Come fare una domanda di ammissione per un concorso pubblico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Apparentemente, fare una domanda per un concorso pubblico potrebbe sembrare una cosa piuttosto semplice. Infatti non si tratta di una cosa complessa, ma bisogna ricordarsi di rispettare attentamente la procedura in maniera scrupolosa. Infatti, trascurare anche solo un piccolo passaggio, potrebbe vanificare la possibilità di accedere alle selezioni. In questa pratica guida, vedremo i passaggi principali da non dimenticare per presentare in modo corretto una domanda di ammissione per un concorso pubblico.

26

Occorrente

  • Domanda per accedere al concorso.
  • Ricevuta del versamento.
  • Curriculum Vitae.
  • Fotocopia della carta d'identità.
  • Copie dei titoli (qualora richiesti).
36

Per prima cosa, bisogna leggere attentamente il bando di concorso. Infatti, esso contiene tutte le informazioni che bisogna sapere per prestare domanda, e tutte le modalità di svolgimento degli esami. Leggere il bando in ogni singolo punto è fondamentale anche perché, nonostante la procedura di domanda sia pressochè sempre la stessa, esso potrebbe indicare una particolare documentazione da allegare alla domanda stessa che, ad una lettura superficiale, potrebbe sfuggire e compromettere per sempre l'ammissione.

46

Dopo aver letto il bando, è necessario compilare la domanda in tutte le sue parti e l'autocertificazione dei requisiti richiesti dall'Ente per accedere al suddetto concorso. In generale, al bando è allegato un modello di domanda da compilare e stampare; inoltre, è fondamentale ricordarsi di firmare l'autocertificazione. Infatti, i modelli non firmati potrebbero non venir presi in considerazione. Una volta compilata, occorre stampare quindi la domanda.

Continua la lettura
56

A questo punto, è necessario pagare la tassa di concorso, effettuando un versamento alle Poste Italiane sul conto corrente indicato dal bando stesso. In seguito al pagamento, si procede con il raccogliere la documentazione necessaria:
- domanda di ammissione firmata,
- ricevuta del versamento,
- curriculum vitae,
- fotocopia della carta d'identità in corso di validità,
- eventuali copie di titoli o certificati posseduti (come ad esempio la laurea).
Tutto la documentazione richiesta va messa in una busta chiusa e spedita, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno, all'ufficio indicato dall'ente nel bando di concorso, entro la data di scadenza, pena l'esclusione dalla partecipazione al concorso.

66

Se si riesce a passare la pre-selezione, si può finalmente accedere all'esame. In generale, il giorno dell'esame, al candidato vengono date due buste (una grande e una piccola). Nella busta grande va inserito il test, mentre nella busta piccola vanno inseriti tutti i dati anagrafici del candidato. Tale procedura serve per fare in modo che non ci siano imbrogli o facilitazioni durante l'esame.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come fare domanda di ammissione ad un corso di formazione professionale gratuito

Le attività di formazione professionale si pongono l'obiettivo di formare sia i giovani che intendono entrare nel mondo del lavoro, sia gli adulti interessati a ricominciare la loro carriera occupazionale o ad elevare il proprio livello culturale e professionale....
Lavoro e Carriera

Come partecipare a un concorso

Spesso le domande di ammissione sono in quantità considerevoli e devono essere opportunamente valutate dagli addetti. I concorsi pubblici sono promossi attraverso i bandi pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale Concorsi ed Esami, che può essere acquistata...
Lavoro e Carriera

Come prepararsi per l'esame di ammissione al Tfa

Le normative riguardanti l'istruzione sono in costante evoluzione e tra le recenti modifiche apportate vi è il TFA. Si tratta di un tirocinio formativo attivo che ha preso il posto della SSIS, ossia la scuola superiore per l'insegnamento secondario,...
Lavoro e Carriera

Come superare un concorso

I concorsi presenti in Italia, possono essere di varie tipologie; normalmente si affrontano sia con la prova scritta che con la prova orale e in alcuni casi è anche presente la prova pratica, Per prepararsi ad un concorso è necessario studiare le materie...
Lavoro e Carriera

Come presentare domanda di supplenza di terza fascia

La terza fascia di istituto è aperta ai docenti non abilitati, ma in possesso del titolo di studio valido per l'insegnamento. Per iscriversi alla terza fascia occorre essere in possesso di una laurea magistrale e aver conseguito tutti i crediti necessari...
Lavoro e Carriera

Come diventare Pubblico Ministero

Fare il Pubblico Ministero non è un'impresa facile e richiede impegno, costanza e soprattutto grandi capacità sia per prepararsi alla professione sia quando si trova il lavoro. Certamente le soddisfazioni a livello professionale, personale ed economico...
Lavoro e Carriera

Come prepararsi per il concorso in Magistratura

Il concorso in magistratura, come quello in avvocatura, è tra quelli più difficili che un laureato in giurisprudenza possa affrontare. Molti giovani laureati mirano a questo ambizioso traguardo, ma purtroppo solo una piccola parte riesce a raggiungerlo....
Lavoro e Carriera

Concorso a cattedra: cos'è

In questa guida ci occuperemo di fornire alcuni dettagli utili per capire cos'è il cosiddetto Concorso a Cattedra, un argomento molto delicato se si pensa alle responsabilità che ciascun pretendente alla cattedra deve avere. Chi partecipa (e vince)...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.