Come fare una diffida al costruttore per vizi dell'immobile durante i lavori

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Acquistare casa è un passo importante, e con esso è necessario prestare attenzione ad una serie di dettagli, non solo per quanto riguarda il dettaglio economico, ma anche per quanto concerne quello strutturale. Prima di firmare il cosiddetto contratto preliminare di compravendita, bisogna verificare che l'immobile sia perfettamente conforme a quanto stabilito con i patti contrattuali e che sia stato, dunque, realizzato come concordato. In caso contrario si renderebbe necessario muoversi per vie alternative, presentando una diffida al costruttore per vizi dell'immobile durante i lavori. Vediamo come fare.

26

Occorrente

  • Modulo appropriato alla difformità od al vizio riscontrati
36

DIFFORMITÀ PRIMA DELLA CONSEGNA (art. 1662 c. C) - Ciò che è necessario sapere, in primo luogo, è che il proprietario dell'immobile ha il diritto di visitare la struttura durante i lavori, in modo tale da verificarne il regolare svolgimento secondo i dettagli concordati. A concedere al proprietario questo diritto è l'articolo 1662 c. C.; per cui il consiglio è sempre quello di esser presenti con una certa regolarità, per osservare che venga piazzato il pavimento giusto, che la rubinetteria sia della marca e del modello prescelti, ecc. In caso contrario si rende necessario scrivere una lettera di diffida al costruttore, allegando una relazione tecnica con relativo materiale fotografico, fissando una data limite entro la quale porre rimedio agli errori riscontrati. Ben diverso è il caso in cui gli errori vengano riscontrati dopo la consegna dell'immobile, ma non oltre la data di garanzia di 10 anni. Di seguito i dettagli.

46

VIZI NON GRAVI DOPO LA CONSEGNA (art. 1667 c. C) - I vizi gravi sono assimilabili ai dettagli di ridotta importanza, come ad esempio un battiscopa che non regge, una porta con qualche difetto nel montaggio dei battenti, un vetro rigato, finiture da terminare, ecc. In questo caso, l'interesse di entrambe le parti, ovvero del proprietario dell'immobile e dell'appaltatore, è sicuramente quello di evitare una causa in tribunale, che porterebbe via tempo e risorse. Vista l'esigua gravità dei danni, si può far fronte a problematiche di questo tipo denunciando i vizi entro sessanta giorni dalla loro presa visione. L'accordo tipo è quello che prevede la riduzione del prezzo dei lavori ed un risarcimento danni, o la sostituzione delle parti in difetto a spese dell'appaltatore. In internet si può reperire il fac simile di diffida al costruttore per vizi non gravi dell'immobile, da compilare inserendo i dati richiesti. Al modulo devono essere allegati la relazione tecnica e le fotografie dimostrative.

Continua la lettura
56

VIZI GRAVI DOPO LA CONSEGNA (art. 1669 c. C) - Si tratta di difformità importanti, che limitano la fruibilità degli spazi domestici o che incidono pesantemente dal punto di vista estetico. Uno di questi danni potrebbe essere dovuto ad infiltrazioni d'acqua, danni alle strutture portanti dell'immobile, vizi riconducibili ad errori di calcolo strutturale, ecc. Come nel caso precedente è consigliabile leggere il fac simile di diffida al costruttore per vizi gravi dell'immobile. Il modulo deve essere compilato con i dati richiesti allegando, come per il caso al punto due della guida, foto dimostrative e relazioni tecniche.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Affidatevi ad un avvocato di fiducia per entrare in possesso del modulo ufficiale ed avere eventuali istruzioni aggiuntive sul modo di procedere e di compilare il modulo.
  • Spedire il modulo con raccomandata AR
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come fare una diffida stragiudiziale ad amministratore e condomini

Questa guida, che stiamo per proporre ai nostri lettori, darà una mano concreta, alla vita condominiale, che non sempre risulta essere una delle più semplici e felici. Si sa che la vita in condominio, riserva veramente tante sorprese ed anche svariate...
Richieste e Moduli

Come scrivere una lettera di diffida ad adempiere

La lettera di diffida ad adempiere è un utilissimo strumento che la legge affida nelle mani del creditore e può essere considerata un'alternativa molto più celere rispetto ad un ricorso al tribunale: quando, ad esempio, inviamo un cellulare, un orologio,...
Richieste e Moduli

Come redigere una lettera di diffida per diffamazione

Quando si presenta un caso di diffamazione tale da creare problemi a chi la subisce, è possibile agire per le vie legali e quindi dare mandato ad un avvocato affinché provveda a redigere una lettera di diffida per l’argomento in oggetto. A tale proposito...
Richieste e Moduli

Come risalire al proprietario di un immobile

I motivi per i quali risalire al proprietario di un immobile possono essere molteplici: perché si è interessati al suo acquisto, perché si vuole discutere con lui di eventuali problemi o tanti altri. Quali che siano i motivi, risalire al proprietario...
Richieste e Moduli

Come sublocare un immobile concesso in locazione

Se in precedenza abbiamo stipulato un contratto di locazione ed ora intendiamo invece sublocare un immobile, possiamo farlo senza alcun problema, poiché la legge lo prevede, ma a patto che vengano rispettate alcune normative, si paghino i dovuti oneri...
Richieste e Moduli

Come richiedere l'ecobonus per il condominio

Per richiedere l'Ecobonus 2017 per le part comuni del condominio bisogna innanzitutto conoscerne il significato, in effetti si tratta di un'agevolazione riferita alle spese per riqualificare l'immobile dal punto di vista energetico e ottenere poi la...
Richieste e Moduli

Come trascrivere una compravendita

Quando si vende un immobile è molto importante il passaggio da un proprietario all'altro e questo non deve creare nessun problema durante la vendita proprio dell'immobile. In una compravendita infatti sono fondamentali il venditore e l'acquirente in...
Richieste e Moduli

Come esercitare il diritto di prelazione

Si chiama diritto di prelazione quel diritto di esercitare comprando o affittando un immobile prima di chiunque altro. La prelazione è concessa per legge a chi è già inquilino in forza di un contratto di locazione: se l'immobile venisse posto in vendita,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.