Come fare ricorso all'Anagrafe in caso di controversia sulla residenza

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Ogni cittadino ha la possibilità di fare ricorso nei confronti dell'Ufficio Anagrafe del Comune di residenza se si accorge che sussistono errori negli atti che lo riguardano. Questi errori possono essere involontari, frutto di una errata trascrizione di alcuni dati, oppure ci possono essere casi di diniego di iscrizione di un soggetto all'anagrafe della popolazione residente. Vediamo nello specifico come bisogna agire per fare ricorso all'anagrafe in caso di controversia sulla residenza.

27

Occorrente

  • marca da bollo da 14,62
  • documenti dimostrativi della reale residenza (bollette, ecc)
37

Ci si può trovare di fronte ad una controversia con l'uffico dell'anagrafe del proprio Comune di residenza per diversi motivi, quali iscrizioni d'ufficio, trasferimenti di residenza; rifiuti di cancellazione, oppure il rifiuto di rilasciare certificati anagrafici. Ognuno di questi casi è risolvibile, ed al cittadino è consentito presentare ricorso. Il requisito indispensabile affinché venga accettato il ricorso è di essere il titolare del provvedimento, o comunque avere un interesse giuridico. Tramite internet recatevi sul sito www. Interno. It dove, nell'apposita sezione, potrete visionare e scaricare la modulistica idonea.

47

Dopo aver scaricato il modello specifico a risolvere il vostro problema, meglio se in duplice copia, passate alla compilazione. La compilazione è molto importante, bisogna avere cura di compilare gni parte con i propri dati anagrafici; luogo e data di nascita, indirizzo completo, uno o più recapiti telefonici (fisso e cellulare) ed un indirizzo di posta elettronica. In caso vi siano errori nella compilazione dei dati il comune potrebbe respingere la vostra richiesta, quindi rileggete tutto attentamente. Specificate la ragione che vi spinge ad inoltrare il ricorso. Alla domanda dovrete allegare una marca da bollo del valore di 14,62 euro, acquistabile presso ogni tabaccheria.

Continua la lettura
57

Se li possedete potete allegare eventuali documenti che supportino la vostra richiesta.
È molto importante che il ricorso in originale venga presentato entro e non oltre 30 giorni dalla data della notifica del provvedimento da parte dell'Ufficio Anagrafe; oltre questo termine non avrà più validità.
Il modulo va spedito in busta chiusa recante il vostro indirizzo (mittente) alla Prefettura U. T. G della Provincia dove ha sede il Comune in questione (destinatario).

67

La spedizione dovrà essere raccomandata con ricevuta di ritorno, in tal modo conserverete la ricevuta alla vostra copia. In alternativa, se ne avete possibilità, potete consegnare il modello a mano. In questa evenienza portate con voi la copia del modulo, sul quale farete apporre un timbro, ed allegate eventuali ricevute vi verranno rilasciate, che attestino l'avvenuta presentazione entro i termini di legge. Ora non vi resta che attendere la risposta della Prefettura.

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Cosa fare in caso di cambio di residenza

Il cambio di residenza è una procedura che prevede lo spostamento della dimora propria abituale da un comune ad un altro. È importante non confondere il cambio di residenza con lo spostamento della propria dimora presso un altro luogo all'interno dello...
Richieste e Moduli

Come fare la dichiarazione per cambio di residenza o di abitazione

La residenza si definisce come il luogo nel quale l'individuo ha la sua abituale dimora. Quindi la residenza diviene il posto in cui la persona vive con una certa continuità. È importante ricordare che ciascun soggetto è libero di definire la propria...
Richieste e Moduli

Come cambiare il proprio nome o cognome all’anagrafe

Anche se potrebbe non sembrare una pratica affatto usuale, quella di cambiare il proprio nome o cognome all'anagrafe potrebbe rispondere ad un'esigenza non banale di un individuo che, per ragioni legate alla riservatezza o alla propria sicurezza individuale...
Richieste e Moduli

Residenza fiscale: come evitare la doppia imposizione

L'Agenzia delle Entrate si serve della residenza fiscale per calcolare il valore delle imposte dovute da ogni cittadino. Chiunque abbia una doppia residenza può servirsi di alcune pratiche che permettono di evitare la doppia imposizione delle tasse....
Richieste e Moduli

Come richiedere la residenza per cittadini comunitari

Da decenni ormai, l’Italia è un paese molto ambito dagli stranieri, che decidono di trasferirsi in questo paese sperando di trovare una condizione lavorativa migliore che permetta loro di vivere dignitosamente. Parliamo soprattutto di cittadini dell’est...
Richieste e Moduli

Come fare ricorso per un concorso pubblico

L'accesso al pubblico impiego avviene generalmente per concorso pubblico mediante il quale viene selezionato il personale a cui destinare la titolarità di uffici o assegnare specifiche posizioni organizzative. In relazione a specifici requisiti vengono...
Richieste e Moduli

Multa per ZTL: come fare ricorso

Avete beccato una multa errata per violazione del varco ZTL? Prima di entrare nel panico, c'è da chiarire che la sigla ZTL per chi non lo sapesse, non è altro che una sigla che sta ad indicare una zona a traffico limitato. In molte città dell'Italia,...
Richieste e Moduli

Multa per divieto di sosta: come e quando fare ricorso

Contro le sanzioni amministrative dovute alla violazione di qualche regola prescritta dal Codice della Strada, è possibile presentare ricorso. Almeno una volta nella vita è probabilmente capitato a tutti gli automobilisti o motociclisti di prendere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.