Come far transitare la quota interessi di un mutuo nel Conto Economico

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Nella sua semplicità la parola "mutuo" racchiude tutto quanto il senso del contratto che rappresenta. Il mutuo si riferisce a quel principale contratto di prestito, e precisamente consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto ad un altro, mediante l'assunzione da parte di quest’ultimo dell'obbligo di restituire al mutuante altrettanti soldi. Il mutuo può essere sia a titolo gratuito che a titolo oneroso. Inoltre può essere perfezionato solamente nel momento della consegna al mutuatario. Se si tratta di un prestito a titolo oneroso, chi ha ricevuto in prestito una somma di denaro deve corrispondere degli interessi. I mutui, al giorno d'oggi, consistono in una delle tipologie di finanziamento più diffuse e comuni, presenti nel mondo. Molto spesso, anche le imprese, ricorrono a questo genere di finanziamento. Per questa ragione è abbastanza frequente trovare dei mutui iscritti nel loro bilancio. In questa semplice ed esauriente guida, attraverso pochissimi passaggi, vi spiegheremo come è possibile fare transitare la quota interessi di un mutuo nel Conto Economico. Vediamo, pertanto, come occorre procedere nella maniera adeguata.

24

Per prima cosa, è necessario ricordarsi come è strutturato un mutuo e come sono composte le sue rate. L'importo che viene finanziato, naturalmente, subisce una certa maggiorazione di una quota, chiamata interessi. Mentre la quota capitale rappresenta il debito contratto dal soggetto che chiede il prestito, gli interessi consistono in un mero costo pagato per beneficiare del finanziamento. Per questa ragione, essi vengono collocati separatamente, e suddivisi in quota capitale nello Stato Patrimoniale, mentre gli interessi sono inglobati nel Conto Economico.

34

A questo punto possiamo ricordarvi, brevemente, la funzione dei due principali documenti che compongono il bilancio. Lo Stato Patrimoniale si riferisce a quella situazione che era presente alla data di chiusura dell'esercizio degli stock dell'impresa, ovvero degli elementi presenti in quel momento come grandezze stock. I debiti, pertanto, devono presentare un importo preciso. Tuttavia quello che deve essere rappresentato, non è la cifra complessiva che andrà pagata all'ente finanziatore, ma esclusivamente la parte relativa alla quota capitale, ovvero la parte da restituire dell'importo prestato, senza quindi tenere inconsiderazione degli interessi che passeranno come costo all'interno del Conto Economico. Nel Conto Economico devono essere considerati, invece, i flussi, ovvero quelle grandezze maturate nel corso dell'esercizio come i costi ed i ricavi.

Continua la lettura
44

Gli interessi dei mutui devono essere collocati, pertanto, all'interno del Conto Economico. Precisamente si tratta di flussi prettamente di tipo finanziario, nonché negativi per l'impresa. Devono, pertanto, essere inseriti nella parte relativa ai proventi ed agli oneri della gestione finanziaria. Per concludere possiamo fare un semplice esempio, per comprendere nel migliore dei modi i concetti fino a questo momento espressi nei vari passi di questa guida. Ipotizziamo, ad esempio, di avere a fine anno un debito residuo di 100.000 euro, e di aver pagato nello stesso arco di tempo 10.000 euro di interessi. In questo caso, pertanto, andremo a collocare nel Conto Economico soltanto i 10.000 euro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come gestire il TFR nel Conto Economico

Quando si parla di trattamento di fine rapporto o TFR si intende una certa retribuzione effettuata dal datore di lavoro che viene data al lavoratore quando termina un rapporto lavorativo. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici...
Aziende e Imprese

Come preparare il conto economico

Il Conto Economico è un documento di bilancio che ha come finalità quella di dare per ogni periodo una serie di informazioni ai soci o al titolare dell'azienda in questione. Il suddetto Conto rileva, inoltre, quelli che sono i punti di forza e le aree...
Aziende e Imprese

Forma scalare del conto economico: errori da evitare

Il conto economico rappresenta un nucleo dove vengono racchiuse tutte le operazioni finanziarie, il cui scopo è mettere in luce la fase gestionale in ogni sua parte, riguardante un determinato esercizio. Per questo motivo ogni contributo messo in atto...
Aziende e Imprese

Come ricavare dallo stato patrimoniale la variazione delle rimanenze da inserire in conto economico

Le rimanenze di magazzino sono considerate quei beni acquistati da un'azienda e destinati alla vendita o che concorrono alla produzione nella quotidiana attività dell’impresa. All'interno delle rimanenze vengono annoverate le materie prime, le materie...
Aziende e Imprese

Come Calcolare Il Valore Aggiunto Del Conto Economico

Una voce fondamentale di calcolo presente nel bilancio di ogni attività è sicuramente il valore aggiunto. Il valore aggiunto rappresenta il primo margine del conto economico, praticamente quello che indica quanto reddito produce la gestione caratteristica...
Aziende e Imprese

Sicurezza: la normativa sui lavori in quota

L'articolo 107 del D. Lgs. 81/08 definisce i lavori in quota come quelle mansioni che espongono il lavoratore al rischio di una caduta, da un'altezza minima di due metri, calcolata da un qualsiasi piano considerato come stabile, sono comprese anche le...
Aziende e Imprese

Sicurezza: misure di prevenzione per i lavori in quota

Il datore di lavoro è tenuto all'osservanza delle misure generali (art. 2087 cc) di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori e deve valutare nella scelta delle attrezzature di lavoro e delle sostanze o dei preparati chimici impiegati, nonché...
Aziende e Imprese

Come richiedere la sospensione rate mutuo per le imprese

Anche per gli anni 2016 e 2017 le imprese che stanno attraversando un momento di crisi potranno godere della moratoria mutui facendo apposita richiesta alla propria banca. Questo significa che il legale rappresentante o i vari soci dell'impresa potranno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.