Come fare una fattura con lo Split Payment

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Lo Split Payment riguarda l'emissione della fattura da parte di un rivenditore o di un professionista considerando la scissione dell'Iva. Questa modalità di emissione viene imposta in seguito alla legge di stabilità entrata in vigore il primo gennaio del 2015, dove viene richiesto appunto di scorporare l'Iva dal compenso. In questo caso l'Iva non va versata direttamente dal lavoratore, ma viene aggiunta come spesa ulteriore dal committente, insieme alla spesa di consulenza o di vendita descritta nella fattura. Questa misura è stata attuata per evitare l'evasione fiscale e per contrastare il problema dei compensi relativi e della perdita di liquidità. Vediamo quindi come fare una fattura con lo Split Payment.

27

Occorrente

  • Computer
37

La compilazione

La prima parte riguarda la compilazione della fattura da parte del professionista o di un'impresa dove andrà a descrivere e compilare i dati della fatturazione, inserendo i relativi importi. Nella fattispecie vi sarà la parte di lavorazione, sia essa consulenza o distribuzione di prodotti, nella quale viene allegato il relativo importo secondo quanto viene stabilito, per poi inserire a seguito l'Iva. Come ben si sa l'Iva attualmente è al 22%, quindi bisogna aggiungerla al totale dell'importo sopra indicato.

47

La fattura

Nella fattispecie per una consulenza da parte di un professionista i dati e gli importi che dovranno essere forniti saranno diversi, in quanto non riguarda un prodotto da vendere, ma una prestazione personale riguardante il proprio lavoro. Prendendo in esempio un tecnico questo inserirà ad esempio nel proprio importo di consulente 100 euro alla quale andranno ad aggiungersi il 4% come contributo previdenziale. Al totale andrà aggiunta l'Iva del 22 % raggiungendo quindi un importo pari a 126,88 euro. Il pagamento della consulenza dovrà detrarre come spese il 20 % del totale come ritenuta d'acconto come anticipo delle imposte, guadagnando quindi 84 euro.

Continua la lettura
57

Lo Split Payment

Considerando una normale fattura, come quelle descritte precedentemente, questa dovrà contenere una parte essenziale che riguarda proprio il concetto di scissione dell'Iva rispetto al pagamento. Bisogna compilarla telematicamente, dove verrà spuntata l'apposita casella con scritto "operazione con scissione dei pagamenti ex art. 17 ter D. P. R. 633/72, oppure, se non si può telematicamente, aggiungere al termine una nota che riporta proprio questa dicitura. In questo modo si attesta la scissione dell'Iva risolvendo a pieno termine l'emissione di una fattura mediante lo Split Payment.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestare attenzione a segnalare i relativi importi per evitare problemi finanziari
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come compilare una fattura per una prestazione occasionale

Alcuni individui effettuano prestazioni lavorative occasionali che non raggiungono valori di fatturazioni elevati, tanto da obbligare all'apertura della partita IVA, in questi casi generalmente si ricorre alla fattura per prestazione occasionale la quale,...
Lavoro e Carriera

Come scrivere una fattura

Come scrivere una fattura in modo corretto rispettando la legge vigente in materia.L'emissione di una fattura (documento fiscale), quindi la sua scrittura, è obbligatoria per legge e deriva dalla necessità di poter contabilizzare acquisti e vendite...
Lavoro e Carriera

Come fare le fatture

Occuparsi personalmente della contabilità non è semplice. Per alcuni è un mondo a parte, astruso e complesso. Tuttavia, se possiedi un'attività commerciale e la partita IVA devi necessariamente emettere una fattura. Il documento fiscale accompagna...
Lavoro e Carriera

Le 5 frasi più importanti per l'inglese business

Al giorno d'oggi, in qualunque settore si voglia lavorare, è fondamentale la conoscenza della lingua inglese. A seconda del tip di mestiere occorrerà un inglese più o meno tecnico o specifico. Per chi si occupa di affari e di economia, conoscere l'inglese...
Lavoro e Carriera

Come guadagnare con gli abiti usati

Oggi il riciclo di alcuni materiali serve non solo per salvaguardare l'ambiente in cui viviamo, ma anche per creare una fonte di guadagno. Infatti se ad esempio abbiamo degli abiti usati, ne possiamo trarne profitto vendendoli in svariati modi. In riferimento...
Lavoro e Carriera

Come compilare la ricevuta per prestazione di lavoro occasionale

La prestazione di lavoro occasionale è una tipologia che si differenzia dal lavoro autonomo e da quello dipendente per una serie di caratteristiche definite dalla legge. Altre peculiarità del lavoro occasionale si rinvengono nel periodo di tempo impiegato...
Lavoro e Carriera

Come compilare un registro carico e scarico di carburanti

Negli ultimi anni sta crescendo la vendita degli autoveicoli elettrici, molto funzionali per contenere il notevole inquinamento atmosferico. Poiché il loro costo risulta ancora troppo elevato, la maggioranza delle persone acquista veicoli alimentati...
Lavoro e Carriera

Come diventare orologiaio

Gli orologi sono degli incredibili strumenti meccanici e anche splendidi oggetti di design. Una volta esisteva il mestiere di orologiaio per poter provvedere alla riparazione di questi piccoli o grandi oggetti, ed era un mestiere piuttosto ambito da molti....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.