Come fare un tirocinio universitario post lauream

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Uno dei maggiori difetti delle università italiane è quello di non dedicare il sufficiente tempo a percorsi fondamentali come gli stage ed i tirocini. Il giovane laureato, una volta che ha trascorso svariati anni sui libri ed ha acquisito una marea di nozioni teoriche, si trova catapultato nel mondo del lavoro senza possedere alcun genere di competenza a livello pratico. Inevitabilmente, quindi, riscontra tante difficoltà e molte porte chiuse. È fondamentale, pertanto, investire ancora del tempo nella formazione, cercandosi un buon tirocinio universitario post lauream. In questa semplice ed esauriente guida andremo a fornirvi tutte le principali indicazioni e procedure per poter effettuare questo tipo di esperienza. Vediamo, quindi, come fare un tirocinio universitario post lauream.

25

Occorrente

  • laurea
  • volontà
35

Per prima cosa, è necessario non sottovalutare la tempistica. Per poter effettuare un tirocinio post laurea si deve avanzare la richiesta entro e non oltre il conseguimento del titolo accademico. Il primo passo da compiere consiste nell'iscriversi alla banca dati dei laureati per la propria università. Nella medesima è possibile anche leggere il regolamento integrale che regola il tirocinio post laurea, per poi andare a scaricare la modulistica per compilare la domanda in questione. Per concludere, l'aspetto più importante è quello di scegliere la struttura in cui si deve svolgere il proprio tirocinio. Si può trovare la struttura dall'elenco delle aziende e degli enti che collaborano con l'ateneo, oppure proporre un'azienda diversa in totale autonomia. In quest'ultimo caso, prima di tutto occorre parlare con il responsabile della struttura per vedere se vengono accolti i tirocinanti. Il prossimo passo, invece, è quello di chiedere all'ateneo se approva questo tipo di soluzione.

45

Una volta che è stato trovato l'accordo tra le parti interessate, non rimane altro da fare che svolgere la parte burocratica. Quindi, occorre iniziare a compilare ciascun campo della modulistica proposta. Oltre al settore anagrafico, è necessario chiaramente anche riportare i dati accademici e le credenziali della struttura scelta per svolgere il tirocinio. È obbligatorio anche scegliere un professore del proprio corso di laurea come tutor, il cui compito sarà quello di vegliare su questa prima esperienza professionale. Il professore-tutor dovrà apporre la propria firma sulla modulistica, in modo tale da approvare il tirocinio.

Continua la lettura
55

Inoltre, è necessario far compilare all'ente scelto la scheda di adesione dell'azienda ospitante. A seguire, si deve inviare tutta quanta la documentazione, oppure consegnarla a mano all'ufficio tirocini. Occorre ricordarsi di allegare una copia del proprio documento di identità. Quando la propria domanda sarà accolta, verrà inviato il progetto formativo e di orientamento e la convenzione tra l'università e l'ente che è stato scelto. A questo punto, si deve riconsegnare all'ufficio tirocini il progetto, dopo averlo opportunamente firmato. Tra gli altri documenti che devono essere consegnati è presente anche la convenzione firmata e timbrata dall'azienda ospitante. Il progetto formativo comprende le date del proprio tirocinio e gli aspetti di natura pratica che vengono svolti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come interrompere un tirocinio formativo

Il tirocinio formativo è il ponte di connessione tra il mondo scolastico ed universitario e quello del lavoro. La sua istituzione risale al lontano 1997: fu proprio in questo anno che esso fu introdotto in Italia, nel cosiddetto "pacchetto Treu", con...
Lavoro e Carriera

Come diventare tecnico di laboratorio biomedico

Per diventare un buon tecnico di laboratorio biomedico bisogna avere una certa inclinazione e passione per le cosiddette scienze esatte (Chimica, Biologia e Matematica) ed essere interessati alla ricerca scientifica. Molto importante è la capacità di...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di scuola media

Fare l'insegnante è un mestiere che presuppone molto studio e tantissima pazienza. Non sempre la cosa si rivela semplicissima, ma naturalmente, se questo è l' obiettivo, non bisogna arrendersi alle prime difficoltà e perseverare. In questa guida vedremo,...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di scuola materna

Se avete la passione per i bambini e vi piacciono così tanto da desiderare di fare l'insegnante per i bambini della prima infanzia non potete non sapere la procedura per intraprendere questo tipo di carriera. Ogni anno il Ministero dell'Istruzione, dell'Università...
Lavoro e Carriera

Come diventare coordinatore tecnico pratico di un corso di laurea in infermieristica

Come diventare Coordinatore Tecnico Pratico di un Corso di Laurea in Infermieristica? In prima battuta il candidato deve essere Infermiere, dipendente a tempo indeterminato di una Azienda Sanitaria, possedere una Laurea Specialistica in Infermieristica,...
Lavoro e Carriera

Diventare infermiere, idee e suggerimenti

L'infermiere è una delle figure più richieste in tutto il mondo. Per abilitarsi a questa professione, occorre seguire un percorso ben preciso ed avere una vocazione umanistica, perché l'infermiere non solo assiste medicamente i degenti, ma anche psicologicamente....
Lavoro e Carriera

Come diventare giudice di pace

Il Giudice di Pace è un magistrato onorario competente a decidere le controversie civili di valore sino a 5.000,00 euro, nonché le controversie riguardanti sinistri stradali di valore sino a 20.000,00 euro. Ha inoltre funzione conciliativa a richiesta...
Lavoro e Carriera

Come acquisire l'abilitazione all'insegnamento

Il percorso che conduce all'abilitazione per l'insegnamento è uno dei discussi e ambiti che esistono. In questa guida cercheremo proprio di far luce su come fare per acquisire l'abilitazione all'insegnamento, aprendo così le porte ad uno dei mestieri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.