Come fare un'analisi dei competitors

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se avete un'azienda ed intendete ottimizzarla al punto tale da ottenere dei profitti maggiori, tra le tante strategie da adottare c'è la cosiddetta analisi dei competitors. Da come si evince dalla denominazione stessa, si tratta di operatori di mercato che svolgono la stessa attività e che potrebbero quindi rappresentare un ostacolo per il vostro sviluppo aziendale. In riferimento a ciò, ecco una guida con alcuni consigli su come fare un'analisi dei competitors in pochi passi e senza spendere molti soldi.

26

Occorrente

  • Ricerca sul web
  • Grafici aziendali
36

Individuare i competitors

Se dunque intendete effettuare un'efficiente analisi delle aziende concorrenti, per prima cosa è necessario individuarle e successivamente verificare la tipologia di prodotti e servizi che offrono per confrontarli con i vostri. Detto ciò, è anche necessario controllare se ci sono margini per apportare dei vantaggi in termini di vendita e prezzi. Per fare un esempio, se la vostra azienda opera nel settore dell'oreficeria ed in particolare si occupa delle creazioni di manufatti, è opportuno verificare se il prezzo medio di 400 euro è in linea di massima uguale a quello dei competitors che propongono gli stessi oggetti, o anche di operatori del settore bigiotteria della categoria super lussuoso. Se la cifra è nettamente superiore o inferiore, allora è opportuno adeguarla in modo da allinearsi con essi.

46

Raccogliere dati sui competitors

Un ottimo modo per analizzare a fondo i competitors è sicuramente il mondo di internet; infatti, è ideale per scoprire se nella stessa città o in un ristretto raggio chilometrico ci siano uno o più concorrenti, e provvedere poi a raccogliere il maggior numero di informazioni inerenti la loro attività. Premesso ciò, si può procedere con l'analisi dei competitors, elaborando i dati ottenuti e riportarli sottoforma di grafici, tabelle e fogli di calcolo in modo da confrontarli con quelli personali. Tra l'altro l'analisi deve interessare anche la tipologia dei prodotti, il fatturato, il ROI ovvero il ritorno sugli investimenti e il tasso di crescita annuo (CAGR). Un volta in possesso di questi dati fondamentali, potete organizzare il vostro nuovo assetto societario.

Continua la lettura
56

Adottare le strategie vincenti

Per ottimizzare il risultato bisogna ovviamente studiare alcune strategie vincenti per poi adottarle nel migliore dei modi. Nello specifico si tratta di verificare quali sono le capacità produttive per la propria azienda, per sapere poi il quantitativo esatto di prodotti che si possono inserire sul mercato annualmente. Per fare ciò, è ovviamente necessario ricorrere a dei grafici che tengano conto del numero dei giorni lavorativi effettivi, di quello del personale addetto e dei costi di gestione attuali. Questi ultimi, si possono tra l'altro minimizzare, cercando dei contatti con altri fornitori della materia prima in grado di concederla a condizioni vantaggiose sia come prezzo che come modalità di pagamento.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come fare l'analisi di un bilancio di una società sportiva

Se operate nel settore sportivo da poco tempo e non siete ancora molto pratici di bilancio, sicuramente avete bisogno di qualche nozione tecnica che vi aiuti ad addentrarvi nei meandri di questo mercato. È molto importante specialmente per le società...
Aziende e Imprese

Come redigere l'analisi di bilancio

Il bilancio d'esercizio, dal punto di vista sostanziale, è un metodo tecnico e contabile finalizzato a conteggiare, in un periodo amministrativo, i risultati gestionali. Dal punto di vista formale può essere considerato un documento che rivela il capitale...
Aziende e Imprese

10 passi per la redazione di un business plan

Il Business Plan è un documento che viene redatto da una nuova azienda per sintetizzare ed illustrare un progetto imprenditoriale che verrà realizzato in futuro. Il Business Plan è uno studio realizzato per delineare le linee guida di un progetto,...
Aziende e Imprese

Come Analizzare un Business Plan

Nell'ambito del mondo finanza e impresa, il business plan è un argomento importantissimo da analizzare. Il business plan è infatti uno strumento fondamentale per quanti intraprendono nuove attività o si trovano comunque a doverne gestire una, per capire...
Aziende e Imprese

Come compilare uno studio di fattibilità

Lo studio di fattibilità è lo strumento che, attraverso l’analisi della domanda, del modello gestionale e della fattibilità finanziaria ed economica, permette di ottenere un importante miglioramento sia nell'utilizzo dei sistemi informativi, sia...
Aziende e Imprese

Come calcolare l'indice di dipendenza finanziaria in un'azienda

Coloro che si occupano di analisi di bilancio, l’investitore che necessiti di conoscere la solidità finanziaria dell’impresa dal punto di vista patrimoniale, l’azienda che debba finanziare le proprie attività chiedendo dei prestiti a qualche Istituto...
Aziende e Imprese

10 metodi per risparmiare sulle spese aziendali

Per gestire un'attività commerciale redditizia appare opportuno effettuare un'analisi periodica dei costi, così da individuare le eventuali fonti di spreco e poterle conseguentemente ridurre. A tal proposito nella seguente guida vi suggeriremo 10 metodi...
Aziende e Imprese

Come Calcolare Il Grado Di Elasticità Degli Impieghi

Quando ci si riferisce ad un'analisi patrimoniale generalmente si intende un'analisi che ha come obiettivo quello di verificare se una società ha raggiunto una posizione di equilibrio strutturale. In questo modo infatti l'azienda sopravvive come organismo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.