Come fare per richiedere la disoccupazione Aspi

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Quando ci si trova nella condizione di disoccupazione, uno degli ammortizzatori sociali a cui si può ricorrere è sicuramente l'ASPI (Assicurazione Sociale Per l'Impiego). Introdotta nell'ordinamento italiano dalla riforma Fornero ed entrata in vigore il 1° gennaio del 2013, questa indennità va a sostituirsi a molte delle indennità che sussistevano in precedenza. Per poter richiedere l'ASPI, bisogna possedere obbligatoriamente determinati requisiti ed in ogni caso occorre presentare i moduli di domanda nel modo corretto. Nei successivi passaggi, vi illustrerò come fare per richiedere la disoccupazione ASPI. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Pc
  • connessione internet
  • requisiti contributivi
  • documentazione e pratiche al riguardo
36

Innanzitutto, va detto che questa indennità consente di percepire il 75% dello stipendio se questo si attestava ad una somma non superiore ai 1.192,98 euro. Per stipendi superiori a questa cifra si, aggiunge il 25% della differenza fra lo stipendio e la soglia limite. La somma massima mensile che può essere percepita non deve comunque superare i 1.165,58 euro. Trascorsi i primi sei mesi l'indennità viene ridotta del 15%, e dopo ulteriori sei mesi del 30%. I soggetti che hanno diritto all'ASPI sono coloro che giungono in stato di disoccupazione involontaria, ossia senza che ci siano state dimissioni o la rescissione consensuale del contratto di lavoro.

46

Tra i presupposti indispensabili per poter richiedere l'ASPI, c'è l'anzianità di assicurazione presso l'INPS che deve essere di almeno due anni e una quantità di contributi versati di almeno 52 settimane durante gli ultimi due anni. Per coloro che non possono vantare tali requisiti, è stata comunque prevista la cosiddetta Mini ASPI, destinata alle stesse categorie di lavoratori, ma per ottenere la quale basta avere 13 settimane di contributi versati negli ultimi 12 mesi. È inoltre indispensabile, che il lavoratore dia immediata disponibilità alla ricerca di un nuovo posto di lavoro attraverso l'iscrizione presso il Centro per l'Impiego.

Continua la lettura
56

Per poter ottenere l'ASPI bisogna fare una apposita richiesta: essa può essere fatta attraverso diversi canali. Il più immediato è certamente quello messo a disposizione dall'INPS, attraverso il suo portale. Entrando nell'apposita sezione dedicata, infatti, si potranno avere tutte le indicazioni del caso. Un'altro canale per poter richiedere l'ASPI è quello fornito sempre dall'INPS attraverso il Contact Center multicanale. Si tratta di due numeri telefonici messi a disposizione del disoccupato, l'803164 gratuito da rete fissa e 06164164 a pagamento per rete mobile.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Controllate bene il possesso di tutti i requisiti prima di presentare la domanda.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

ASPI: come presentare domanda all'INPS

La disoccupazione è purtroppo un problema estremamente diffuso nel nostro Paese. Grazie alla previdenza sociale è però possibile avere un aiuto in caso di disoccupazione involontaria. Dal 2013 l'INPS può concedere l'ASPI, ovvero il nuovo sussidio...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la disoccupazione per i Co.co.co

Per l'indennità di disoccupazione spettante ai lavoratori che sono stati assunti con un contratto di collaborazione coordinata e continuativa, esistono delle nuove normative in vigore dal primo maggio del 2015 che consentono di richiedere l'assegno...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'assegno di disoccupazione ordinaria

L'assegno di disoccupazione ordinaria è una somma di denaro destinata a tutti coloro che, non per la propria volontà, hanno perso il lavoro. Questo avviene ad esempio per un licenziamento per esuberi o per altre cause non imputabili al lavoratore. Tra...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'assegno di disoccupazione con requisiti ridotti

L'assegno di disoccupazione con requisiti ridotti è un'indennità rivolto ai lavoratori che hanno cessato il rapporto di lavoro e che non soddisfano i requisiti per beneficiare dell'indennità ordinaria di disoccupazione. L’indennità di disoccupazione...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la disoccupazione agricola

La disoccupazione agricola è un'indennità, riconosciuta dall'Inps, che spetta ai lavoratori agricoli a tempo determinato regolarmente iscritti negli elenchi nominativi degli operai agricoli che, per un motivo specifico, perdono il lavoro. Dopo la recente...
Previdenza e Pensioni

Sussidio di disoccupazione per precari: 5 cose da sapere

Con i tempi che corrono, trovare un lavoro stabile e gratificante, non è di certo facile. I giovani di oggi, si ritrovano spesso a lavorare saltuariamente, con contratti a tempo determinato, occasionali e con lavori totalmente da precari. I precari però...
Previdenza e Pensioni

Disoccupazione Co.Co.Pro.: i requisiti per ottenerla

Una delle più importanti novità introdotte nel 2015 riguarda la disoccupazione a favore dei lavoratori co. Co. Pro. I titolari di un contratto a progetto che abbiano perduto la propria occupazione, dapprima esclusi da tale tipo di sussidio, a decorrere...
Previdenza e Pensioni

Sussidio di disoccupazione co.co.pro.: come richiederlo

Dal 1 maggio 2015 è entrata in vigore una nuova forma di indennità, prorogata dalla Legge di Stabilità 2016, che rende possibile la richiesta dell'assegno di disoccupazione anche per i lavoratori co. Co. Pro., ovvero titolari di un contratto a progetto,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.