effettuate, qualora discordassero dall'inquadramento sottoscritto nel loro contratto di lavoro. Nello specifico, andremo ad analizzare il tema del cambio mansione e vedremo come e quando esso è possibile. Ecco a voi come fare una richiesta di cambio mansione.

25

Cambiare per migliorare

Secondo l'articolo 2103 del codice civile ogni lavoratore deve svolgere le mansioni che gli sono state assegnate in fase di assunzione. Tuttavia, per una riorganizzazione interna dell'azienda è possibile che il datore di lavoro possa comunicare al suo dipendente un cambio di mansione. Il mutamento di mansione deve avvenire per miglioramento e non per demensionamento. In quest'ultimo caso, infatti, la legge lo vieta e il lavoratore può fare quindi ricorso, poiché la mansione è inferiore e non equivalente a quella stabilita nel contratto in fase di assunzione.

35

Presentare dei risultati

Quando è allora possibile un cambio di mansione? Il lavoratore può, se lo necessita e se ha tutti i requisiti, chiedere un aumento di stipendio, cercando una mansione all'interno della stessa azienda con più responsabilità e più mole di lavoro tanto giustificare l'aumento desiderato. Ovviamente, nessuno può autoproclamarsi manager o responsabile di un settore se poi non ha le giuste competenze e conoscenze. Prima di compiere un passo del genere, occorre quindi presentarsi al superiore con tutti i risultati conseguiti alla mano. Allo stesso modo, il datore di lavoro può comunicare sia in forma orale, sia in forma scritta (salvo eccezioni previste dal contratto) la sua volontà di modificare al suo subordinato l'assegnazione delle mansioni. Quest'ultime possono essere delle promozioni o dei cambi equivalenti all'attività svolta dal lavoratore.

Continua la lettura
45

Trattare un cambio di stipendio

Una volta effettuato il cambio mansione, è necessario sapere che lo stipendio non può essere inferiore e che il capo dell'azienda deve garantire il mantenimento della retribuzione al suo dipendente. Il lavoratore comunque può rifiutarsi di svolgere nuove mansioni nel caso in cui gli vengono affidate mansioni illegittime che non salvaguardano il suo livello professionale e le sue competenze acquisite. In questo caso, il rifiuto del lavoratore non può essere classificato come reato di insubordinazione purché si dichiari disponibile a svolgere mansioni equivalenti a quelle di provenienza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Agenzia d'affari: come si apre

Quando si cerca di aprire un'attività lavorativa solitamente si tende ad aprire un negozio, ma avete mai pensato a qualcosa di diverso, come per esempio ad un'agenzia d'Affari? Un'agenzia di affari è un esercizio a scopo di lucro in grado di offrire...
Aziende e Imprese

Come negoziare il salario

Negoziare i salari è utile per aumentare il proprio reddito, tale azione può avvenire sia prima che dopo la stipula di un contratto di lavoro. Va detto però che nonostante la situazione di disagio, esso va fatto perché ha una determinata importanza,...
Aziende e Imprese

Come si calcola l'indice di frequenza degli infortuni

In questa guida definiremo cosa si intende per infortunio. Vi spiegheremo, inoltre, come si calcola l'indice di frequenza degli infortuni, senza commettere errori. Scopriremo, anche, perché e da dove deriva l'esigenza di calcolare tale indice e quali...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare gli anticipi a fornitori in valuta estera

Un pagamento in anticipo è quello dato al venditore prima che venga consegnato il bene o il servizio. Può essere parziale o intero a seconda degli accordi. Attraverso questa breve guida vedremo come bisogna procedere per contabilizzare correttamente...
Aziende e Imprese

Come aprire un circolo Aics

Come aprire un circolo AICS? Qui trovate un elenco di tutte le documentazioni necessarie, nelle procedure burocratiche, per avere tutti i permessi, per aprire questa associazione privata. Si può usufruire di finanziamenti, proponendo iniziative e servizi...
Aziende e Imprese

Come richiedere l'emissione di un preventivo

Oggi in questa guida cercheremo di capire esattamente come richiedere l'emissione di un preventivo, qualsiasi sia la nostra ditta in questione. Come ben sappiamo tutte le aziende, prima di acquistare della merce cercano di farsi un'idea approssimativa...
Aziende e Imprese

Come si quietanza una fattura

Quando un soggetto riceve una prestazione da un altro soggetto è obbligatorio per legge emettere una fattura, per provarne l'effettivo adempimento. In questo caso si parla di quietanza. Tale documento contabile deve essere emesso in modo contestuale...
Aziende e Imprese

Come negoziare contratto lavoro

I datori di lavoro in base all'andamento dell'economia sono chiamati a dover prendere decisioni e fare delle scelte che possono incidere sui ruoli dei dipendenti stessi, apportando cambiamenti di mansione, responsabilità e dello stipendio e anche l'accordo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.