Come fare un calcolo illuminotecnico

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Partiamo con delle informazioni basilari, atte a conoscere meglio il campo in cui ci addentreremo in quest'articolo: l'illuminotecnica.

Questa, come lascia comprendere il termine stesso ("tecnica dell' illuminazione"), si occupa dell'illuminazione di spazi ed ambienti, sia interni che esterni, sfruttando sia la luce solare che quella artificiale. Se siamo interessati ad installare un impianto illuminotecnico, ad esempio in un locale che noi stessi stiamo ristrutturando, ci sarà bisogno di effettuare questo calcolo. Vediamo allora come fare un calcolo illuminotecnico .

27

Occorrente

  • Calcoli
  • Lampade
37

Per prima cosa, bisognerà considerare diversi fattori, ovvero: le dimensioni del locale, il colore delle pareti, le caratteristiche del soffitto e il tipo di lampada. Il calcolo si compone di due fattori ed un coefficiente: il fattore di utilizzazione U, il fattore di manutenzione M ed il coefficiente di riflessione R.

Il primo (fattore di utilizzazione U), dipende dalle caratteristiche costruttive della lampada e dalla modalità di distribuzione della luce (se diretta, indiretta, mista), dall'area del locale (se regolare o irregolare). Poi il secondo fattore è il "fattore di manutenzione M", che si basa sull'invecchiamento degli apparecchi di illuminazione e la pulizia che dovrebbe venir fatta loro periodicamente. Il coefficiente di riflessione r, invece, è il colore delle pareti e del soffitto. Questo, è maggiore per colori chiari, mentre si ridurrà per quelli più scuri.

47

Per trovare il flusso luminoso totale, sarà necessario seguire questa semplice formula: flusso tot= Em S/ U M. Sappiamo già che U è il fattore di utilizzazione ed M il fattore di manutenzione. C'è da specificare il significato di EM ed S. Dunque, EM è l'illuminazione media che si vuole avere, S, invece, la superficie totale del locale. Dal flusso appena calcolato con questa formula, potremo sapere il numero preciso delle lampade da installare; basterà dividere il nostro risultato con la potenza di una singola lampada, che possiamo facilmente trovarlo, scritto nella confezione.

Continua la lettura
57

Ricordiamoci poi sempre che l'efficacia di questo progetto dipenderà dalla scelta del tipo di luce e da quante installarne. Esistono delle tabelle specifiche che ci consentono di determinare precisamente quali sono i vostri valori da inserire nella formula. Se abbiamo preso in considerazione tutti i fattori, saremmo certi di avere creato il sistema di illuminazione più adatto al nostro locale.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizziamo anche dei software adatti al calcolo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Ravvedimento operoso: 5 cose da sapere

Il ravvedimento operoso, come suggerisce il termine, si verifica quando si riconosce di aver agito male e ci si corregge. L' art.13 del Dlgs n.472 del 1997, inquadra il ravvedimento operoso come strumento con il quale un contribuente, spontaneamente provvede...
Richieste e Moduli

Come effettuare l'autolettura gas

Le Società che erogano ai cittadini il gas calcolano l'importo in bolletta, sulla base di un'ipotesi di consumo.È opportuno sapere che è possibile fare un'autolettura del proprio contatore, che ci consente di avere un calcolo sempre aggiornato dei...
Richieste e Moduli

Come comunicare una rettifica di un contratto di locazione

La legge, per ogni contratto di locazione di beni immobili, prevede la registrazione obbligatoria. Questa norma, deve essere rispettata indipendentemente dell'ammontare del canone pattuito. Dal momento della stipulazione di un contratto di locazione della...
Richieste e Moduli

Come calcolare il codice ISEE

Il codice ISEE (indicatore di Situazione Economica Equivalente) è un attestato che consente alle famiglie di accedere, a condizioni agevolate, alle prestazioni sociali (contributi su utenze domestiche, rateizzazioni di debiti pregressi) o ai servizi...
Richieste e Moduli

Errori comuni da evitare nella compilazione del modello 730

Il modello 730, così come il modello Unico, rappresenta sicuramente uno dei certificati più importanti nella dichiarazione dei redditi. Si tratta di un documento indubbiamente fondamentale, la cui compilazione può portare però spesso a commettere...
Richieste e Moduli

Come documentare i rimborsi chilometrici

I rimborsi chilometrici sono rappresentati da tutti quei costi relativi all'utilizzo delle auto private che alcuni lavoratori, in particolare i liberi professionisti, ma non solo, ricevono per recarsi presso le sedi dei committenti per prestare la propria...
Richieste e Moduli

Come presentare la domanda di rimborso dell'IRAP

Con la grande crisi economica che stiamo attualmente attraversando, le tasse continuano ad aumentare ed i soldi a diminuire. Pertanto possiamo affermare che qualsiasi occasione di racimolare del denaro è sicuramente ben accetta da tutti. L'IRAP rappresenta...
Richieste e Moduli

Come fare il ravvedimento per errata indicazione importo su Modello F24

Il modello F24 è un modulo, ovvero un documento in parte già compilato con il quale si possono pagare diverse tasse. Tempo fa infatti, per ogni tassa c'era un modello specifico, ora esiste un modello unico che è appunto il modello F24. Quindi, da questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.