Come fare la dichiarazione sostitutiva di atto notorio

Tramite: O2O 16/05/2019
Difficoltà: media
17

Introduzione

La dichiarazione sostitutiva di atto notorio è un modulo con cui si avrà l'opportunità di affermare molteplici situazioni (relative al dichiarante o ad ulteriori persone), per le quali non si ha la possibilità di far ricorso all'autocertificazione oppure che non possono essere acquisite dalla Pubblica Amministrazione (come l'INPS, il Comune e la Provincia) o dalle società che gestiscono servizi di pubblica utilità (come Eni, Poste Italiane, Wind, Trenitalia ed Enel).
Questo atto pubblico introdotto dal D.P.R. 444/2000 può essere impiegato anche nei rapporti con i privati che lo accettano (come gli istituti bancari e le società assicurative) ed è valido per attestare definitivamente gli avvenimenti e le qualità personali di cui l'interessato è a conoscenza (come la conformità della copia di un documento all'originale oppure l'effettiva proprietà di un appartamento o un'azienda). In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come fare la dichiarazione sostitutiva di atto notorio.

27

Occorrente

  • Modulo della dichiarazione sostitutiva di atto notorio
  • Firma autenticata
  • Casella di posta elettronica
  • Documento d'identità valido
37

Gli aventi diritto

Innanzitutto occorre sapere che la dichiarazione sostitutiva di atto notorio potrà essere effettuata dalle persone che hanno la cittadinanza italiana, dai cittadini appartenenti all'Unione Europea (UE), dai cittadini extracomunitari titolari di un permesso di soggiorno valido, purché gli avvenimenti che intendono dichiarare sono verificabili presso la Pubblica Amministrazione italiana oppure previsti dalle convenzioni internazionali, dai regolamenti o dalla legge. Possono effettuare tale dichiarazione anche gli Enti, dalle società di persone e dalle Associazioni, che hanno la sede legale nella Penisola Italiana o negli Stati UE. Naturalmente, chiunque faccia delle dichiarazioni mendaci è soggetto alle sanzioni penali previste dalle norme giuridiche vigenti e perde i benefici avuti: a tal fine, la Pubblica Amministrazione è obbligata a compiere dei controlli sulla non falsità delle dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà fatte dagli interessati.

47

La compilazione del modulo

Con riferimento alla creazione di una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, essa si potrà fare su un classico foglio di carta oppure utilizzando un modulo stampato direttamente dagli uffici pubblici, nel quale bisognerà inserire il nominativo (nome e cognome indicati all'anagrafe), il sesso (maschio o femmina) del soggetto, il Comune, la Provincia e la data di nascita, la città, la relativa Provincia di appartenenza e l'indirizzo della residenza attuale (specificando anche il numero civico), il testo della dichiarazione da compiere per attestare una determinata situazione (come la titolarità di un bene o l'avere condonato una costruzione realizzata abusivamente). Infine, occorrerà apporre anche il luogo e la data della sottoscrizione del documento, ivi compresa la firma di chi effettua la dichiarazione.

Continua la lettura
57

L'autenticazione della firma

Relativamente alla firma del dichiarante, essa dovrà essere autenticata soltanto se la dichiarazione sostitutiva viene rivolta ad un soggetto privato (pagando l'imposta di bollo e i diritti di segreteria in vigore in quel momento), da parte dei soggetti indicati dalla legge (come il pubblico ufficiale, il Segretario Comunale e il notaio). Quando la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà viene indirizzata alla Pubblica Amministrazione o alle società gestenti servizi di pubblica utilità, invece, il seguente modulo potrà semplicemente essere firmato in presenza del funzionario pubblico competente oppure inviato tramite posta o fax: in quest'ultimo caso, però, sarà obbligatorio allegare anche la fotocopia di un documento identificativo non scaduto (come la carta d'identità, il passaporto o la patente di guida).

67

Le forme di autocertificazione

Va infine ricordato che l?autocertificazione, essendo una dichiarazione che il soggetto compila nel proprio interesse su stati e fatti di natura personale, è sempre a discrezione della Pubblica Amministrazione effettuare una verifica riguardo alla veridicità dei dati forniti. Nel rapporto con un soggetto privato, il ricorso all'autocertificazione è dunque sempre rimesso alla scelta discrezionale del soggetto privato stesso. Sono di recente entrate in vigore alcune norme che stabiliscono come i certificati hanno validità solamente per ciò che riguarda i rapporti tra privati, mentre, se ci si trova di fronte ad una amministrazione di tipo pubblico, queste ultime non avranno più la possibilità di ricevere certificati, i quali dovranno quindi essere sostituiti in ogni caso da forme di autocertificazione come, appunto, la dichiarazione sostitutiva di atto notorio. Vi ricordiamo inoltre che le norme sulla compilazione dell'atto notorio sostitutivo sono applicabili ai cittadini italiani e dell'Unione Europea, nonché a quelli extracomunitari che siano regolarmente soggiornanti nel nostro paese, limitatamente a tutti quei dati che è possibile verificare dai soggetti pubblici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Dichiarazione sostitutiva del Cud, facile da compilare

All'interno della presente guida, andremo a parlare di Dichiarazione sostitutiva. Nello specifico, come avrete già potuto notare tramite la lettura del titolo della guida stessa, ora andremo a parlarvi della Dichiarazione sostitutiva del Cud, facile...
Richieste e Moduli

Come compilare un atto di notorietà

Ogni giorno abbiamo a che fare con la legge e con i sui rappresentanti, che per un motivo o per l'altro sono chiamati in causa per risolvere questioni spinose e delicate, che altrimenti da soli non sapremmo come risolvere. Tra le varie pratiche che potremmo...
Richieste e Moduli

Come redigere una dichiarazione di successione

Quando una persona viene a mancare, bisogna adempiere a vari obblighi. Se la persona in questione possedeva diritti reali su beni immobili e mobili, i suoi eredi hanno l'obbligo di presentare la Dichiarazione di Successione entro un anno dalla sua data...
Richieste e Moduli

Come notificare un atto all'Unep

Molto spesso si sente parlare della figura professionale dell'ufficiale giudiziario che viene inviato dalle aziende e dagli uffici presso le abitazioni dei lavoratori allo scopo di notificare un atto. Oppure può comunemente capitare di aprire la porta...
Richieste e Moduli

Atto di precetto: come fare opposizione

L'atto di precetto è un atto con cui si intima al debitore di effettuare il pagamento delle somme dovute, in forza di un titolo esecutivo, che può essere: un assegno, una cambiale, un decreto ingiuntivo o una sentenza. Una volta che l'atto di precetto...
Richieste e Moduli

Come rimediare un errore nella dichiarazione dei redditi

Quando si compila la dichiarazione dei redditi può capitare di commettere degli errori causati da dimenticanze o errori di calcolo. Succede più spesso di quanto possiate pensare, per questo oramai è diventato molto semplice risolvere questo piccolo...
Richieste e Moduli

Come effettuare una dichiarazione IMU

Visto che le tasse non bastano mai.... Dal 2011, con il governo Berlusconi e Monti, venne creata un'altra imposta tributaria, che viene applicata solo alle componenti immobiliari dei cittadini italiani che ne sono proprietari effettivi, per regolare i...
Richieste e Moduli

Come richiedere copia di un atto notarile online

Spesso siamo alla ricerca di documenti e copie di atti notarili per portare avanti delle pratiche edilizie o per presentarne nuove istanze. Districassi nei meandri della burocrazia non è piacevole e richiedere certi documenti diventa un'impresa. Ma non...