Come fare domanda di congedo parentale all'Inps

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando si parla di congedo parentale si intende un periodo di pausa dal lavoro da parte di un genitore. Generalmente esso viene dato per garantire al papà o alla mamma la possibilità di stare accanto al proprio figlio per assicurare che tutti i suoi bisogni vengano soddisfatti. Il congedo parentale può essere concesso per differenti motivi e, a seconda dei casi, può essere retribuito oppure non retribuito. Anche la durata del periodo di congedo varia in base alle differenti situazioni ma solitamente l'astensione dal lavoro da parte di entrambi i genitori non può superare gli undici mesi. Ci sono dunque degli accorgimenti che bisogna tenere in conto per potere richiedere domanda di congedo parentale all'INPS. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come poter fare.

25

Occorrente

  • internet
35

È importante innanzitutto sapere che dal 1° ottobre 2011 sono cambiate le modalità di inoltro delle domande di congedo parentale all'INPS. Non è più possibile inviare il modulo tramite raccomandata, nè consegnarlo di persona presso la sede INPS di zona. È necessario invece avere a disposizione una connessione internet. Attraverso il sito INPS, è necessario richiedere la password, nell'area "PIN online" (https://serviziweb2.inps.it/RichiestaPin/jsp/menu.jsp?bi=11&link=Il PIN online). Il PIN è un codice che viene generato dal sistema informatico in due parti.
Nell'arco di ventiquattro ore si riceverà, via e-mail, la prima parte del PIN. La seconda parte vi verrà inviata a casa per posta. Ci vorranno circa dieci giorni per ottenere il PIN completo.

45

All'ottenimento della password, è necessario entrare nell'area riservata del sito INPS inserendo il PIN. Il sistema chiederà di modificare la password inserendo quella generata automaticamente. È fondamentale appuntarsi il codice. In caso di smarrimento del PIN in questa fase, non sarà più possibile recuperarlo e bisognerà fare una nuova richiesta dopo aver eliminato quella precedente.

Continua la lettura
55

Dopo aver avuto accesso all'area riservata, bisogna cercare nell'elenco di sinistra la voce denominata "Per il cittadino". All'apparire di tutte le domande inoltrabili via internet, è opportuno selezionare la voce ''Congedo parentale". A questo punto si può procedere con la compilazione del modulo online e subito dopo inviarlo. È infine opportuno sapere che il sistema non recepisce domande per giornate antecedenti quella dell'inserimento della domanda stessa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come richiedere il congedo parentale per lavoratrice autonoma

Da quando è entrata in vigore, la legge italiana ha sempre operato in modo tale da permettere ai cittadini di conciliare la vita privata con il lavoro. Molte donne che lavorano devono affrontare un periodo di stop per via di una o più gravidanze. Questo...
Previdenza e Pensioni

Le principali caratteristiche del congedo parentale

Nel diritto del lavoro italiano, il congedo parentale o astensione facoltativa, è una forma di previdenza facoltativa che prevede un periodo di astensione dall'attività lavorativa per consentire al lavoratore di adempiere appieno alla sua funzione familiare...
Richieste e Moduli

Come richiedere il congedo parentale facoltativo

Per i genitori che lavorano affrontare l'arrivo di un figlio non è semplice, ma per fortuna esistono leggi che agevolano le famiglie in questo delicato frangente della vita. Una donna che scopre di essere incinta ha diritto alla cosiddetta "maternità...
Lavoro e Carriera

Come sfruttare il congedo parentale

Ultimamente in Italia è stata introdotta una novità per i genitori che lavorano (ci si riferisce ai lavoratori dipendenti); infatti, dal 31 gennaio 2013 c'è la possibilità di sfruttare il congedo parentale (un periodo di astensione facoltativa dal...
Previdenza e Pensioni

5 cose da sapere sulla maternità facoltativa

Quando una lavoratrice è in dolce attesa segue, su indicazione del suo medico, un fitto protocollo di analisi e visite di controllo, per monitorare lo sviluppo del bambino. Ma è necessario che sia informata su diritti e doveri che le spettano e, soprattutto,...
Richieste e Moduli

Voucher asilo nido: come restituire i buoni non utilizzati

Oggigiorno tante sono le donne che si devono dividere tra la cura della propria famiglia e l'impegno nel proprio lavoro. Ecco che per questo motivo da un paio di anni a questa parte sono stati stanziati dei fondi per aiutare le neo mamme a poter tornare...
Richieste e Moduli

Come compilare il modulo di maternità facoltativa INPS

In questo articolo vedremo come compilare il modulo di maternità facoltativa INPS. Tale domanda, anche chiamata congedo parentale, può essere obbligatoria oppure facoltativa, e dovrà essere presentata all'ente in modo telematico tramite tramite l'applicativo...
Lavoro e Carriera

Il congedo di maternità facoltativo

Oltre alla tipologia di astensione dal lavoro più ricorrente, ovvero il "congedo di maternità obbligatoria", ne esiste una seconda tipologia detta "facoltativa". Il congedo di maternità facoltativo, anche detto "congedo parentale", presenta una serie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.