Come fare ricorso al Provveditorato agli studi

Tramite: O2O 06/08/2018
Difficoltà: facile
16
Introduzione

Lo studio è un aspetto piuttosto rilevante nella vita, in quanto consente di farsi una cultura generale importante. Studiando è possibile acquisire quelle conoscenze e competenze che permettono un ingresso piú semplice nel mondo del lavoro. Estremamente consigliata per trovare una professione adeguatamente remunerata è l'Università. Qui verrà peró trattato un argomento riguardante gli alunni delle scuole medie e quelli delle superiori. Anche se la difficoltà è minore rispetto alle facoltà universitarie, puó capitare di venire bocciati. Generalmente la bocciatura avviene per ragioni valide come il mancato impegno nello studio, le troppe assenze o l'nsufficienza in condotta. Potrebbe comunque accadere di ricevere una bocciatura ingiusta, secondo il parere dell'alunno. In questi casi esistono varie soluzioni di ricorso, le quali prevedono ad ogni modo tempi abbastanza lunghi. Nel presente tutorial vediamo come fare ricorso al Provveditorato agli studi (chiamato adesso Ufficio scolastico regionale) o eventualmente al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) quale alternativa.

26
Occorrente
  • Documentazione da consegnare
  • Ufficio competente del Provveditorato agli studi
  • Buon avvocato difensore
36

Richiedere l'intervento

Il ricorso al Provveditorato agli studi conviene esclusivamente quando si pensa che la bocciatura risulta molto ingiusta. Il processo giudiziale viene dunque consigliato qualora si abbia la certezza di venire bocciati senza alcuna colpa. Esistono due alternative per richiedere l'intervento del Provveditorato agli studi, ma la domanda va presentata entro 30 giorni dalla conoscenza della bocciatura. La prima consiste nel recarsi direttamente innanzi al Provveditorato agli studi, insieme ad uno dei genitori. La seconda prevede invece la redazione di un testo in carta semplice abbastanza leggibile. Tale documento va poi spedito al Provveditorato agli studi con la firma dell'alunno bocciato e quella di sua madre o suo padre.

46

Attendere la sentenza

Una volta consegnata la documentazione necessaria, il Provveditorato agli studi comincera l'indagine. Prima di tutto questo ufficio contatterà l'istituto scolastico, per ricevere i documenti occorrenti ai fini della decisione conclusiva. Quelli importanti riguardano la condotta dell'alunno bocciato, le sue assenze nel corso dell'anno ed il proprio rendimento scolastico. A questo punto il dirigente del Provveditorato agli studi potrà emettere una sentenza, dopo aver consultato l'organo di garanzia provinciale.

Continua la lettura
56

Ricorrere al TAR

Il ricorso contro una bocciatura sospetta può inoltre avvenire nel Tribunale Amministrativo Regionale (TAR). La domanda andrà compiuta da un avvocato, entro un termine di 60 giorni dalla notifica della bocciatura. Il legale dovrà controllare la presente di un eventuale vizio di forma nelle procedure di valutazione dello studente bocciato (ad esempio i verbali imperfetti o la mancanza di vari professori al consiglio di classe). Anche in questo caso è necessario attendere la sentenza definitiva da parte del TAR stesso.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come fare ricorso per un concorso pubblico

L'accesso al pubblico impiego avviene generalmente per concorso pubblico mediante il quale viene selezionato il personale a cui destinare la titolarità di uffici o assegnare specifiche posizioni organizzative. In relazione a specifici requisiti vengono...
Richieste e Moduli

Come fare ricorso all'Anagrafe in caso di controversia sulla residenza

Ogni cittadino ha la possibilità di fare ricorso nei confronti dell'Ufficio Anagrafe del Comune di residenza se si accorge che sussistono errori negli atti che lo riguardano. Questi errori possono essere involontari, frutto di una errata trascrizione...
Richieste e Moduli

Come presentare rinuncia agli studi

Alcuni studenti per svariati motivi decidono di rinunciare agli studi, nella prospettiva di riprendere l'università in un momento successivo o per immettersi definitivamente nel mondo del lavoro. A volte non è una scelta facile, ma come vedremo nel...
Richieste e Moduli

Come compilare la nota di iscrizione a ruolo

La nota di iscrizione a ruolo è un documento provvisto di codice a barre che elenca e sintetizza tutti i dati necessari per poter avviare un processo civile. L'importanza della nota di iscrizione a ruolo è rappresentata dal fatto che, compilandola completamente...
Richieste e Moduli

Come ricorrere al giudice del lavoro

Il giudice del lavoro è una particolare figura cui si può adire, ogni volta siamo in presenza di violazione dei diritti inerenti al contratto di lavoro, in base al quale, siamo stati assunti. Il contratto che ci viene fatto firmare al momento del nostro...
Richieste e Moduli

Come demolire un'auto con fermo amministrativo

Il fermo amministrativo è una particolarissima sanzione che si va ad aggiungere a quella di tipo pecuniaria e che impedisce la circolazione del mezzo per un determinato periodo. Se durante il periodo del fermo si utilizza il mezzo, si rischia di incorrere...
Richieste e Moduli

Come fare domanda di sgravio cartella esattoriale Agenzia delle Entrate

Con la cartella esattoriale lo Stato, le pubbliche amministrazioni e gli enti locali come le Regioni e i Comuni riscuotono coattivamente i crediti maturati. Essendo titolari di detto credito, esercitano un'attività chiamata "iscrizione a ruolo". Tramite...
Richieste e Moduli

Come richiedere il certificato di regolarità fiscale

Il certificato di regolarità fiscale, a seguito dell'entrata in vigore del D. Lgs. 163/2006, serve alle aziende a certificare che non hanno commesso violazioni relative al pagamento di tasse e imposte, in quanto, il sopra citato D. Lgs. 163/2006 dispone...