Come fare ricorso in commissione tributaria

Tramite: O2O 17/09/2018
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Il ricorso alla commissione tributaria si effettua qualora si ritenga di aver ricevuto un atto illegittimo e/o infondato emesso dall?agenzia delle Entrate o altro ente pubblico. È possibile presentare, entro un certo tempo massimo, un ricorso alla commissione tributaria. Se vuoi presentare un ricorso alla Commissione Tributaria, per contestare il contenuto di una cartella esattoriale, devi sapere che puoi farlo in proprio se la cifra da contestare è inferiore ad Euro 3.000 . Ecco quindi come fare ricorso in commissione tributaria se hai ricevuto la notifica di un avviso di accertamento, liquidazione o di una cartella di esattoriale che ritiene ingiusta o ingiustificata. Nel valutare l? eventualità di istituire un contenzioso tributario, occorre valutare sia la tempistica che i costi di tale provvedimento. Infatti, la pratica di ricorso comporta nella maggior parte dei casi, costi aggiuntivi rappresentati dal bisogna farsi assistere da un difensore per le controversie di valore superiore a 3.000 euro. Inoltre bisogna considerare il rischio dalla perdita della controversi, vi comporterà condanna al pagamento delle spese legali.

25

Occorrente

  • Cartella esattoriale
  • eventuali documenti da allegate
  • marche da bollo da € 14,62
35

Come fare ricorso alla commissione tributaria

Per fare ricorso alla commissione tributaria , i contribuenti devono indicare necessariamente nella pratica : la commissione tributaria a cui è diretto il ricorso, i dati del soggetto che presenta il ricorso con relativa sede legale o domicilio e i dati del proprio rappresentante legale. Il codice fiscale e l?indirizzo di posta elettronica certificata. L?atto impugnato oggetto di domanda del ricorso e il motivo del ricorso , senza tralasciare l?ufficio dell?agenzia , l?ente locale ai quali viene presentato il ricorso.

45

Come si presenta un ricorso tributario

Il ricorso tributario bisogna notificarlo all?ufficio emittente dell?atto contestato: mediante consegna diretta all?ente che ha emesso l?atto contestato. Oppure per posta, con plico raccomandato senza busta e con l?avviso di ricevimento, inoltre lo possiamo consegnare a mezzo notifica di ufficiale giudiziario. Entro 30 giorni dalla notifica del ricorso, il contribuente deve costituirsi in giudizio, cioè deve depositare o trasmettere alla Commissione tributaria l?originale del ricorso notificato o copia del ricorso consegnato o spedito per posta, con fotocopia della ricevuta di deposito o della spedizione per raccomandata. Invece per le controversie che rientrano nel campo di applicazione della mediazione tributaria, qualora questa non sia stata conclusa, tale termine inizia a decorrere trascorsi i 90 giorni dalla notifica del ricorso all?ente impositore.

Continua la lettura
55

I costi del ricorso tributario

Per tutti i ricorsi presentati davanti alle Commissioni tributarie è dovuto il contributo unificato in sostituzione all?imposta di bollo. L?imposta del contributo varia in relazione alla controversia, per controversie non determinabili il contributo è fissato a 120 euro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come fare ricorso per un concorso pubblico

L'accesso al pubblico impiego avviene generalmente per concorso pubblico mediante il quale viene selezionato il personale a cui destinare la titolarità di uffici o assegnare specifiche posizioni organizzative. In relazione a specifici requisiti vengono...
Richieste e Moduli

Multa per divieto di sosta: come e quando fare ricorso

Contro le sanzioni amministrative dovute alla violazione di qualche regola prescritta dal Codice della Strada, è possibile presentare ricorso. Almeno una volta nella vita è probabilmente capitato a tutti gli automobilisti o motociclisti di prendere...
Richieste e Moduli

Come fare ricorso all'Anagrafe in caso di controversia sulla residenza

Ogni cittadino ha la possibilità di fare ricorso nei confronti dell'Ufficio Anagrafe del Comune di residenza se si accorge che sussistono errori negli atti che lo riguardano. Questi errori possono essere involontari, frutto di una errata trascrizione...
Richieste e Moduli

Come fare ricorso al Provveditorato agli studi

Lo studio è un aspetto piuttosto rilevante nella vita, in quanto consente di farsi una cultura generale importante. Studiando è possibile acquisire quelle conoscenze e competenze che permettono un ingresso piú semplice nel mondo del lavoro. Estremamente...
Richieste e Moduli

Multa per ZTL: come fare ricorso

Avete beccato una multa errata per violazione del varco ZTL? Prima di entrare nel panico, c'è da chiarire che la sigla ZTL per chi non lo sapesse, non è altro che una sigla che sta ad indicare una zona a traffico limitato. In molte città dell'Italia,...
Richieste e Moduli

Multa photored: come fare ricorso

Secondo l'OMS, l'Organizzazione Mondiale della Sanità, gli incidenti stradali rappresentano un problema di primaria importanza nell'ambito della sanità pubblica, a causa dell'elevato numero di morti e di invalidità temporanee e permanenti. La maggior...
Richieste e Moduli

Come chiedere lo sgravio di una cartella esattoriale

Apriamo questa guida innanzitutto spiegando cos'è una cartella esattoriale. Una cartella esattoriale è quel documento che legittima l'agente della riscossione registra un mancato pagamento da parte di qualche contribuente di riscuotere obbligatoriamente...
Richieste e Moduli

Come richiedere il certificato di regolarità fiscale

Il certificato di regolarità fiscale, a seguito dell'entrata in vigore del D. Lgs. 163/2006, serve alle aziende a certificare che non hanno commesso violazioni relative al pagamento di tasse e imposte, in quanto, il sopra citato D. Lgs. 163/2006 dispone...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.